Normal Topic Accordatura e temperamento (Read 1735 times)
Cristiano
Full Member
***
Offline


Pianista mannaro

Posts: 213
Location: Martignacco
Joined: 07. Jun 2006
Gender: Male
Accordatura e temperamento
12. Sep 2006 at 10:31
Print Post Print Post  
negli ultimi mesi ho scoperto e tentato di approfondire il tema del temperamento. Ho capito che un pianoforte Ŕ di solito accordato con un temperamento equabile, che permette di eseguire brani in tutte le tonalitÓ, senza necessitÓ di cambiare l'accordatura. Una opera simbolo di questa possibilitÓ Ŕ il CBT di JS Bach, del quale ho una copia. In alcune delle tonalitÓ ho sentito comunque il pianoforte suonare "malino" anche in un semplice accordo di 1-3-5 maggiore.
Mi chiedo: dipende dal fatto che il tecnico intervenuto non Ŕ stato perfetto nell'accordatura, oppure perchŔ di solito il temperamento eseguito Ŕ "quasi" equabile, in modo da suonare bene in alcune tonalitÓ e un po' meno in altre?

Non ho modo ora di paragonare a quello del CD il suono del mio vecchio pianoforte perchŔ suona male in TUTTE le tonalita... una sorta di Clavicembalo mal temperato.

Ciao, Cristiano
  

Dopo Bach c'Ŕ Dio. E poi di nuovo Bach.
Back to top
 
IP Logged