Page Index Toggle Pages: [1] 2  Send Topic Send Topic Print Print
Hot Topic (More than 10 Replies) Petizione per Christopher Falzone (Read 12060 times)
Pepe
Global Moderator
*****
Offline



Posts: 10568
Location: Pisa
Joined: 14. Jan 2006
Gender: Female
Petizione per Christopher Falzone
01. Jun 2014 at 09:30
Print Post Print Post  
http://www.gofundme.com/christopher-falzone-piano

Claude Vurtis è un affezionato fan di Christopher Falzone, un giovane pianista di cui in passato si è parlato molto sul forum.
Bene, Claude ha aperto una petizione per Christopher, per una strana storia personale che gli è successa.
Io non prendo posizioni, non so la versione dei genitori, però ho conosciuto Christopher diversi anni fa, mi sembra un bravissimo ragazzo e mi sembra doveroso far conoscere il più possibile questo fatto, poi ognuno farà le sue deduzioni.
In questa strana storia si parla del fatto che i genitori di Christopher lo avrebbero fatto dichiarare incapace di intendere e di volere... C'è di mezzo la moglie, Lily, dalla quale lo avrebbero allontanato forzatamente.
Lui per scappare è caduto, ed ora è sulla sedia a rotelle.
Chiedono del denaro per pagare gli avvocati perché lui vuole tornare da sua moglie.
Ve l'ho spiegato proprio male... ma ho fretta, scusate!!
Magari ne riparliamo in seguito!!
  
Back to top
 
IP Logged
 
Rapsodìa
Full Member
***
Offline


Studente nel Limbo

Posts: 138
Joined: 18. Feb 2013
Gender: Female
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #1 - 01. Jun 2014 at 12:45
Print Post Print Post  
Questa storia è assurda. Non so se crederci, sinceramente.
Pero' poi ho visto una lettera di Martha Argerich a corredo.
Non so.. mi sembra una storia quasi surreale..
  

"Ca, quala Limbo! L'inferno è il posto giusto per te! E' lì che devi stare!" Cit. M°Michele Marvulli
Back to top
 
IP Logged
 
Capriccio
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 24
Joined: 28. Apr 2014
Gender: Female
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #2 - 01. Jun 2014 at 17:07
Print Post Print Post  
Rapsodìa wrote on 01. Jun 2014 at 12:45:
Questa storia è assurda. Non so se crederci, sinceramente.


sinceramente nemmeno io.

Rapsodìa wrote on 01. Jun 2014 at 12:45:
Pero' poi ho visto una lettera di Martha Argerich a corredo.


Questo ha la sua importanza ma non determina la veridicità del fatto. Sono molto diffidente per natura poi queste cose all'americana di petizioni online non mi hanno mai convinta. Senza dubbio è una storia assurda.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Leon
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 36
Joined: 04. Oct 2010
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #3 - 09. Jun 2014 at 21:49
Print Post Print Post  
Published on Jun 1, 2014

First evening with Chris at the nursing home
Christopher Falzone Saint Saens,Polonaise May 26,2014 http://www.youtube.com/watch?v=MBQBtzA7kec&index=4&list=LLxxlJqI5idRkrS72BfVTK8A

Published on Jun 1, 2014

Christopher played this on May 28, 2014 at 9:45 AM just before his trip from Andorra Woods nursing home to the Philadelphia Court house to defence fis right to live.

http://www.youtube.com/watch?v=r_kNfqnzBXE&list=UU58MB6RU41Wz8OIT6yNfOuw

Published on May 30, 2014

We are with you, Christopher.!!!!!!!!!!
Stand for Christopher human rights and freedom !!!!!!!!!!!!!

Help Christopher in his fight for freedom and human rights.!
http://www.youtube.com/watch?v=SjdKautmZys
  
Back to top
 
IP Logged
 
GattaFuffa
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 22
Joined: 19. Jul 2013
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #4 - 09. Jun 2014 at 22:35
Print Post Print Post  
Purtroppo è verosimile e per nulla sorprendente questa vicenda. In america la situazione è tragica da questo punto di vista, ma pure in Italia non scherziamo: non si contano i casi di abuso di TSO e di malcapitati letteralmente in mano ad "amministratori di sostegno" senza che ne abbiano veramete bisogno. Di questo ovviamente i tg non parlano. http://www.ccdu.org/

Quindi firmiamo in massa e tentiamo di salvarlo (non lasciamoci ingannare dal fatto che ad intervenire siano stati i genitori, sicuramente c'è qualche psichiatra di mezzo come "consigliere"). Una cosa simile è capitata anche ad un magistrato italiano, Paolo Ferraro, letteralmente rapito e portato in ospedale per subire un "trattamento" che lo mettesse a tacere, con la complicità di alcuni parenti. http://www.youtube.com/watch?v=a5pr90yy4TA ; Il trattamento psichiatrico obbligatorio è ormai diventato un'arma in diversi casi e per diversi motivi. Il caso di Falzone sarebbe da approfondire: salterebbero fuori sicuramente frequentazioni o interessi particolari dei suoi genitori.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Pepe
Global Moderator
*****
Offline



Posts: 10568
Location: Pisa
Joined: 14. Jan 2006
Gender: Female
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #5 - 10. Jun 2014 at 06:56
Print Post Print Post  
Ciao GattaFuffa, mi piace moltissimo il tuo nick  Smiley Dunque, intanto grazie per aver portato l'attenzione sui casi italiani di TSO, io non sapevo nemmeno che esistessero, però, anche guardando il sito che hai messo, si parla comunque di casi psichiatrici, di persone che comunque hanno, avevano, delle condizioni mentali deboli, o sbaglio? Cioè mi chiedo, perché si arriva all'amministratore di sostegno? Se ci si arriva è perché di base c'è un bisogno, che poi si abusi è un altro discorso. O non è così? Io non credo che chiunque possa arrivare e fare un trattamento psichiatrico obbligatorio ad una persona che dimostra di avere un equilibrio stabile e di affrontare la propria vita con capacità di giudizio e di adattamento agli eventi. O sbaglio?

Poi si, tornando al caso di Falzone, sarebbe veramente da approfondire ma anche io sarei per un approfondimento delle due versioni, non solo quella della moglie che ha chiesto aiuto attraverso questa petizione online. Poi tutto è possibile, è possibile che i genitori abbiano interessi particolari anche se non riesco ad immaginare quali, come è possibile che invece siano preoccupati per un figlio che non hanno più visto e che ha deciso di affidare la sua vita ad una donna che ne è tutrice in tutto e per tutto. Non so io come ho scritto all'inizio non riesco a prendere una posizione proprio perché mi mancano le informazioni dall'altra parte in causa.
  
Back to top
 
IP Logged
 
GattaFuffa
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 22
Joined: 19. Jul 2013
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #6 - 10. Jun 2014 at 11:50
Print Post Print Post  
Pepe wrote on 10. Jun 2014 at 06:56:
Ciao GattaFuffa, mi piace moltissimo il tuo nick  Smiley Dunque, intanto grazie per aver portato l'attenzione sui casi italiani di TSO, io non sapevo nemmeno che esistessero, però, anche guardando il sito che hai messo, si parla comunque di casi psichiatrici, di persone che comunque hanno, avevano, delle condizioni mentali deboli, o sbaglio? Cioè mi chiedo, perché si arriva all'amministratore di sostegno? Se ci si arriva è perché di base c'è un bisogno, che poi si abusi è un altro discorso. O non è così? Io non credo che chiunque possa arrivare e fare un trattamento psichiatrico obbligatorio ad una persona che dimostra di avere un equilibrio stabile e di affrontare la propria vita con capacità di giudizio e di adattamento agli eventi. O sbaglio?
Poi si, tornando al caso di Falzone, sarebbe veramente da approfondire ma anche io sarei per un approfondimento delle due versioni, non solo quella della moglie che ha chiesto aiuto attraverso questa petizione online. Poi tutto è possibile, è possibile che i genitori abbiano interessi particolari anche se non riesco ad immaginare quali, come è possibile che invece siano preoccupati per un figlio che non hanno più visto e che ha deciso di affidare la sua vita ad una donna che ne è tutrice in tutto e per tutto. Non so io come ho scritto all'inizio non riesco a prendere una posizione proprio perché mi mancano le informazioni dall'altra parte in causa.


Il discorso sulla malattia mentale è assai delicato: infatti oggi la psichiatria istituzionale ha la tendenza ad istituire nuove sindromi per determinati scopi, spesso legati alla prescrizione di psicofarmaci o a "gestione" sociale di certe categorie (es. sindrome da alienazione parentale, ADHD Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività per quanto riguarda i minori).
Riguardo questi ultimi, soprattutto con la crisi aumentano i casi in cui i figli vengono tolti a genitori in difficoltà economiche per essere collocati in case-famiglia che percepiscono dallo stato 150 euro al giorno per ogni ospite... Inutile dire che se quei soldi fossero dati alle famiglie...ma qui c'è una volontà precisa di "ingegneria sociale" oltre che ovvi interessi economici. http://devel.piattaformainfanzia.gag.it/rassegna/troppi-i-bambini-dati-in-affido...

Per quanto riguarda la figura dell'amministratore di sostegno, in Italia la situazione è preoccupante (ovviamente con il silenzio totale dei media). Ecco l'esempio di Trieste http://www.giuliocomuzzi.it/doku.php?id=amministratori_di_sostegno.
http://www.lavoceditrieste.net/2011/07/29/6841/
Ma non è affatto un fenomeno circoscritto a quella città.
Il caso di Paolo Ferraro poi scoperchia la realtà (documentata, anche con intercettazioni audio, tutto pubblicato per chi ha voglia e pazienza e volontà di capire) di un vero e proprio apparato costituito da persone concrete con nomi e cognomi che occupano posizioni strategiche di "gestione" all'interno della magistratura, della psichiatria, dell'esercito, delle istituzioni (non tanto ministri o politici di facciata ma funzionari, cariche non elettive ma di controllo e gestione reali).
Quindi la risposta alla tua domanda è: la finalità ultima di istituti come il TSO e l'amministrazione di sostegno non è quella di "curare" o "tutelare", ma di "gestire" (e ovviamente non nell'interesse della persona o della collettività). Questo fenomeno si inserisce in un quadro più ampio, una nuova maniera di instaurare un "regime". Se un tempo l'instaurazione di una dittatura e di un regime del terrore erano evidenti, ora il tutto è "mascherato" da un sistema democratico di facciata, svuotato dall'interno attraverso l'infiltrazione dei settori strategici della società. Metodo teorizzato a suo tempo da Luttwak (si, quello che fa l'opinionista in tv) nel suo "Tecnica del colpo di Stato" https://docs.google.com/file/d/0B7srLT3vW5caYTMtRUsyZEFfTms/edit?pli=1.
Ora, tornando alla vicenda di Falzone, considererei:
1) Com'era prima (uno splendore) e com'è ridotto ora (al di là dell'incidente da cui guarirà).
2) Da quando una scelta di vita (per quanto stravagante, ma di che stiamo parlando? Di voler fare il panista concertista?) può essere contrastata con sistemi da regime staliniano? Chiunque allora potrà decidere della vita di qualcun altro attraverso la leva psichiatrico/giudiziaria.
3) La psichiatria non è una scienza deduttiva (volgarmente, non è una “scienza esatta”): nonostante i tentativi di utilizzare i test in maniera deterministica da parte di una certa schiera di professionisti, il ruolo dell’interpretazione dei dati e della valutazione soggettiva dello psichiatra, pur su basi teoriche (anche queste passibili di discussione), rimane predominante. La forza dell’argomentazione è quindi essenziale per la validità di una valutazione psichiatrica.
4) La valutazione clinica può essere piegata a qualsiasi scopo da qualsiasi professionista in malafede o semplicemente prezzolato. In questo caso i tentativi di affrancarsi da parte della vittima, la sua ribellione o atti emotivi dovuti all’ingiustizia subita non fanno che rafforzare l’interpretazione del quadro clinico prospettato. Qualsiasi azione può essere interpretata come “sintomo”: questa è l’arma più efficace. Sostieni di essere perseguitato? Sei paranoico...e via così.  
Quindi il controllo sociale è l'unico rimedio:nel dubbio è sempre meglio sostenere le ragioni della vittima privata della propria libertà, che è sacra davvero.
  
Back to top
 
IP Logged
 
GattaFuffa
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 22
Joined: 19. Jul 2013
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #7 - 10. Jun 2014 at 21:51
Print Post Print Post  
Ricordo su pianoforum, non molto tempo fa, lodi sperticarte a Falzone quando brillava nei concorsi, gente che si batteva a spada tratta, fan scatenate...e ora tutti così prudenti...sarà vero, non sarà vero... Fatto sta che ha bisogno di un avvocato solo per difendersi e poter decidere della propria vita. Io la donazione l'ho fatta ma non ne ho viste altre. Ci lamentiamo se il mondo va a rotoli ed è sempre colpa degli altri...e poi dicono che chi si occupa di musica e arte ha più sensibilità...mah, io finora ho constatato il contrario in diversi casi. Piuttosto, finché uno è vincente tutti gli corrono appresso...una goduria bearsi dell'arte e fregarsene dei valori umani. Significa poi non sentire veramente né l'arte né l'umanità.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Pepe
Global Moderator
*****
Offline



Posts: 10568
Location: Pisa
Joined: 14. Jan 2006
Gender: Female
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #8 - 11. Jun 2014 at 06:17
Print Post Print Post  
GattaFuffa, non c'è bisogno di creare polemiche, il topic non è stato aperto per questo motivo, ma proprio per cercare di dare la massima diffusione a questa vicenda. Poi, come ho scritto, ognuno trarrà le proprie conclusioni.
Ricordi benissimo del topic su Falzone, ma quello che non ricordi è che quel topic creò invece anche molte polemiche da diversi utenti, per la quantità di nick poco credibili che lo sostenevano. Spesso lo staff doveva intervenire per calmare le acque. Quindi non dare giudizi affrettati o incompleti. Ma qui non siamo a giudicare il Falzone pianista o i nick degli utenti, o i fans o i non fans.
Siamo qui per dare una informazione, e caso mai per discuterne insieme, senza polemica. Serenamente.
Da come parli sembri una che conosce benissimo Falzone e la sua situazione. Dalla determinazione con cui ti schieri dimostri sicuramente di avere le idee molto chiare. Parli di un Falzone prima e di un Falzone ora, (prima di cosa? prima quando era piccolo?) quindi dobbiamo dedurre che lo frequentavi prima e lo frequenti ora e sei a conoscenza delle varie fasi della sua vita. Se non fosse così ti mancherebbe, come alla maggior parte di noi, delle informazioni date anche dall'altra parte, ovvero quella dei genitori o di altre persone che li sostengono.
Qui abbiamo solo quelle della moglie e una petizione pubblica che sostiene la versione della moglie.
Non c'è un riferimento pubblico sulla versione dei genitori.
Io ho detto semplicemente solo questo, e mi sembra che gli altri che sono intervenuti più o meno abbiano espresso dubbi solo per questo motivo, non certo sulla figura di Christopher.
Io come ho già detto non prendo posizione perché ho imparato grazie alla vita che la verità non sta mai da una parte sola, e che soprattutto quando non si sanno come stanno le cose, quando non si conoscono a fondo le persone, le loro storie, le vere motivazioni si possono solo fare supposizioni.
Credo che questa sia una storia molto delicata, perché comunque c'è una debolezza di fondo che ha portato a tutto questo.
Non voglio e non posso andare oltre scrivendo qui cose che so, perché credo che ci sia un limite oltre il quale non si ha più rispetto di una persona, e non mi va certamente di fare gossip sulla faccenda o riportare le voci che circolano nell'ambiente. Ma credo che molte informazioni ti manchino.
Dico solo, con la massima considerazione per Falzone, che conosco, che ho frequentato, che rispetto e che stimo come ho sempre fatto, e al quale voglio bene, e lui lo sa, che proprio perché questa è una storia incredibile, merita attenzione.
Mi auguro solo che in questa storia ci sia qualcuno che veramente pensi al benessere psicofisico di Christopher, e lo protegga sul serio.
Non so se sbandierare una vicenda così delicata sia proteggerlo.
Ci sono altri modi per chiedere aiuto, ci sono altri modi oltre quello di mettere in piazza le debolezze di una persona.
  
Back to top
 
IP Logged
 
GattaFuffa
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 22
Joined: 19. Jul 2013
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #9 - 11. Jun 2014 at 10:22
Print Post Print Post  
Pepe wrote on 11. Jun 2014 at 06:17:
GattaFuffa, non c'è bisogno di creare polemiche, il topic non è stato aperto per questo motivo, ma proprio per cercare di dare la massima diffusione a questa vicenda. Poi, come ho scritto, ognuno trarrà le proprie conclusioni.
Ricordi benissimo del topic su Falzone, ma quello che non ricordi è che quel topic creò invece anche molte polemiche da diversi utenti, per la quantità di nick poco credibili che lo sostenevano. Spesso lo staff doveva intervenire per calmare le acque. Quindi non dare giudizi affrettati o incompleti. Ma qui non siamo a giudicare il Falzone pianista o i nick degli utenti, o i fans o i non fans.
Siamo qui per dare una informazione, e caso mai per discuterne insieme, senza polemica. Serenamente.
Da come parli sembri una che conosce benissimo Falzone e la sua situazione. Dalla determinazione con cui ti schieri dimostri sicuramente di avere le idee molto chiare. Parli di un Falzone prima e di un Falzone ora, (prima di cosa? prima quando era piccolo?) quindi dobbiamo dedurre che lo frequentavi prima e lo frequenti ora e sei a conoscenza delle varie fasi della sua vita. Se non fosse così ti mancherebbe, come alla maggior parte di noi, delle informazioni date anche dall'altra parte, ovvero quella dei genitori o di altre persone che li sostengono.
Qui abbiamo solo quelle della moglie e una petizione pubblica che sostiene la versione della moglie.
Non c'è un riferimento pubblico sulla versione dei genitori.
Io ho detto semplicemente solo questo, e mi sembra che gli altri che sono intervenuti più o meno abbiano espresso dubbi solo per questo motivo, non certo sulla figura di Christopher.
Io come ho già detto non prendo posizione perché ho imparato grazie alla vita che la verità non sta mai da una parte sola, e che soprattutto quando non si sanno come stanno le cose, quando non si conoscono a fondo le persone, le loro storie, le vere motivazioni si possono solo fare supposizioni.
Credo che questa sia una storia molto delicata, perché comunque c'è una debolezza di fondo che ha portato a tutto questo.
Non voglio e non posso andare oltre scrivendo qui cose che so, perché credo che ci sia un limite oltre il quale non si ha più rispetto di una persona, e non mi va certamente di fare gossip sulla faccenda o riportare le voci che circolano nell'ambiente. Ma credo che molte informazioni ti manchino.
Dico solo, con la massima considerazione per Falzone, che conosco, che ho frequentato, che rispetto e che stimo come ho sempre fatto, e al quale voglio bene, e lui lo sa, che proprio perché questa è una storia incredibile, merita attenzione.
Mi auguro solo che in questa storia ci sia qualcuno che veramente pensi al benessere psicofisico di Christopher, e lo protegga sul serio.
Non so se sbandierare una vicenda così delicata sia proteggerlo.
Ci sono altri modi per chiedere aiuto, ci sono altri modi oltre quello di mettere in piazza le debolezze di una persona.


Non si tratta di fare polemica ma di rifiutare il fatto che un individuo (per quanto con fragilità che certo non gli mancheranno come non mancano a molti altri, anche grandissimi, musicisti) sia privato della facoltà di autodeterminarsi. Facoltà che dovrebbe essere tolta solamente in casi di estrema gravità.
Come dicevo, uno psichiatra potrà dire tutto e il contrario di tutto, e nella storia sappiamo che uso è stato fatto della psichiatria. Essa è tutt'ora un'arma nelle mani di chi la sa utilizzare (soprattutto gli avvocati).
Riguardo la moglie/manager, ognuno è libero di farsi sfruttare da chi gli pare. Quanti matrimoni parassitari esistono al mondo? Uno è libero pure di rovinarsi la vita senza per questo essere considerato pazzo o incapace. Uno è anche libero di affidarsi alle persone sbagliate e poi pagarne le conseguenze, se è questo il problema. Altrimenti dovremmo dichiarare incapaci pure tutte quelle invasate che hanno la vocazione e si fanno monache, perché sentono "la chiamata" e hanno le allucinazioni. Senza che ce ne rendiamo conto la forma-mentis delle persone si sta plasmando in modo tale che lentamente si accetta l'idea che una scelta di vita possa essere imposta in modo paternalistico con mezzi coercitivi. La tutela della "fragilità" contro eventuali approfittatori è uno scopo che può essere raggiunto con altri mezzi che non siano la privazione dei diritti. Si sta affermando un paternalismo che è l'anticamera dei più cupi regimi e lo si fa sfruttando questi casi (sempre più frequenti) per acclimatare l'opinione pubblica.  Falzone non è pericoloso per sè né per gli altri, conduceva una carriera affermata frequentando i migliori ambienti internazionali (come certificato dalla stessa Argerich), è in grado di esprimere la propria volontà (per quanto possa essere condizionato, ma chi non lo è? Facciamo interdire tutti i mariti succubi?). Guardatelo adesso e guardatelo prima, basta andare su youtube. Se a te sta bene che stia a marcire segregato in un ospedale fatiscente o chiuso in casa, non si sa bene per quale colpa, nell'attesa che si stabilisca la verità universale di ciò che è giusto per lui (e ovviamente senza che lui abbia voce in capitolo), ne prendo atto. Io invece sostengo che dovrebbe poter autodeterminarsi, anche sbagliando se è questo il caso, come sbagliamo tutti nella vita e ne paghiamo le conseguenze. L'ipersensibilità, la fragilità emotiva, l'incapacità di stare al mondo tipica delle anime più elevate è una malattia mentale?
  
Back to top
 
IP Logged
 
Pepe
Global Moderator
*****
Offline



Posts: 10568
Location: Pisa
Joined: 14. Jan 2006
Gender: Female
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #10 - 11. Jun 2014 at 12:37
Print Post Print Post  
Non riesco a fare la citazione quindi riporto una tua frase così:

Se a te sta bene che stia a marcire segregato in un ospedale fatiscente o chiuso in casa,

Mi risulta che a giorni suoni a Lugano al Progetto Martha Argerich, e mi auguro che sia così. Nel programma c'è, e a Lugano le variazioni sul sito vengono fatte in tempo reale, quindi se c'è ancora scritto, a meno che non cambi all'ultimo momento, vuol dire che suonerà. Quindi non credo che stia marcendo da nessuna parte, e per fortuna! Per il resto ti ringrazio, ho capito meglio il tuo discorso, lo condivido molto ma non nel suo estremismo e quindi su molto di ciò che scrivi sono d'accordo con te. No, non c'è nessuna colpa nella fragilità, nell'ipersensibilità etc. etc. e so perfettamente come la bravura di un avvocato possa incidere su un verdetto.
Però non ho mai parlato di colpe, e figuriamoci se lui ha una colpa, che poi non credo nemmeno nella "colpa" come non credo nel "peccato".
Caso mai ho parlato di persone che dovrebbero tutelarlo e mi sono fatta delle domande.  Smiley
  
Back to top
 
IP Logged
 
GattaFuffa
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 22
Joined: 19. Jul 2013
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #11 - 11. Jun 2014 at 20:06
Print Post Print Post  
So bene che certi valori anche per te non sono in discussione, ma poi nelle situazioni concrete è difficile destreggiarsi (anche per me ovviamente).
Oggi Claude, il promotore della petizione, scrive quanto segue:
Pubblicato il 10/giu/2014

Christopher Falzone playing his Tchaikovsky Trio transcription. who else can do this????. By the Pennsylvania Court in Philadelphia on May 30 he was named incapacitated person !!!! I wish to be that incapacitated!!!!How American court can
It's worst than Stalin regime.
Please, help me find contact in news paper and TV to help Chris to come back to the normal live.
He deserves more than miserable live in mental house or nursing home.
See what despotic and tyrannical parents and heartlessness of surrounding can do to any of us, musicians, artists, composers, actors and other artistic persons.

Ora, se Falzone fra qualche giorno suonasse a Lugano non vedo perché scrivere una cosa del genere. In quanto dichiarato incapace e privato dei suoi diritti, Falzone non può lasciare gli stati uniti senza il benestare dei genitori (che hanno tutt'altri programmi per lui). Almeno finché non potrà fare ricorso (e per questo la petizione, per pagarsi l'avvocato). In questo quadro si inserisce l'invito della Argerich, volto a legittimare e certificare lo status di Falzone come individuo pienamente capace. Non si tratta di una disavventura, ma di una persecuzione bella e buona, che dovrebbe sollevare un'ondata di ribellione nelle coscienze. Perché, e lo ripeto per l'ennesima volta, si può discutere di tutto, si possono scannare in tribunale fra loro (ad armi pari), ci possono essere levate di scudi anche a proposito del fatto che Falzone potrebbe essere vittima di plagio e sfruttamento da parte del suo entourage, per ipotesi, ma dichiararlo incapace è semplicemente una violenza ed una persecuzione per via psichiatrico/giudiziaria. Questo è un dato incontrovertibile. Se lasciamo passare sta cosa significa che siamo su una brutta china, che un lavorio culturale ben preciso ha avuto effetto (e bravo il Tavistock Institute). A questo punto chiunque può essere attaccato in quel modo, per diversi scopi ed effettivamente accade in Italia, come già ho linkato nei precedenti interventi (ma basta cercare su google per inorridire).
  
Back to top
 
IP Logged
 
Pepe
Global Moderator
*****
Offline



Posts: 10568
Location: Pisa
Joined: 14. Jan 2006
Gender: Female
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #12 - 13. Jun 2014 at 11:28
Print Post Print Post  
Questo link me l'ha inviato Christopher http://www.victimsofguardians.net

Credo anche io, indipendentemente dai casi personali, e dalle nostre idee sul caso specifico, che bisogna parlarne, e invitare a parlarne e non lasciare passare le cose. Non bisogna perdere l'abitudine ad interessarsi, umanamente, delle persone, indipendentemente da tutto, non bisogna mai farlo. Nel mio piccolo ho aperto questo topic perché se ne parlasse. L'indifferenza fa veramente male. Meglio discutere, meglio dire non so, non ci credo, ho dubbi ma parlarne e continuare a farlo.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Rapsodìa
Full Member
***
Offline


Studente nel Limbo

Posts: 138
Joined: 18. Feb 2013
Gender: Female
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #13 - 13. Jun 2014 at 22:46
Print Post Print Post  
Senti, peccherò di disumanità, ma a me questa storia non torna. Ci vedo qualcosa di losco, non capisco. Non capisco veramente! Mi sembra tutto assurdo. Se ne sai di piu', illuminaci.
  

"Ca, quala Limbo! L'inferno è il posto giusto per te! E' lì che devi stare!" Cit. M°Michele Marvulli
Back to top
 
IP Logged
 
Pepe
Global Moderator
*****
Offline



Posts: 10568
Location: Pisa
Joined: 14. Jan 2006
Gender: Female
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #14 - 14. Jun 2014 at 09:11
Print Post Print Post  
No io so quello che ho letto, e qualcosa che mi è stato riportato e di conseguenza non scrivo. Non sono nemmeno potuta andare a Lugano, dove avrei potuto sapere qualcosa di preciso quindi mi dispiace ma posso solo informarvi se Crhistopher suonerà il 28 o meno, o se ho notizie certe ma per ora no...  Undecided
  
Back to top
 
IP Logged
 
Claude
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 42
Joined: 08. May 2010
Gender: Male
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #15 - 28. Jun 2014 at 22:42
Print Post Print Post  
Classicalrecitals·69 videos

Polonaise-Improvisation Christopher Falzone
Published on Jun 27, 2014
https://www.youtube.com/watch?v=RflUteJ_79A
  
Back to top
 
IP Logged
 
GattaFuffa
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 22
Joined: 19. Jul 2013
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #16 - 29. Jun 2014 at 14:26
Print Post Print Post  
Claude wrote on 28. Jun 2014 at 22:42:
Classicalrecitals·69 videos

Polonaise-Improvisation Christopher Falzone
Published on Jun 27, 2014
https://www.youtube.com/watch?v=RflUteJ_79A



Riporto la didascalia al video linkato, che contiene nuove notizie su Falzone.

Christopher Falzone:
It is a handicap me to be "kept safe", because my talent and life need freedom to move forward. I cannot stay in a "protective environment" of clinics or nursing homes where my rights to perform and take responsibility for my profession are taken away, where my life liberty and pursuit of happiness are restricted, and where my life choices and decisions are misinterpreted. Instead I need to pursue my artistic life by performing again and respecting the professional network I already established through the many awards I won, tours I successfully gave, and the reputation I built around them. I do respect myself and my profession, and by being advised by doctors who don't understand the life of an artist would incapacitate my desire to believe in the progress. I've made my life with my wife who has also been my artistic inspiration for nine years and our family all have musical gifts which are supported by our desire to use them.

Would you be interested in my story? I escaped from a nursing home in US after a final decision of the judge that I'm completely and totally "incapacitated":

" the Court found that Christopher is totally incapacitated and appointed a guardian for him. We learned this morning that last night Christopher escaped from the nursing home and has not been found. I strongly suspect that Lily took him to the airport and that they may now be in Europe. I want you to know that this is now a very serious violation of the law by Lily and that Christopher may be in danger. Because Christopher was adjudged to be incapacitated, Lily's taking Christopher from the nursing home without the permission of his guardian would be considered a kidnapping under US law, and the guardian has notified the US Department of State as to what has happened. If you know where they are, I hope that you will notify me immediately. Michael" (this is my father)

Now I'm in a clinic in Europe. The psychiatrists here are already in touch with the legal guardian and Michael. I suppose they will try to escort me back to the US against my will.

I took a taxi from the nursing home by myself straight to the airport. Every word in the petition and accusations started with the words "upon information and belief", and had no basis in reality. The people making the accusations had almost no contact with me for nine years. The court's decision was unbelievable; the court was obviously biased. There were about eight witnesses including two doctors on my and my and wife's side. The judge ignored and even sometimes howled at our witnesses. But he was very attentive to the other side which is my father, who is a lawyer and also hired a lawyer and also hired the legal guardian who was appointed by the same judge. The legal guardian is doing what my father wants which includes holding me against my will in a nursing home with no reason, and restricting my wife's visitation hours. The whole situation was abuse of my civil rights. I could not go outside, or visit my wife at my home. I was required to ask the appointed legal guardian before I could do anything, and the guardian ignored me entirely. I saw him only three times, for five minutes each time, and asked me the same question: whether I wanted to see my parents. I told him that I first wanted to see my wife.

The last thing I have to tell you is that it was a vulnerable year and a big crisis, because the economy went down and I lost many contracts...not only me but many musicians lost work or means of survival in the US from it. I was one of them.

Now I strongly oppose going back to America. It would have catastrophic consequences for us all. I cannot perform anywhere there, and I would be kept in an institution with no freedom and be forced by law to live under guardianship until one of us dies. I would have no private life and space or living place to stay on my own and my talent and self would be wiped away. I completely refuse this so-called "treatment plan" of going back to America.

I would have been excited to see Martha Argerich again and our friends in Lugano, and then we could have enjoyed spending some close, warm time together. I feel like I get to know more sides of myself each day. I am very confident. I know if I could go to Lugano it would mean I would be around friends who are similar in how they deal with the stress and pressure of an artists' life. I know my beloved Martha is my ideal mentor, and she brings the best out in me. I had a wonderful opportunity to perform in Lugano today, June 28. I would have been paid for my work and make my living, instead of depending on institutions which keep me "safe" against my own will and interest.


Riguardo la situazione in Italia...

https://www.youtube.com/watch?v=qf2WLzZclJE
  
Back to top
 
IP Logged
 
Pepe
Global Moderator
*****
Offline



Posts: 10568
Location: Pisa
Joined: 14. Jan 2006
Gender: Female
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #17 - 29. Jun 2014 at 14:33
Print Post Print Post  
Ciao Claude! Ben ritrovato!
Christopher ha suonato ieri sera a Lugano? Non ho seguito e non ho avuto notizie.
  
Back to top
 
IP Logged
 
RicRad
Full Member
***
Offline


W Pianoforum!

Posts: 168
Joined: 01. May 2014
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #18 - 30. Jun 2014 at 07:11
Print Post Print Post  
tutta sta storia mi ha da bufala gigantesca...difficile credere una cospirazione simile al giorno d'oggi in un paese democratico e non la Russia anni 70'

spero sia una bufala, lo spero per Falzone anche se non l'ho mai stimato nè come musicista né come persona visto i suoi comportamenti a concorsi ecc ecc ma certo non gli auguro una cosa del genere.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Pepe
Global Moderator
*****
Offline



Posts: 10568
Location: Pisa
Joined: 14. Jan 2006
Gender: Female
Re: Petizione per Christopher Falzone
Reply #19 - 23. Oct 2014 at 12:47
Print Post Print Post  
In ricordo di Christopher Falzone, pensando a Christopher Falzone, perché quello che leggo in questi giorni mi fa schifo. Si è tolto la vita, al terzo tentativo ce l'ha fatta. E ora tutti ne devono parlare per forza. Ora tutti devono opinare, giudicare, dire, ricordare... Giudicano cosa non sanno, giudicano la famiglia perché hanno sentito dire da altri che il mostro è stato la famiglia, senza conoscere gli altri mostri, se così possiamo dire, di Christopher. I suoi interni, i suoi esterni se ci sono stati. Non sanno niente, non sanno assolutamente niente di niente. Non sanno quale realmente fosse la fragilità di Christopher, chi lo stava manovrando, chi lo stava usando, cosa l'ha portato a trovare nel suicidio l'unica maniera per uscirne fuori. Ma ora ne devono parlare tutti! Chi deve ricordare che l'aveva conosciuto e lo stimava, e quindi mettersi in mostra come "bravo". Chi deve giudicare perché per forza si deve giudicare gli altri, senza sapere, e dire frasi assurde, stupide come "e ora sarete contenti" come se fosse possibile essere contenti di un gesto così estremo che ha tolto qualcosa a tutti. E un evento così tragico, terribile, triste, viene al solito usato per mettersi in mostra. L'ambiente pianistico italiano ancora una volta si mostra per quello è che è: piccolo. Piccolo. Piccolo schifosamente piccolo. Dovremmo avere se non altro la dignità di rimanere in silenzio.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Page Index Toggle Pages: [1] 2 
Send Topic Send Topic Print Print