Page Index Toggle Pages: [1] 2 3  Send Topic Send Topic Print Print
Very Hot Topic (More than 25 Replies) Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi (Read 20209 times)
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 846
Joined: 22. Sep 2011
Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
06. Nov 2014 at 18:19
Print Post Print Post  
Il mondo del web si è appassionato ad un evento che avverrà in Germania tra pochi giorni (16 novembre), cioè la prima esecuzione della Toccata, Canzone e Fuga in Re maggiore per Organo a Canne, di Giovanni Allevi.
Ciò che ha destato interesse è soprattutto il carteggio tra il compositore e il giovane organista a cui è affidata la prima esecuzione, Carlo Maria Barile. Il loro scambio di mail è stato pubblicato su Facebook.

https://www.facebook.com/giovanniallevi/photos/pb.62491151198.-2207520000.141529...

https://www.facebook.com/giovanniallevi/photos/pb.62491151198.-2207520000.141529...

https://www.facebook.com/giovanniallevi/photos/a.501128076198.266813.62491151198...

Io credo che il futuro della musica si giochi nel ritrovato rapporto tra compositore ed interprete.
Buona lettura
  
Back to top
 
IP Logged
 
Duriel
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 518
Joined: 06. Dec 2008
Gender: Male
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #1 - 06. Nov 2014 at 21:42
Print Post Print Post  
Purtroppo non mi fa aprire i link quindi non conosco il loro contenuto. mi esprimo in maniera del tutto personale sul concetto di rapporto tra esecutore e compositore. A mio avviso è un rapporto che non è mai andato perduto. io stesso e tutti quelli che conosco che scrivono musica hanno un rapporto molto stretto con gli esecutori e con i loro maestri che reputano l'esperienza altamente formativa per loro ( una cosa è interpretare uno spartito e l'altro è seguire le indicazioni del  compositore e chiedere a lui in persona cosa ha voluto esprimere in un determinato passaggio). Il rapporto tra queste due figure a mio avviso è simile al rapport tra un direttore e la sua orchestra ( tranne in casi in cui l'autore da libertà all'esecutore). Tornando al discorso di allevi non posso esprimermi in mancanza dei link funzionanti ( probabilemnte è un problema solo mio) ma mi auguro che allevi non inauguri l'era del " ritrovamento" di questo rapporto facendo passare il messaggio che sia andato perduto da tempo ( come ha già fatto per le forme antiche che secondo la sua opinione solo lui è andato a riscoprire in forma contemporanea o per la storia secondo cui da 500 anni componiamo secondo le regole e non ci ribelliamo per paura di chissà quale punizione divina).
  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 846
Joined: 22. Sep 2011
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #2 - 09. Nov 2014 at 22:45
Print Post Print Post  
Caro Duriel, nel lungo carteggio viene condiviso un entusiasmo reciproco, e in taluni casi Allevi scende nel tecnico, ma è ovvio che il messaggio "che passa" è proprio quello che temi.
Parlando in generale, trovare oggi un incontro tra il compositore e l'interprete è assai difficile, per i motivi che tutti sappiamo.
L'interprete preferisce eseguire musica del passato, il compositore spesso scrive musica ineseguibile ed...inascoltabile.
Eppure questa vicenda dimostra che l'incontro tra le due potenzialità può originare qualcosa di grande.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Duriel
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 518
Joined: 06. Dec 2008
Gender: Male
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #3 - 09. Nov 2014 at 23:57
Print Post Print Post  
mah, io non sono per niente d'accordo. tutti i piu grandi compositori mondiali tutt'ora viventi trovano la giusta esecuzione delle loro opere. a volte sono loro stessi a dirigere o ad eseguire il pezzo  mentre altre volte sono altre persone. è ovvio che non tutti gli interpreti esistenti hanno in repertorio musica contemporanea ma ormai sono molto pochi quelli che si fermano ai primi del novecento. le nuove generazioni hanno in repertorio regolarmente brani di autori contemporai di vario genere. Io non capisco proprio adesso da dove salta fuori questa storia che i compositori contemporanei non trovano gli interpreti e via dicendo . Ma scusate e Bussotti? Fedele?  Portera? Penderecki? Sciarrino? Questi compositori non trovano esecutori quindi? E' normale che devi andare da quello "specializzato" per il semplice fatto che saper suonare bach non necessariamente ti insegna come  suonare Boulez ma dire che non ci sono interpreti conteporanei è una follia pura. Io non capisco come facciano i fans di allevi a bersi tutte queste assurdità. E mi dispiace vedere che pur di farsi pubblicità e di passare per il compositore che "si ribella" contro un accademismo quasi dittatoriale trasmette un messaggio completamente sbagliato della realtà. Io non capisco proprio come si faccia a difenderlo . ma Non può limitarsi a fare la sua musica è basta? potrebbe , a mio avviso, avere il giusto riconoscimento senza bisogno di interpretare un personaggio. mah.
SUl fatto che dici tu che la musica contemporanea è ineseguibile ed inascoltabile è solo un fatto di abitudine alla fine . Io ho portato al mio diploma alcuni brani di luciano berio e la prima volta che l'ho ascoltato non ce l'ho fatta proprio a sentirli tutti. Alla fine ho solo dovuto abituare l'orecchio. ora ascolto senza nessuna difficoltà brani di Scelsi, Messiaen, Castiglioni, Stockhausen, Crumb, Cage  ecc...... E' ovvio che bisogna sempre analizzare ogni opera per quello che è . a volte è un semplice esperimento dove l'autore sperimenta nuove sonorità, nuovi stili, nuove "risorse" messe a disposizione dalla tecnologia del suo tempo e che quindi non è propriamente pensato per essere un "brano da ascolto". Riguardo all'ineseguibilità dipende a volte da un tipo di scrittura "diverso" da quello a cui siamo abituati. con luftklavier di berio inizialmente avevo qualche difficoltà nel "decifrare" lo spartito ma una volta capito come studiarlo e come interpretarlo è solo questione di mettersi sotto e lavorarci su. a volte capita di vedere gente più brava di me completamente persa davanti a questi spartiti. Ma alla fine, è questione di abituarsi al nuovo linguaggio . tutto qui.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Duriel
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 518
Joined: 06. Dec 2008
Gender: Male
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #4 - 10. Nov 2014 at 00:05
Print Post Print Post  
ah cmq sono riuscito ad aprire i link finalmente. credo di aver capito da cosa nasce tutta la questiokne: allevi ha studiato in un conservatorio gestito da tiranni musicali. è l'unica spiegazione possibile. Perchè sentire frasi tipo " la fuga è obsoleta" mi fa pensare che davvero lo hann otraumatizzato con sistemi coercitivi al limite dell'umano. Cmq tornando seri se devo analizzare la conversazione tra i due trovo solo un'accozzaglia di luoghi comuni . Come se fosse stata preparata  a tavolino . Sarà di sicuro una trovata pubblicitaria. Ma vabbè sono affari suoi. a me personalmente non interessa per niente. sono sicuramente curioso di sentire la sua toccata e fuga ma non mi interessano le trovate pubblicitarie. vabbè, ascolterò con attenzione quando uscirà .
p.s. ma perchè allevi parla solo di ritmo ? ma conosce solo quell'elemento musicale O.o?
  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 846
Joined: 22. Sep 2011
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #5 - 10. Nov 2014 at 13:54
Print Post Print Post  
a me ha appassionato e non vedo l'ora di ascoltare quest'opera di Allevi.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Duriel
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 518
Joined: 06. Dec 2008
Gender: Male
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #6 - 10. Nov 2014 at 14:21
Print Post Print Post  
Non ci resta che aspettare la prima . Il problema cmq resta il personaggio e non la sua musica. Purtroppo dovremo sorbirci migliaia di fns che andranno in giro a dire che grazie a lui è stata riscoperta la Fuga  ( come se non componessimo fughe anche oggi). Ma vabbè così va la vita
  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 846
Joined: 22. Sep 2011
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #7 - 10. Nov 2014 at 14:38
Print Post Print Post  
Credo si stia già verificando ciò che temi, Duriel.
Tutti pazzi per la fuga, esposizione, divertimenti, stretti....
Ancora una volta Allevi spacca.
  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 846
Joined: 22. Sep 2011
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #8 - 10. Nov 2014 at 15:12
Print Post Print Post  
E visto che siamo in topic, azzardo un'altra riflessione su Allevi.
Dov'è finito? Non si vede in tv, non si legge nulla sui giornali.
Che fa? Compone una toccata e fuga e bum! Tutti parlano di Allevi.
E' vero, la Fuga non è una forma obsoleta, proprio perché rientra nei programmi d'esame al corso di composizione. Ma, concesso il beneficio del dubbio, è probabile che questa fuga di Allevi avrà un forte impatto popolare. Una fuga....dal forte impatto popolare...
Come fa una fuga ad avere un impatto popolare????!!!!!
  
Back to top
 
IP Logged
 
Duriel
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 518
Joined: 06. Dec 2008
Gender: Male
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #9 - 10. Nov 2014 at 21:01
Print Post Print Post  
Quello che mi da fastidio è che prendano per oro colato tutto ciò che dice. Abbiamo esempi di fughe meravigliose in ogni epoca. per non parlare del fatto che il repertorio organistico contemporaneo ancora abbraccia tale genere. Ora viene mister capellone e bum, ci voleva lui per riscoprirla. Ma stiamo scherzando? alla fine non farà altro che usare un soggetto con qualche ritmo minimalista/jazz per far vedere che usa linguaggi contemporanei innovativi ( innovativi poi fino ad un certo punto). Anche i discorsi che fa sono proprio lo stereotipo del compositore "visionario" che lotta contro tutto e tutti per affermare la sua arte. ma chi glielo vieta? ma qualcuno per caso impedisce ad Enaudi di scrivere brani sulle nuvole? a bussotti di integrare un azione di tuti i giorni ( pettinarsi) in un pezzo pianistico?  a MOrricone di scrivere melodie meravigliose per i film ? Ma quali regole sta infrangendo lui? me ne dica almeno una. quella che nonsi possono fare le quinte reali ? che il brano deve per forza terminare con una cadenza dominante tonica? cioè questo si fa i soldi grazie al suo personaggio . ma lo sai quante persone piu brave di lui conosco? gente che scrive pezzi meravigliosi sia nel suo stile che in un tutto personale. e non vanno in giro a dire fesserie. A mio avviso potrebbe avere un giusto riconoscimento senza dover interpretare alcunchè. Alcuni suoi pezzi sono anche carini. a me personalmente piace il suo concerto per violino e orchestra ma onestamente non mi sognerei di considerarlo un grande innovatore. ancora non mi ha dimostrato nulla :/
  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 846
Joined: 22. Sep 2011
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #10 - 10. Nov 2014 at 22:09
Print Post Print Post  
C'è qualcosa che ha fatto solo lui e nessuno prima, né Bussotti, né Morricone.  Cool
  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 846
Joined: 22. Sep 2011
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #11 - 10. Nov 2014 at 22:14
Print Post Print Post  
Duriel wrote on 10. Nov 2014 at 21:01:
Anche i discorsi che fa sono proprio lo stereotipo del compositore "visionario" che lotta contro tutto e tutti per affermare la sua arte. ma chi glielo vieta?  :/


IO!!!
Io ho iniziato a scrivere su questo forum, ormai diversi anni fa, per organizzare una manifestazione contro Allevi, durante la fiera Cremona Pianoforti. Ci siamo proprio andati, per organizzare una contestazione in occasione di un suo incontro pubblico.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Duriel
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 518
Joined: 06. Dec 2008
Gender: Male
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #12 - 10. Nov 2014 at 22:24
Print Post Print Post  
Lol. io pensavo fossi un suo fan XD. cmq personalmente a me dispiace dover criticare un musicista che cmq dimostra una certa padronanza dell'arte ( a prescindere da tutto cmq compone bene. anche sde non in maniera originale ). Quello che mi da fastidio è vedere che ha piu successo di altri solo per il personaggio che interpreta . Cmq davvero hai organizzato una manifestazione contro di lui O.O?
  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 846
Joined: 22. Sep 2011
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #13 - 12. Nov 2014 at 11:31
Print Post Print Post  
Duriel wrote on 10. Nov 2014 at 22:24:
Lol. io pensavo fossi un suo fan XD. cmq personalmente a me dispiace dover criticare un musicista che cmq dimostra una certa padronanza dell'arte ( a prescindere da tutto cmq compone bene. anche sde non in maniera originale ). Quello che mi da fastidio è vedere che ha piu successo di altri solo per il personaggio che interpreta . Cmq davvero hai organizzato una manifestazione contro di lui O.O?

Ero un detrattore convinto. Eravamo andati alla fiera con altri del forum, con una fascetta sul braccio con scritto "Allevi no grazie".
Senza stare a raccontarti come è andata, il caso ha voluto che io e Giovanni ci fermassimo a parlare a lungo.
Ora ogni tanto scrivo qui. Anche a me da fastidio il successo suscitato dal suo personaggio, probabilmente voluto dai media, ma quando si sarà placato e tutti i giudizi esteriori si saranno dissolti, non resterà il nulla, come molti si auspicano, ma un gigante della musica.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Duriel
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 518
Joined: 06. Dec 2008
Gender: Male
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #14 - 12. Nov 2014 at 14:14
Print Post Print Post  
anche io ritengo si debba aspettare che il personaggio muoia per valutare il musicista ( per personaggio non intendo che debba morire lui chiariamo XD). SUl fatto che sia un gigante o meno ..........mah alla fine non ha ancora dimostrato niente . Per oa sta facendo solo il furbo . Poi un domani si vedrà :/
  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 846
Joined: 22. Sep 2011
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #15 - 12. Nov 2014 at 19:08
Print Post Print Post  
Se fare il furbo significa scrivere un concerto per violino, o una toccata e fuga....mah
esiste un'altra categoria di furbi nel mondo musicale.
Ma voglio che tu sappia, Duriel, che rispetto il tuo giudizio, e al tempo stesso non è mia intenzione convincere nessuno della mia idea.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Duriel
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 518
Joined: 06. Dec 2008
Gender: Male
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #16 - 12. Nov 2014 at 19:21
Print Post Print Post  
la furbizia sta nello scrivere ciò che può di sicuro piacere alla gente senza minimamente cercare un nuovo linguaggio che potrebbe non piacere. e poi non è scrivendo concerti per violino e orchestra o toccate e fuga che si dimostra il proprio genio ma è in che modo lo si scrive. di fughe ne scrivo anche io ogni giorno ( stando al 6 anno di composizione) ma non per questo sono un genio. il concerto per violino era bello ma di certo non ha usato un linguaggio nuovo. ha solo scelto un linguaggio di sicuro impatto. per on parlare dei pezzi per pianoforte: carini ma di certo non innovativi. un buon minimalista ma come lui ce ne sono tanti.
  
Back to top
 
IP Logged
 
pianoverona
Senior Member
****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 271
Location: Docente
Joined: 07. Sep 2011
Gender: Male
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #17 - 18. Nov 2014 at 09:42
Print Post Print Post  
Stamattina ascolto la musica pianistica di Stravinskij, suonata da lui stesso, dal figlio Soulima, da Charles Rosen... Chissà se Allevi li ha mai sentiti nominare...

Il problema è il livello di competenze degli ascoltatori: se il livello è mediamente basso (a partire dal deficit scolastico) ogni banalità può essere spacciata come "nuova" e "geniale". Ripartiamo dunque dalla educazione musicale di base.
  

Soddisfa il tuo bisogno di fare musica attivamente, per il tuo benessere Suonare Cantare Star bene&&&&
Back to top
IP Logged
 
Duriel
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 518
Joined: 06. Dec 2008
Gender: Male
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #18 - 18. Nov 2014 at 14:31
Print Post Print Post  
Sulla sua cultura musicale e sulla sua preparazione direi che non possiamo dire nulla. In passato hanno anche intervistato il suo maestro di composizione e lui ha espressamente chiarito che era molto bravo, con un ottiam cultura musicale ma che per qualche strano motivo si limitava a comporre un tipo di musica commerciale mirato solo al guadagno . Quindi direi che per il momento si può stabilire solo che bisogna aspettare e vedere. se è furbo appena si sarà "sistemato" economicamente si dedicherà a qualcosa di veramente innovativo consolidando la sua fama e la sua immagine in maniera definitiva. In quel caso sarò il primo a fargli i compliemnti per la grande furbizia che ha avuto. NUlla da ridire in quel caso
  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 846
Joined: 22. Sep 2011
Re: Toccata e Fuga in Re magg di Giovanni Allevi
Reply #19 - 28. Nov 2014 at 20:05
Print Post Print Post  
Duriel wrote on 18. Nov 2014 at 14:31:
Sulla sua cultura musicale e sulla sua preparazione direi che non possiamo dire nulla. In passato hanno anche intervistato il suo maestro di composizione e lui ha espressamente chiarito che era molto bravo, con un ottiam cultura musicale ma che per qualche strano motivo si limitava a comporre un tipo di musica commerciale mirato solo al guadagno . Quindi direi che per il momento si può stabilire solo che bisogna aspettare e vedere. se è furbo appena si sarà "sistemato" economicamente si dedicherà a qualcosa di veramente innovativo consolidando la sua fama e la sua immagine in maniera definitiva. In quel caso sarò il primo a fargli i compliemnti per la grande furbizia che ha avuto. NUlla da ridire in quel caso

Anche un suo altro insegnante ha detto che è stato un contrappuntista formidabile. Ma non si può aspettare nulla, perché il giudizio su Allevi sarà definitivo solo tra un secolo, o almeno quando sarà cambiato il concetto stesso di innovazione.
Mi chiedo e ti chiedo: come è possibile scrivere un concerto per violino e orchestra, o una toccata e fuga per organo a canne, ritenendo questa musica una fonte di guadagno meramente commerciale?
E allora i compositori "intoccabili" che scrivono musica per film?
  
Back to top
 
IP Logged
 
Page Index Toggle Pages: [1] 2 3 
Send Topic Send Topic Print Print