Page Index Toggle Pages: 1 2 3 [4] 5 6  Send Topic Send Topic Print Print
Very Hot Topic (More than 25 Replies) Pianoforti digitali, cosa scelgo ? (Read 93093 times)
bian
New Member
*
Offline



Posts: 18
Joined: 09. Jan 2009
Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #60 - 12. Apr 2010 at 10:42
Print Post Print Post  
ho avuto il casio CDP 100 affittato prima di acuistare clavia NS e prima di noleggiare il verticale. Se ti serve per divertirti va più che bene!!!

ora ho un acustico kawai K50 e un Clavia Nord Stage 76 tasti pesti... ti posso garantire che l'NS è una spesa eccessiva!

tornassi indietro affittere un Kawai ES 6  Smiley (1.000 € circa - tasto pesato, bei suoni e casse e ritmi integrati Wink  e in più è portatile...
i clavinova dove li piazzi nn li sposti più!!!
  
Back to top
 
IP Logged
 
ROGERWAT
Senior Member
****
Offline


Johan Sebastian

Posts: 267
Location: SCONOSCIUTA
Joined: 05. Jun 2008
Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #61 - 23. Apr 2010 at 13:38
Print Post Print Post  
Ciao a tutti!! molto interessante questa discussione molto tecnica sui vari modelli di digitali in commercio..volevo chiedere un po' il vostro parere se potete aiutarmi un po'... io possiedo un piano verticale acustico Kawai BL131 a cui ho montato un kit silent. Studio un programma da conservatorio e sto finendo un 7° anno di corso.. Dato che lavoro spesso mi trovo a dover suonare il piano in cuffia e sinceramente c'e' una gran differenza di suono e dinamica nel suonare in modalita' silent.
Ovviamente quando posso suono il vero piano acustico..Ora ho cambiato casa e mi e' stato detto che se dovessero arrivare inquilini che fanno i turni ...se posso magari usare sempre il piano in modalita' silent.
Vi chiedo ... secondo voi ha senso tenersi un piano acustico e suonarlo SEMPRE in modalita' silent..con dinamiche e tocco peggiore..o se (Spero di no) dovessi sempre suonare col silent..mi converrebbe passare a un bel digitale? ho letto gran bene di CA18/51 o anche i roland con PHA2 ivory feel...sarei curioso di provarli in negozio..c'e' chi sostiene che il gap con gli acustici come tocco non si sente...anzi che siano meglio come meccanica di un normale verticale.
Per me la cosa piu' importante rimane la meccanica per lo studio (ovviamente il suono non deve fare schifo). 
ciaoo aspetto vostre risposte..
  
Back to top
 
IP Logged
 
bian
New Member
*
Offline



Posts: 18
Joined: 09. Jan 2009
Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #62 - 23. Apr 2010 at 15:46
Print Post Print Post  
Quote:
Vi chiedo ... secondo voi ha senso tenersi un piano acustico e suonarlo SEMPRE in modalita' silent..con dinamiche e tocco peggiore..o se (Spero di no) dovessi sempre suonare col silent..mi converrebbe passare a un bel digitale? ho letto gran bene di CA18/51 o anche i roland con PHA2 ivory feel...sarei curioso di provarli in negozio..c'e' chi sostiene che il gap con gli acustici come tocco non si sente...anzi che siano meglio come meccanica di un normale verticale.


se fosse così nessuno comprerebbe pianoforti verticali acustici!!!
la differenza c'è eccome...
però non so dirti (nn avendo mai provato un piano silent) se la meccanica dell'acustico con silent viene modificata da quest'ultimo...

ci sono digitali con una meccanica simile al pianoforte vero:
Roland V-Piano e Yamaha Modus o CP1, ma costano su 5.000 €
fai un po te, ci aggiungi qualcosa e compri 1/4 di coda  Wink
  
Back to top
 
IP Logged
 
ROGERWAT
Senior Member
****
Offline


Johan Sebastian

Posts: 267
Location: SCONOSCIUTA
Joined: 05. Jun 2008
Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #63 - 27. Apr 2010 at 14:57
Print Post Print Post  
Nessun altro mi sa consigliare?
  
Back to top
 
IP Logged
 
tgdigit
Global Moderator
*****
Offline


Argh !

Posts: 555
Joined: 30. Jul 2008
Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #64 - 30. Apr 2010 at 11:43
Print Post Print Post  
Guarda, proprio ieri sono entrato in un fornitissimo negozio di Verona, allo scopo di provare delle tastiere elettroniche, con la curiosità di vedere a che punto siamo con questa tecnologia.

Ho visto le marche più diverse: Roland, Korg, yamaha, ecc. ecc.

Mi aspettavo grandi cose, invece...una delusione, avrò provato una ventina di tastiere tra le più costose e rinomate, ma tutte, dico tutte mi lasciavano al tatto una spiacevole sensazione di plasticosità, artificiosità, innaturalità, ecc. all'udito una sensazione di lontananza abissale tra quello che voleva essere il "campione" che ascoltavo (grand coda piano, ecc.) e quello che il mio orecchio percepiva.

Mancava comunque qualcosa a livello tattile, forse la vibrazione delle corde sulle dita ? Non saprei.

Mha ! Forse, provando la famosa studiologic "numa nero" seguita da vst Ivory... , tuttavia sono piuttosto scettico.
  

Rafal Blechacz Chopin competition 2005 Pianoconcerto No. 1 !
Back to top
 
IP Logged
 
ROGERWAT
Senior Member
****
Offline


Johan Sebastian

Posts: 267
Location: SCONOSCIUTA
Joined: 05. Jun 2008
Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #65 - 30. Apr 2010 at 15:02
Print Post Print Post  
grazie per la risposta...eppure si sentono pareri cosi' discordanti..e' quello che non riesco a capire..gente che dice che un buon digitale e' meglio da suonare (per la meccanica non per il suono ovviamente) di un verticale medio.. e che in america per esempio sta prendendo molto piu' piede che da noi. Si sentono queste cose cosi' egregie sul Kawai CA51 o ROland RD 700Gx ... mah.. per essere sincero ultimamente riesco pero' piu' a "studiare", cioe' lavorare i pezzi nuovi, migliorare i passaggi che non vengono, diteggiare ecc...di piu' quando uso il piano in modalita' silent.. non so sara' un fattore psicologico..di imbarazzo..mi da fastidio quasi far sentire che faccio scale , ripeto passaggi o sbaglio..
  
Back to top
 
IP Logged
 
bian
New Member
*
Offline



Posts: 18
Joined: 09. Jan 2009
Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #66 - 30. Apr 2010 at 16:41
Print Post Print Post  
io penso che un da ogni strumento vero (nel nostro caso acustico verticale o a coda), anche se mediocre, riuscirai a tirare fuori sempre qualcosa che con un digitale non potrai fare!

Kawai CA51 o ROland RD 700Gx sono due cose opposte...
se vuoi comunque comprare un digitale devi iniziare a capire una cosa:
- o digitale da casa (tipo kawai Ca51)
- o digiatale portatile (tipo roland rd 700gx)
è chiaro che un digitale da casa che pesa 10 volte un portatile ha sicuramente una tastiera pesata migliore di qualsiasi portatile!

se ti interessa questo, ovvero, non quanto più il suono assomigli ad un pianoforte vero (perchè sarà sempre il suono di un campione) ma avere dei tasti ed una pesatura che sia più simile ad un vero pianoforte... puoi fare solo una cosa, andare per negozi e provare, in più i digitali diciamo da casa hanno anche le casse, al contrario della maggior parte dei digitali portatili!

su digitali portatili ho sentito parlare benissimo del kawai MP8II:
http://www.furcht.it/kwmp8.htm#mp8ii
  
Back to top
 
IP Logged
 
Summy73
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1
Joined: 06. May 2010
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #67 - 06. May 2010 at 15:48
Print Post Print Post  
Salve a tutti.
anch'io come altri sono in procinto di acquistare un pianoforte, suonicchio ma vorrei imparare seriamente.
Inizialmente ero orientato verso un acustico ma visti problemi di spazio (la sala è grande ma l'unico punto dove può stare ha una superficie di 170x125) penso xò che un pianoforte verticale tradizionale non ci stia a meno che non abbia una profondità di 40-45 cm (sennò ci starei come una sardina).
Allora ho pensato di prendere un pianoforte digitale con mobile (budget max 1600-1800 euro). Mi interessa prevalentemente la fedeltà del suono e che sia ben amplificato.
Cosa mi consigliate? Il Roland F-110 com'è secondo voi? (lo fanno pure bianco che esteticamente sarebbe il colore che meglio si sposa con l'arredamento della casa)

Grazie 1000

Summy
  
Back to top
 
IP Logged
 
Eleanore
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 7
Joined: 06. May 2010
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #68 - 08. May 2010 at 07:27
Print Post Print Post  
Aggiungo un non ancora citato (forse, o l'ho perso tra i post?) Casio. Io ne ho uno da qualche anno ormai, lo tengo in camera da suonare quando mettermi al piano implicherebbe un'arrabbiatura cosmica della gente che sta già dormendo.
E' un ottimo strumento, mai dato alcun problema. E la cifra stava intorno ai 1200 €. Unico difetto: ha pochi suoni campionati. Ovviamente, pianoforti (grand piano, bright, electric...). Quindi se per caso un giorno dovessi avere bisogno di altri suoni, per un qualsiasi motivo, dovresti avere una tastiera a parte.

Rimanendo sulla mia esperienza diretta, ho avuto a che fare con alcuni Roland, anche quelli sono ottimi. Di loro ne ho visti alcuni con molti più suoni campionati rispetto al mio... Addirittura c'è un posto vicino a casa mia dove fanno  jam sessioning, e lì hanno proprio un piano digitale Roland che usano per i tastieristi dei gruppi che vanno a suonare, con almeno una trentina di suoni. Veramente bello.

[P.S. Non è MAI paragonabile ad un pianoforte vero... gli manca qualcosa! Intendo a livello di tocco, non so descrivere Wink]

Eleonora
  
Back to top
 
IP Logged
 
Roberto Pipitone
Ex Member
****


La musica al piano mantiene
giovani

Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #69 - 18. Jun 2010 at 15:08
Print Post Print Post  
salve

stavo decidendo il piano digitale da portare a casa, in aggiunta all'acustico.
Oggi avrei dovuto in negozio fare la prova comparata tra Yamaha CLP320 e Roland RP201. Ambedue potrei portarli a casa a euro 1090, con installazione in opera.

Ci sto però ripensando, in funzione della trasportabilità dello strumento.

Infatti, quelli che ho detto sono pianoforti digitali, ovviamente più agevoli da trasportare di un piano acustico (!!!!) (40-50 kg), però, volendololo trasferire nell'estate alla casa di vacanze, ci vogliono sempre due persone..... col problema del vanoscala... non è agevolissimo.

Sto pensando in alternativa a una tastiera a 88 tasti (ca. 20 kg di peso), che sicuramente non avrebbe probleni, racchiusa in una valigia, ad essere trasportata dal sottoscritto.

Quello che però vorrei, in ordine di importanza sono due cose:

a) una tastiera pesata SIMILE AL MAX a una tastiera di piano a coda,

b) un suono che, ascoltato sugli altoparlanti sia, il più possibile simile al suono del mio acustico

Sono andato sul sito Yamaha...... serie CP.... 4 modelli (suppongo che il range di prezzo sia all'incirca quello dei due modelli sopraccitati)

Un dubbio mi rimane, poichè queste tastiere 'lunghe' a 88 tasti, almeno sul sito Yamaha (non ho ancora visto il sito Roland) non sono descritte, a differenza dei due modelli Yamaha e Roland sopraccitati, come strumenti con il massimo perfezionamento per riprodurre, sia come pesatura tasti che come suono, l'effetto di un pianoforte acustico (addirittura 'grancoda'). Si tratta piuttosto di modelli 'polivalenti' con predisposizione a diverse voci, oltre al pianoforte, quali organo, piano elettrico o altri strumenti (per servire in orchestre jazz ... ecc).

Secondo voi, posso trovare, per un prezzo nell'intorno di 1000-1200 euro, una 'tastiera' portatile che mi dia, sia la massima senzazione di toccare la tastiera di un piano acustico, ed anche, collegata ad amplificatore, un effetto di suono da piano a coda?

Qualche suggerimento di modello?

Grazie
  
"la gioventù è cosa troppo importante per lasciarla sprecare ai giovani"
Back to top
 
IP Logged
 
paperippo
God Member
*****
Offline


imperare sibi maximum
est imperium

Posts: 2001
Location: Sicilia
Joined: 01. May 2010
Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #70 - 18. Jun 2010 at 16:27
Print Post Print Post  
Io sceglierei qualcosa di molto economico e trasportabilissimo come ad es. il Casio CP100. Il prezzo è inferiore ai 400 euro quindi non puoi aspettarti qualità eccellente ma di contro puoi trasportarlo facilmente (chissà perchè mi escono sempre le rime) avendo un peso che si aggira  sui 14 chili, se non ricordo male.
Valuta questa scelta una volta che hai già un acustico. Il digitale più importante, una volta entrato in casa, è difficile che esca; pensa che una volta ho dovuto portare dal tecnico il mio Roland (dal peso di circa 50 kg). Ti posso assicurare che è stata una sfacchinata tanto che tremo al pensiero che possa succedere di nuovo, altro che portarlo ogni estate in vacanza... Grin Grin Grin Grin Grin                                     http://www.strumentimusicali.net/product_info.php/cPath/50_51/products_id/6317/p...            
  

un mondo senza musica è come un mare senza pesci&&(paperippo)
Back to top
 
IP Logged
 
bian
New Member
*
Offline



Posts: 18
Joined: 09. Jan 2009
Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #71 - 18. Jun 2010 at 16:30
Print Post Print Post  
Con 1000/1200 € assolutamente no!

i due piani da te citati non sono chiaramente dei portatili, ma hanno sicuramente una pesatura molto simile al piano acustico!

prendendo per sicuro che non esite nessun digitale che possa darti la sensazione di suonare su un pianoforte vero, è chiaro che un piano digitale sui 20 Kg avrà sicuramente un tasto pesato non all'altezza...
perchè rosicchiando peso si va a discapito del tasto pesato.

La serie CP yamaha costa un botto, CP1 4.200€... gli altri sono delle scale down, quindi inferiori...

purtroppo non c'è via di mezzo o prendi un piano digitale da casa, oppure se vai sui portatili per non spendere una cifra hai poca scelta...

io ti posso consigliare il Kawai ES6 (21KG) 1.200€ 
e roland FP7(36KG) 1.500€  Smiley
  
Back to top
 
IP Logged
 
roberto44
Full Member
***
Offline



Posts: 146
Location: Giornalista
Joined: 16. Sep 2009
Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #72 - 01. Jul 2010 at 11:09
Print Post Print Post  
Anch'io, come alcuni, mi appoggio al Casio Cdp 100 quando non posso esercitarmi sul mio acustico a casa. Come suono è così così, ma i tasti sono abbastanza vicini a...quelli di un pianoforte scassato. In ogni caso appena si sale su un piano, è tutta un'altra storia. Magari ti serve il digitale solo per inquadrare un esercizio o un pezzo Cool
  
Back to top
IP Logged
 
madflyhalf
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 506
Joined: 25. Jan 2009
Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #73 - 01. Jul 2010 at 12:22
Print Post Print Post  
bian wrote on 18. Jun 2010 at 16:30:
Con 1000/1200 € assolutamente no!

i due piani da te citati non sono chiaramente dei portatili, ma hanno sicuramente una pesatura molto simile al piano acustico!

prendendo per sicuro che non esite nessun digitale che possa darti la sensazione di suonare su un pianoforte vero, è chiaro che un piano digitale sui 20 Kg avrà sicuramente un tasto pesato non all'altezza...
perchè rosicchiando peso si va a discapito del tasto pesato.

La serie CP yamaha costa un botto, CP1 4.200€... gli altri sono delle scale down, quindi inferiori...

purtroppo non c'è via di mezzo o prendi un piano digitale da casa, oppure se vai sui portatili per non spendere una cifra hai poca scelta...

io ti posso consigliare il Kawai ES6 (21KG) 1.200€  
e roland FP7(36KG) 1.500€  Smiley


Eee 1000kg!

L'FP-7 ne pesa 24!  Wink
  

You'll meet each other in the street in 30 years time and... there will be just a look and you'll know just how special some days in your life are. No words, a look. And the biggest thing to say is: you're special.&&&&Ian McGeechan
Back to top
 
IP Logged
 
bian
New Member
*
Offline



Posts: 18
Joined: 09. Jan 2009
Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #74 - 01. Jul 2010 at 14:57
Print Post Print Post  
Quote:
Eee 1000kg!

L'FP-7 ne pesa 24!


hai ragione  Smiley
ho letto il peso nella sezione: ""Size and Weight ( FP-7 with dedicated stand KSC-44 and music rest )""
Wink
  
Back to top
 
IP Logged
 
Roberto Pipitone
Ex Member
****


La musica al piano mantiene
giovani

Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #75 - 01. Jul 2010 at 21:14
Print Post Print Post  
EVVAIII !!!!!!!! Fatto, ci ho il digitale in casa !!!!

Risolto il dilemma (6 posts sopra) su cosa prendere, dopo un'ubriacatura di sigle, di consigli (non solo su pianoforum) dove ho letto di tutto e il contrario di tutto................ e dopo aver passato 3 ore in un fornitissimo negozio, dove ho provato e riprovato risposte meccaniche di tastiere, differenze tra il '64' e '128 voci', ho scelto e mi sono portato a casa un Yamaha P85.

E' un 64, ma, credetemi, anche se,, tempestandoli di accordi, mi è sembrato di percepire qualche lieve differenza tra i '64 ' e i '128', c'è un grandissimo vantaggio in termini si peso (solo 12 Kg il mio !!) e prezzo.

Naturalmente per me è, dopo l'acustico, il secondo piano, su cui posso pestare sui tasti anche a mezzanotte per fare esercizio di dita.

E poi è trasportabilissimo.

Sapete quanto l'ho pagato, provate a dirlo. Anzi no, ve lo dico io: 540 euro, comprensivo di borsa trasporto della tastiera,  e dell'appoggio a pavimento.

Stassera a casa l'ho trovato favoloso, un risultato che non mi aspettavo! A parte la tastiera a cui mi sono già abituato, l'ho già suonato per tre ore.
Ha due differenti registri tipo piano acustico, uno più stile jazz, l'altro più classico, ma è veramente piacevole.
Che piacere improvvisare pestando sui tasti, cosa che non mi sognerei mai di fare sull'acustico (anche per non farmi linciare dai vicini  Grin ).

Ma non è tutto. Il massimo... l'ho provato quando l'ho sistemato a fianco dell'acustico (sulla sinistra). Che bellezza improvvisare suonandolo, e, con le due mani, aggiungere accordi fatti sulla tastiera dell'acustico, del quale emerge al confronto una pienezza e struggente corposità di suono (ma come sono poetico.... quasi come Paterippo!!).

Beh mi fermo perchè credo di aver reso l'idea.

La mia giornata qui termina bene. Anzi no, perchè stassera le improvvisazioni in assoluta libertà contineranno fin dopo mezzanotte  Cheesy Cheesy
ciao ciao

  
"la gioventù è cosa troppo importante per lasciarla sprecare ai giovani"
Back to top
 
IP Logged
 
paperippo
God Member
*****
Offline


imperare sibi maximum
est imperium

Posts: 2001
Location: Sicilia
Joined: 01. May 2010
Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #76 - 01. Jul 2010 at 21:53
Print Post Print Post  
Pensavo te stamattina, quando un'amica mi chiedeva un consiglio per un digitale e adesso leggo la tua gioia per l'acquisto: sono molto contento per te. Comunque ti consiglio di prendere questo: http://www.strumentimusicali.net/product_info.php/products_id/6747/YAMAHA-LP5-Pe...
Complimenti ancora per l'acquisto e... per la vena poetica  Cheesy

dimenticavo: un coda, un verticale, li metti accanto....è davvero speciale  Grin Grin Grin
  

un mondo senza musica è come un mare senza pesci&&(paperippo)
Back to top
 
IP Logged
 
idea
Senior Member
****
Offline


ogni problema ha in sé
la sua soluzione

Posts: 290
Location: Milano
Joined: 19. Dec 2006
Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #77 - 02. May 2011 at 11:35
Print Post Print Post  
bian wrote on 23. Apr 2010 at 15:46:
[quote]se fosse così nessuno comprerebbe pianoforti verticali acustici!!!
la differenza c'è eccome...
però non so dirti (nn avendo mai provato un piano silent) se la meccanica dell'acustico con silent viene modificata da quest'ultimo...

La installazione di un kit silent su un verticale non comporta alcuna modifica della stessa. Su un coda il discorso è diverso, ci vuole un bravo tecnico per ottimizzare il secondo scappamento.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Marianna
New Member
*
Offline


I Love Pianoforum!

Posts: 5
Joined: 18. Jun 2007
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #78 - 29. May 2011 at 18:53
Print Post Print Post  
Io ho il Clavinova della Yamaha, e mi trovo veramente bene,
Ma non sono una vera pianista. 

  
Back to top
 
IP Logged
 
Kvitrafn
God Member
*****
Offline


Pianoforum user!

Posts: 1202
Joined: 27. Jul 2011
Gender: Male
Re: Pianoforti digitali, cosa scelgo ?
Reply #79 - 27. Jul 2011 at 16:00
Print Post Print Post  
Io ho un Kurzweil Mark pro two-i e mi trovo benissimo anche se presenta pochi suoni. Però l'importante è che c'è il suono del pianoforte ed è anche un buon suono.
Ti allego un video così puoi anche sentire il suono.
http://www.youtube.com/watch?v=36NWdq3o7kw&feature=related
  

#define true 0;&&#define false 1;&&//Happy debugging, losers.
Back to top
 
IP Logged
 
Page Index Toggle Pages: 1 2 3 [4] 5 6 
Send Topic Send Topic Print Print