Normal Topic Gioconda De Vito (Read 4281 times)
Werckmeister
God Member
*****
Offline



Posts: 2107
Joined: 21. Dec 2007
Gender: Male
Gioconda De Vito
04. Nov 2009 at 02:20
Print Post Print Post  
  
Back to top
 
IP Logged
 
Annarita Santagada
Junior Member
**
Offline


W Pianoforum!

Posts: 73
Joined: 06. Dec 2009
Gender: Female
Re: Gioconda De Vito
Reply #1 - 15. Jan 2010 at 23:38
Print Post Print Post  
Werckmeister wrote on 04. Nov 2009 at 02:20:


Me ne parlava sempre il Maestro Tito Aprea che per tanti anni ha fatto duo con Gioconda de Vito, pianoforte e violino. Avevano un'ottima affinità. Smiley
  
Back to top
 
IP Logged
 
Werckmeister
God Member
*****
Offline



Posts: 2107
Joined: 21. Dec 2007
Gender: Male
Re: Gioconda De Vito
Reply #2 - 16. Jan 2010 at 01:06
Print Post Print Post  
Annarita Santagada wrote on 15. Jan 2010 at 23:38:
Werckmeister wrote on 04. Nov 2009 at 02:20:


Me ne parlava sempre il Maestro Tito Aprea che per tanti anni ha fatto duo con Gioconda de Vito, pianoforte e violino. Avevano un'ottima affinità. Smiley


Sì, ho letto da qualche parte che queste incisioni di Brahms la De Vito avrebbe voluto farle proprio con Aprea, ma che la casa discografica le impose un pianista più "di grido", quale appunto Fischer. Comunque, a giudicare da questa e altre incisioni, doveva essere una grandissima violinista, fra lei e Aprea dovevano formare un duo superlativo!

P.S. ma com'è che 'sto topic sta inSvagoforum?,  Shocked; e sì che dovrei saperlo, l'ho cominciato io!! Qualche moderatore di buon cuore lo sposti in una sezione più consona, please, Smiley
  
Back to top
 
IP Logged
 
Michele Marvulli
God Member
*****
Offline


Mi piace Pianoforum!

Posts: 1330
Location: spoltore
Joined: 26. Oct 2007
Gender: Male
Re: Gioconda De Vito
Reply #3 - 16. Jan 2010 at 01:53
Print Post Print Post  
Io la conobbi di persona. Era pugliese, come me, e a Roma mi prese subito a cuore. A casa suonava tre volte meglio che in concerto. L'ho ascoltata anche dal vivo con Guido Agosti, altro grandissimo camerista, forse insuperato. Donna bellissima, vinse a 15/16 anni uno strepitoso Concorso a Vienna e divenne di fama mondiale. Non era sposata, nè fidanzata. Un giorno le chiesi perchè. "Mio caro Michele - rispose - la Musica è una cosa seria, anche il matrimonio lo è! Impossibile riuscire a far bene le due cose; ad una di queste si deve rinunciare per forza. Ebbene, io ho scelto la Musica".
  
Back to top
 
IP Logged
 
Werckmeister
God Member
*****
Offline



Posts: 2107
Joined: 21. Dec 2007
Gender: Male
Re: Gioconda De Vito
Reply #4 - 16. Jan 2010 at 11:10
Print Post Print Post  
Michele Marvulli wrote on 16. Jan 2010 at 01:53:
Non era sposata, nè fidanzata. Un giorno le chiesi perchè. "Mio caro Michele - rispose - la Musica è una cosa seria, anche il matrimonio lo è! Impossibile riuscire a far bene le due cose; ad una di queste si deve rinunciare per forza. Ebbene, io ho scelto la Musica".


Beh, allora dopo avrà cambiato idea, almeno stando a quanto riportato in quest'articolo di wikipedia:

Nel 1949 sposò David Bicknell, direttore della divisione HMV della EMI Records, e dunque acquisì la cittadinanza britannica. Suonò al Festival di Edimburgo nel 1948 (il triplo concerto di Beethoven con Arturo Benedetti Michelangeli, Enrico Mainardi e l'orchestra dell'Accademia Santa Cecilia diretta da Furtwangler), nel 1951 e nel 1953 (l'articolo pubblicato sul Times relativo alla partecipazione del 1953 si può leggere guardando questo video su youtube [1]), partecipando inoltre alla serie “Quattro secoli di violino” con Yehudi Menuhin, Max Rostal e Isaac Stern. Nel 1958 fece parte della giuria per il concorso Tchaikovsky, tenne recitals a Mosca e Leningrado; nel 1960 tornò ad Edimburgo, tenne un tour in Australia e in America . Aveva poco più di cinquant' anni, stava entrando nella piena maturità di un interprete ormai acclamata in tutto il mondo quando nel 1961 si ritirò dalle scene. La sua decisione fu dovuta alla consapevolezza di aver ormai raggiunto l'apice delle proprie possibilità: «Troppe volte ho assistito alla decadenza di un artista e ne ho provato una pietà mostruosa. Perciò ho voluto troncare la mia carriera nel momento in cui mi sono accorta di non poter dare ancora di più. Quando un organismo cessa di svilupparsi comincia istantaneamente ad invecchiare, ed io la decadenza non ho voluto iniziarla». Il suo ultimo concerto britannico si tenne a Swansea in ottobre, l'ultimo in assoluto a Basilea a novembre. Non tornò più indietro e nessuno, almeno in pubblico, la sentì più suonare.

Gioconda de Vito visse felicemente con suo marito fino alla sua morte di quest'ultimo avvenuta nel 1988. Talvolta tornava in Italia per far visita a sua sorella, ma visse per lo più nella sua casa di Hertfordshire e solo raramente si recava a Londra per ascoltare qualche concerto. Amava tantissimo gli animali ed il suo giardino accoglieva una stupenda fauna selvatica: gatti, uccelli, scoiattoli, due cigni ed anatre. Una volta fece amicizia anche con un topo e confessò ad una giornalista: “ha degli occhi così luminosi…non gli farei mai del male - dopo tutto, è una creatura di Dio”. Morì a Roma nel 1994 all'età di 87 anni.


  
Back to top
 
IP Logged
 
Michele Marvulli
God Member
*****
Offline


Mi piace Pianoforum!

Posts: 1330
Location: spoltore
Joined: 26. Oct 2007
Gender: Male
Re: Gioconda De Vito
Reply #5 - 16. Jan 2010 at 12:18
Print Post Print Post  
Anch'io so queste notizie. Quando si sposò aveva quasi 50 anni e, in cuor suo, già aveva deciso di ritirarsi dalla carriera. Il '49 fu proprio l'anno in cui la conobbi personalmente. Chiaramente le mie affermazioni si riferivano alla sua gioventù e certo parlando di serietà del matrimonio essa intendeva principalmente la responsabilità di allevare dei figli, probabilità che a 50 anni si esclude da sola. D'altronde ho citato parole sue, non mie fantasie.
In verità so anche tante altre cose della sua vita privata che wikipedia non sa o ha taciuto ma non le rivelerò per rispetto alla sua memoria.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Werckmeister
God Member
*****
Offline



Posts: 2107
Joined: 21. Dec 2007
Gender: Male
Re: Gioconda De Vito
Reply #6 - 16. Jan 2010 at 12:22
Print Post Print Post  
Michele Marvulli wrote on 16. Jan 2010 at 12:18:
D'altronde ho citato parole sue, non mie fantasie.


Ovviamente, e chi l'aveva messo in dubbio!
  
Back to top
 
IP Logged
 
Werckmeister
God Member
*****
Offline



Posts: 2107
Joined: 21. Dec 2007
Gender: Male
Re: Gioconda De Vito
Reply #7 - 16. Jan 2010 at 17:21
Print Post Print Post  
http://www.youtube.com/watch?v=974jctLIs8k&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=blaZJAdXbP0&feature=related

Se, come dice il Maestro Marvulli, a casa suonava molto meglio che in disco, allora praticamente era Paganini....  anzi no, il suo esatto contrario; da quel poco che ho sentito mi sembra appartenere più alla categoria dei grandi violinisti "angelici" che a quella dei "diabolici":

[AI MODERATORI: PER FAVORE, SPOSTATE IL TOPIC NELLA SEZIONE ADATTA]
  
Back to top
 
IP Logged
 
Cav.E.M.Fairendelli
Ex Member


Re: Gioconda De Vito
Reply #8 - 17. Jan 2010 at 15:14
Print Post Print Post  
Ginocchia a terra per la De Vito.
Ho diversi dischi, un Brahms senza uguali.
Non  sapevo il Maestrissimo l'avesse conosciuta, ma Egli è ed era ovunque, già accanto a Monteverdi e a tutta la banda...
Un abbraccio Maestrissimo...

CEMF
  
Back to top
 
IP Logged