Page Index Toggle Pages: [1] 2  Send Topic Send Topic Print Print
Hot Topic (More than 10 Replies) Pargoli di 10 anni e STUDIO (Read 5333 times)
Gabri_BT
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1159
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Pargoli di 10 anni e STUDIO
01. Nov 2015 at 14:25
Print Post Print Post  


La mia figlioletta, di 10 anni, va a lezione molto volentieri, ma sbraita, brontola e piange ogni qual volta giunge il momento di mettersi a studiare a casa  Sad

Al chè... le dico, con tono fermo e deciso, che se ogni giorno (o quasi), prima di mettersi a studiare, deve fare di queste “tragedie” ... allora è meglio che smetta  Angry 
A quel punto si mette a piangere ancor più forte  Shocked  dicendo che assolutamente non vuole smettere!!!

Poi, superato lo scoglio (e la crisi) dello inizio, si siede e suona volentieri.

Ha cominciato quest’anno il suo terzo anno. Finora se l’è cavata sedendosi al piano più o meno 10 minuti al giorno  Undecided  ovvero suonando una sola volta da capo a fine: la scaletta di turno (+ arpeggio e/o accordi) ed i brani, in genere un paio. Nonostante a casa faccia il minimo indispensabile, è comunque sempre riuscita a metter su i suoi branetti piuttosto egregiamente... anche a sorpresa del maestro (il quale ha sempre pensato, erroneamente, che lei studiasse di più).

A detta del maestro la monellina è piuttosto portata! Ed a lei piace suonare! Il problema è farle capire che fare il brano una sola volta (adesso, ogni tanto, arriva a 3 volte, ma rigorosamente senza mai soffermarsi sui passaggi difficili  Tongue  ) non porta da nessuna parte. Soprattutto ora che comincia ad avere cosine più impegnative.

Io non ho mai preteso tantissimo! Non voglio che le venga l’avversione allo studio a causa di imposizioni severe (ed a volte inutili), ma forse sono stata finora fin troppo “morbida”  Undecided  Ma quanto è difficile trovare la famosa via di mezzo!

Non esigo che si sieda al piano un’ora. Per carità! Sarebbe un’utopia. Però penso che, anche dal punto di vista educativo, sia importante pretendere un po’ più di impegno ora che ha 10 anni. Ultimamente ho provato a darle l’obiettivo della "mezz’ora". Le ho fatto mettere pure il “timer” Grin affinché la prendesse come un "gioco". All’inizio ha brontolato parecchio, ma ora ci sta provando (ehm... in una settimana sarà arrivata un paio di volte a 25 minuti  Lips Sealed ).

Non voglio farle vivere lo studio come un’imposizione. Però, visto che lei stessa vuole continuare ad andare a lezione, ritengo sia importante che lei impari a gestire meglio il suo tempo (e non a dire sempre: “dopo... dopo... dopo...”  Angry  ...nel frattempo incombe l’ora di andare a danza, o a casa dell’amichetta, o altro ancora.... e si ritrova a far il pianoforte alle 20.30 di sera !!!)

E seconda cosa: vorrei che capisse che il piano va preso anche un pochetto seriamente, per il semplice fatto che le lezioni costano soldini... e quindi un minimo di impegno ci vuole!!!

Bene o male si mette al pianoforte tutti i giorni, ma comincio ad essere un po’ stufa delle solite crisi iniziali  Lips Sealed

Ma come si fa ad insegnare a ‘sti pargoli a studiare?  Huh

Cosa ne pensate?  Huh  Si accettano suggerimenti.

  
Back to top
 
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2616
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #1 - 01. Nov 2015 at 15:54
Print Post Print Post  
Gabri_BT wrote on 01. Nov 2015 at 14:25:
Ma come si fa ad insegnare a ‘sti pargoli a studiare?  Huh

Cosa ne pensate?  Huh  Si accettano suggerimenti.




Vuoi suggerimenti dallo punto di vista dei genitor, Mammine et Babbini!? Undecided Huh

Opp. anco dallo punto di V. delli Maestri, vuoi Docenti et affini! Questioning


Smiley
  
Back to top
 
IP Logged
 
Gabri_BT
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1159
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #2 - 01. Nov 2015 at 16:04
Print Post Print Post  

10dita wrote on 01. Nov 2015 at 15:54:
Vuoi suggerimenti dallo punto di vista dei genitor, Mammine et Babbini!? Undecided Huh

Opp. anco dallo punto di V. delli Maestri, vuoi Docenti et affini! Questioning


il punto di vista dei maestri mi interessa molto, ma a dir la verità qualsiasi tipo di suggerimento è ben accetto  Undecided  L'importante è trovar un modo efficace di porre fine ai piagnistei pre-studio  Undecided

  
Back to top
 
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2616
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #3 - 01. Nov 2015 at 16:27
Print Post Print Post  
Gabri_BT wrote on 01. Nov 2015 at 16:04:
10dita wrote on 01. Nov 2015 at 15:54:
Vuoi suggerimenti dallo punto di vista dei genitor, Mammine et Babbini!? Undecided Huh

Opp. anco dallo punto di V. delli Maestri, vuoi Docenti et affini! Questioning


Soprattutto dal punto di vista dei maestri, ma a dir la verità qualsiasi tipo di suggerimento è ben accetto  Undecided 


Beh, allor pur io posso vergar: non tengo pargoli Cheesy

Allor, così in prima battuta, me verrebbe da dir che lo maestro a casa non v'è! Smiley

Deve, come dir, intervenir "fuori sede", in altro contesto.

E' sufficiente che lo maestro "illustri" lo metodo de studio!? Huh Undecided

Drei: NO!

Deve esser più "severo"!?  Huh Undecided

Direi: NO!

Ed allor, dirai tu, come se fa!? Huh Undecided Questioning

In tutta onestà io son sempre più convinto che la "canonica" lezione settimanal (solitamente la "classica" oretta) sia, sostanzialmente, poco efficace.

E ciò da molti punti di vista.

Il "problema" dello studio casalingo è eterno e, con molta probabilità, poco risolvibile.

E' una "litania" che sento da quando son venuto allo monno Cheesy

Tranne casi sporadici, sempre "conflittuale" lo rapporto pargolo>genitor riguardo argomento.

Anco mia "povera" mammetta se doveva cuccar la mia lamentazion quando me diceva de annar allo pianino a far lo esercizino Grin

Poi una volta che ci ero, allo pianino, allor la mia orettina la facevo Wink

Certo studiavo senza metodo, sol quel che me veniva "spontaneamente", lo mio maestrino alla epoca mica sapeva tanto! Tongue Grin

Molti genitori inventano  strategie "ludico-studianti", dicono: je la metto giù come "giuoco" Smiley

Comunque, aspettarsi che lo pargolo ce se metta da per lui allo piano temo sia una utopia!

Almen nella prima fase c'è vuol la "spintarella" Wink Cheesy,
poi non occorre...altrimenti li risultati non c'è saranno! Ovvio!

Smiley


PS
Me 'ssso troppo allungato Shocked
Ulla! Ancor non son guarito dalla "prolissità" Tongue
  
Back to top
 
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2616
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #4 - 01. Nov 2015 at 17:04
Print Post Print Post  
Da
"Il bianco e il nero" di N. Gardi, Zecchini Editore:



“Capitolo XII-
I PRIMI PASSI NELL'APPRENDIMENTO DEL GIOCO PIANISTICO
[…] l’assistenza di un buon maestro il quale avesse tempo e modo di seguire continuamente, passo dopo passo, lo studio del suo allievo, risolverebbe alla radice il problema posto dalla necessità di esercitarsi in modo corretto fin dall’inizio dello studio. E infatti le biografie dei pianisti celebri ci dicono che molti dei cosiddetti bimbi prodigio, e molti di coloro comunque destinati a divenire illustri concertisti, hanno spesso potuto avvalersi di capaci e assidui precettori fin dalla più tenera età e già fra le mura domestiche.
Posto tuttavia che simili fortunate circostanze non sempre si verificano […]”


“Non sempre si verificano”  Questioning Huh Undecided

Direi:(quasi) mai!!!

Smiley
  
Back to top
 
IP Logged
 
Cristina
God Member
*****
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 1330
Joined: 01. Jun 2006
Gender: Female
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #5 - 01. Nov 2015 at 18:01
Print Post Print Post  
Gabri_BT wrote on 01. Nov 2015 at 14:25:
La mia figlioletta, di 10 anni, va a lezione molto volentieri, ma sbraita, brontola e piange ogni qual volta giunge il momento di mettersi a studiare a casa  Sad

Al chè... le dico, con tono fermo e deciso, che se ogni giorno (o quasi), prima di mettersi a studiare, deve fare di queste “tragedie” ... allora è meglio che smetta  Angry 
A quel punto si mette a piangere ancor più forte  Shocked  dicendo che assolutamente non vuole smettere!!!

Poi, superato lo scoglio (e la crisi) dello inizio, si siede e suona volentieri.

......

Ma come si fa ad insegnare a ‘sti pargoli a studiare?  Huh

Cosa ne pensate?  Huh  Si accettano suggerimenti.



Ciao Gabri  Smiley
Trovare il modo di far studiare i bambini a casa non è affatto facile in moltissimi casi.
La tua strategia di mettere dei tempi va benissimo, io consiglio i genitori dei miei allievi di fissare nel pomeriggio degli orari precisi da dedicare allo studio, possibilmente, se non altro per abituare i bambini ad avere un'impegno quotidiano allo strumento.
Come dice giustamente 10 dita non sono molti i pargoli che vanno spontaneamente allo strumento a studiare... magari da soli si mettono a suonare i brani che piacciono, rigorosamente da capo a fondo Tongue
Studiare seriamente i brani nuovi è impegnativo, si fa fatica...
Per esperienza è forse più difficile far studiare i bambini a cui "viene facile" (come è tua figlia). Per quanto talento uno possa avere (questo lo dico spesso ai miei allievi) bisogna far capire ai bambini che è impossibile non passare per la fatica, per il lavoro duro; prima lo capiscono, meglio è.
Spessissimo a lezione studio insieme ai miei allievi i passaggi dei brani, cercando di far capire quanto sia importante il modo di affrontare le difficoltà, piano piano spero si rendano conto quanto tempo si possa risparmiare studiando bene, si fa fatica certamente, bisogna avere sempre il "cervello collegato"  ..ma vuoi mettere la soddisfazione di vedere che dopo qualche minuto di studio mirato il passaggio che non veniva improvvisamente esce??!!
L'ideale sarebbe (lo so che è un'utopia ma ci si prova ugualmente) che che, oltre che divertirsi a suonare quando il brano è pronto, ci fosse anche "divertimento" nel mettersi a risolvere i passaggi.

Quest'anno ho deciso di moltiplicare le occasioni di suonare in pubblico, organizzerò più incontri/saggi anche solo tra bambini, in modo che abbiamo lo stimolo a preparare bene i brani che stanno studiando. Ieri per esempio ho fatto uno di questi mini saggi e hanno suonato anche un paio di bambini che hanno iniziato da poco più di un mese; qualcuno ha fatto i brani del saggio di giugno perchè non aveva niente di pronto, altri hanno avuto il coraggio di provare pezzi ancora in lavorazione, ma va bene tutto...alla fine sono stati tutti contenti e questo conta più di tutto  Wink 

Comunque, per tornare alla tua bimba, (scusa se ho divagato, non scrivo da tanto, e non ho il dono della sintesi Grin) è un buon segno che non voglia rinunciare alla lezione, a quanto pare suonare le piace  Wink

Con bambini così, a volte mi sono capitate vere e proprie trasformazioni nel momenti in cui c'è stato una sorta di innamoramento per un particolare brano (spesso un pò più difficile del proprio livello). Mi è capitato che mi chiedessero di suonare un brano che magari hanno sentito da qualche compagno: bambini che non avevano mai studiato seriamente improvvisamente si sono messi a lavorare con un impegno incredibile! A volte sono io che propongo un brano un pò più difficile, proprio perchè imparino come studiare...
L'anno scorso una bimba che mi ha fatto diventare matta per mesi perchè qualsiasi cosa che le davo da fare era "troppo difficile"  Angry
(era in un periodo particolarmente difficile e l'autostima molto bassa..) si è trasformata per merito di Per Elisa, brano che in genere non assegno mai a meno che non me lo chiedano in ginocchio Grin..
Sapevo che ne era innamorata da quando era piccola (l'anno scorso era in quinta elementare) e allora l'ho dato da studiare all'inizio dell'anno scolastico. Dopo qualche mese in cui il brano non andava nè avanti nè indietro (e mi ero pentita di averglielo assegnato) improvvisamente è scattato qualcosa per cui nel giro di una settimana me l'ha messo tutto a memoria, e da li si è messa a studiare, tanto che ha messo in piedi a tempo di record anche altri brani (impensabile solo un mese prima).

Comunque in generale far studiare i bambini è una lotta quotidiana...
tua figlia è in buona compagnia  Grin
Però vale la pena lottare un pò, magari puoi fare come mia mamma che minacciava di vendermi il pianoforte (io all'epoca mi sono messa a studiare con vero impegno solo quando il maestro dell'epoca mi ha prospettato di fare l'esame di V corso in conservatorio...., e poi, dopo il quinto, quando i miei volevano che smettessi di suonare, e io invece ho voluto continuare a tutti i costi).
L'importante, secondo me, è arrivare al passaggio tra le scuole medie e le superiori ad un livello tale da riuscire a suonare brani che diano soddisfazione, perchè quello è il periodo più difficile, in cui conciliare scuola e pianoforte diventa un vero e proprio lavoro di organizzazione del tempo...

E poi imparare a studiare bene, ad ottimizzare i tempi è una cosa utilissima che può dare una marcia in più  Wink

  

...ciascuno cresce solo se sognato.  (Danilo Dolci)&&...non più veloce, più alto, più forte; ma più piano, più profondo, più dolce... (Alexander Langer)
Back to top
 
IP Logged
 
Gabri_BT
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1159
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #6 - 01. Nov 2015 at 22:03
Print Post Print Post  

10dita wrote on 01. Nov 2015 at 16:27:
Comunque, aspettarsi che lo pargolo ce se metta da per lui allo piano temo sia una utopia!

Almen nella prima fase c'è vuol la "spintarella" Wink Cheesy,


E quanti anni dura la prima fase? Undecided Tongue  Speriamo non troppi  Sad 
  
Back to top
 
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2616
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #7 - 01. Nov 2015 at 22:15
Print Post Print Post  
Gabri_BT wrote on 01. Nov 2015 at 22:03:
10dita wrote on 01. Nov 2015 at 16:27:
Comunque, aspettarsi che lo pargolo ce se metta da per lui allo piano temo sia una utopia!

Almen nella prima fase c'è vuol la "spintarella" Wink Cheesy,


E quanti anni dura la prima fase? Undecided Tongue  Speriamo non troppi  Sad 


Beh, potrei dir banalmente che è soggettivo Smiley

Se conta la vita vissuta, io cominciai da per me solo a studiar (e molto, anche "troppo" Shocked  Grin) dalla terza media in poi, quando decisi di tentar ammissione in Conserva.

Evidentemente me scattò un qualche cosa Cheesy

Smiley


  
Back to top
 
IP Logged
 
Gabri_BT
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1159
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #8 - 01. Nov 2015 at 22:23
Print Post Print Post  

Cristina wrote on 01. Nov 2015 at 18:01:
La tua strategia di mettere dei tempi va benissimo, io consiglio i genitori dei miei allievi di fissare nel pomeriggio degli orari precisi da dedicare allo studio,

Studiare seriamente i brani nuovi è impegnativo, si fa fatica...

Spessissimo a lezione studio insieme ai miei allievi i passaggi dei brani, cercando di far capire quanto sia importante il modo di affrontare le difficoltà,

... è un buon segno che non voglia rinunciare alla lezione, a quanto pare suonare le piace  Wink

Con bambini così, a volte mi sono capitate vere e proprie trasformazioni nel momenti in cui c'è stato una sorta di innamoramento per un particolare brano (spesso un pò più difficile del proprio livello).



Grazie Cristina!

Leggere delle tue esperienze è molto interessante e utile. In genere, alla mia monellina piacciono i brani che le vengono assegnati, ma solo nel momento in cui cominciano a “scorrere”. Si scoccia soprattutto quando deve affrontare qualcosa di nuovo, proprio perché come hai sottolineato tu: “studiare i brani nuovi è impegnativo, si fa fatica.” Sad

Mi hai fatto venire in mente che c’è stato un periodo in cui era particolarmente entusiasta di mettersi al piano. Ed era quando avevamo da metter su insieme un branetto a 4 mani. Non mi lasciava neanche il tempo di cucinare (o di far altre cosucce in casa), mi voleva al piano con lei...  Smiley  e faceva pure la spiritosella. Un giorno mi disse: "...Poi non ti lamentare se facciamo brutta figura a lezione... guarda che io la mia parte la so già bene! Vieni subito a provare !!!"  Huh Grin

Ora che ci penso, tempo fa mi chiedeva spesso di sedermi accanto a lei durante lo studio. Attualmente non me lo chiede più, ma di tanto in tanto mi chiama per aiutarla a leggere le notine con più di un taglio addizionale (cosa che sa scoprire benissimo anche da sola). Sembra quasi una scusa per avermi lì vicino mentre studia Huh

Riflettendoci... mi sa che quello che non le piace è essere lasciata ad affrontare lo studio “da sola”.
Forse dovrei provare a mettermi accanto a lei mentre studia, invece di pretendere che sia già  “indipendente”. Il problema è che io lavoro quattro pomeriggi su sette, e lei spesso si mette al piano dopo che io sono già andata via. Forse dovrei fissare un orario, come dici tu  Huh, e convincerla a studiare appena arriva da scuola; prima che io vada al lavoro.

In effetti, a sentir il maestro e a sentir me, sembra che parliamo di due bimbe diverse. Al momento ha sotto mano un branetto non proprio facilissimo, ci son parecchi spostamenti di mano. Il maestro le fece studiare a lezione i passaggi più ostici... dopodiché mi disse: “É incredibile, tiene una concentrazione eccezionale per tutta l’ora, ha subito acchiappato cosette difficili, ...si vede che le piace suonare.”

Allorché io lo guardo sbalordita: “Si vede che le piace suonare???”  Shocked  E dire che a casa brontola e piange, non vuole studiare e suona al massimo 10 minuti”. Boh?!



Cristina wrote on 01. Nov 2015 at 18:01:
Comunque in generale far studiare i bambini è una lotta quotidiana...
tua figlia è in buona compagnia  Grin
Però vale la pena lottare un pò, magari puoi fare come mia mamma che minacciava di vendermi il pianoforte

Ciò non è proprio fattibile  Huh  La pargola sa benissimo che non venderei mai il pianoforte, perché ci suono pure io  Grin  L’unica minaccia che posso attuare è quella di non portarla più a lezione. Quando le lamentele degenerano, le dico: “E va bene! Fai come vuoi! La prossima settimana vado a lezione da sola!!!  Angry
Allora, lei starnazza e urla che vuole venire a lezione... e si dirige verso lo sgabellino Cool Cool Cool
  
Back to top
 
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2616
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #9 - 01. Nov 2015 at 22:36
Print Post Print Post  
Gabri_BT wrote on 01. Nov 2015 at 22:23:
In effetti, a sentir il maestro e a sentir me, sembra che parliamo di due bimbe diverse. Al momento ha sotto mano un branetto non proprio facilissimo, ci son parecchi spostamenti di mano. Il maestro le fece studiare a lezione i passaggi più ostici... dopodiché mi disse: “É incredibile, tiene una concentrazione eccezionale per tutta l’ora, ha subito acchiappato cosette difficili, ...si vede che le piace suonare”

Allorché io lo guardo sbalordita: “Si vede che le piace suonare???”  Shocked E dire che a casa brontola e piange, non vuole studiare e suona al massimo 10 minuti”. Boh?!



Questo avvalora la mia tesi che la "canonica" lezion isolata è sostanzialmente priva di senso!

Ma si può far altrimenti! Huh Questioning

O siamo nello regno della utopia Questioning


Smiley
  
Back to top
 
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2616
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #10 - 02. Nov 2015 at 09:11
Print Post Print Post  
10dita wrote on 01. Nov 2015 at 22:36:
In effetti, a sentir il maestro e a sentir me, sembra che parliamo di due bimbe diverse. Al momento ha sotto mano un branetto non proprio facilissimo, ci son parecchi spostamenti di mano. Il maestro le fece studiare a lezione i passaggi più ostici... dopodiché mi disse: “É incredibile, tiene una concentrazione eccezionale per tutta l’ora, ha subito acchiappato cosette difficili, ...si vede che le piace suonare”

Allorché io lo guardo sbalordita: “Si vede che le piace suonare???”  Shocked E dire che a casa brontola e piange, non vuole studiare e suona al massimo 10 minuti”. Boh?!


Mi sovveniva chiederti, se posso osare, codesta cosa:

lo Maestro si "lamenta" dello scarso studio casalingo Questioning Undecided

Domanda scaturita, particolarmente, dalla tua affermazion:

"...sembra che parliamo di due bimbe diverse.Shocked Undecided  Huh

Smiley
  
Back to top
 
IP Logged
 
Gabri_BT
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1159
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #11 - 02. Nov 2015 at 22:45
Print Post Print Post  

10dita wrote on 02. Nov 2015 at 09:11:
Mi sovveniva chiederti, se posso osare, codesta cosa:

lo Maestro si "lamenta" dello scarso studio casalingo Questioning Undecided

Domanda scaturita, particolarmente, dalla tua affermazion:

"...sembra che parliamo di due bimbe diverse.Shocked Undecided  Huh


No, per adesso il maestro non si lamenta!

L'ultima volta che gliene ho parlato, lui mi disse che era meglio non "pressarla", visto che la pargola riesce comunque a metter in piedi i brani decentemente. Per ora, a parer suo, va bene così... Però sottolineò anche che man mano che si andrà avanti i brani richiederanno un po' più di impegno... e quindi inevitabilmente prima o poi dovrà cercare di aumentare il tempo da dedicare allo studio.

Ecco, quindi meglio già abituarla all'idea. Dopo i primi giorni di lamentele, sta cominciando ad accettare l'idea della "mezz'ora al giorno" Wink Vediamo quanto dura Undecided
  
Back to top
 
IP Logged
 
F. Franciszek Esperanto
Full Member
***
Offline


Esperanto sempre

Posts: 213
Joined: 10. Oct 2010
Gender: Male
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #12 - 03. Nov 2015 at 19:30
Print Post Print Post  
10dita wrote on 02. Nov 2015 at 09:11:
Mi sovveniva chiederti, se posso osare, codesta cosa:


Fuori tema: ma quale è la differenza tra questo, codesto e quello? Cioè, non tra questo e quello, ma il problema è "codesto"... mi porto il dubbio dalle medie e tu lo usi spesso. Ho chiesto ad un toshano (tos-hano, di quelli senza c) e ha parlato mezz'ora per dirmi meno di niente  Roll Eyes

[sai, in esperanto non ce l'abbiamo  Grin Grin ]
  
Back to top
 
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2616
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #13 - 03. Nov 2015 at 19:52
Print Post Print Post  
F. Franciszek Esperanto wrote on 03. Nov 2015 at 19:30:

Fuori tema: ma quale è la differenza tra questo, codesto e quello? Cioè, non tra questo e quello, ma il problema è "codesto"... mi porto il dubbio dalle medie e tu lo usi spesso. Ho chiesto ad un toshano (tos-hano, di quelli senza c) e ha parlato mezz'ora per dirmi meno di niente  Roll Eyes

[sai, in esperanto non ce l'abbiamo  Grin Grin ]


Non Chiederci La Parola

Non chiederci la parola che squadri da ogni lato
l'animo nostro informe, e a lettere di fuoco
lo dichiari e risplenda come un croco
perduto in mezzo a un polveroso prato.

Ah l'uomo che se ne va sicuro,
agli altri ed a se stesso amico,
e l'ombra sua non cura che la canicola
stampa sopra uno scalcinato muro!

Non domandarci la formula che mondi possa aprirti,
sì qualche storta sillaba e secca come un ramo.
Codesto solo oggi possiamo dirti,
ciò che non siamo, ciò che non vogliamo.



Montale Roll Eyes
  
Back to top
 
IP Logged
 
F. Franciszek Esperanto
Full Member
***
Offline


Esperanto sempre

Posts: 213
Joined: 10. Oct 2010
Gender: Male
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #14 - 03. Nov 2015 at 20:22
Print Post Print Post  
10dita wrote on 03. Nov 2015 at 19:52:


Non chiederci la parola che squadri da ogni lato
l'animo nostro informe, e a lettere di fuoco
...
Codesto solo oggi possiamo dirti,
ciò che non siamo, ciò che non vogliamo.


Montale Roll Eyes


Ora è chiaro. È che era il tos-hano a farla difficile... quando lo vedo gliele canto... (anche se sono stonato mi parrebbe brutto suonargliele).
Dankon  Smiley
  
Back to top
 
IP Logged
 
Gabri_BT
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1159
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #15 - 03. Nov 2015 at 20:38
Print Post Print Post  

F. Franciszek Esperanto wrote on 03. Nov 2015 at 19:30:
Fuori tema


uffi...   Tongue

Qui
  
Back to top
 
IP Logged
 
F. Franciszek Esperanto
Full Member
***
Offline


Esperanto sempre

Posts: 213
Joined: 10. Oct 2010
Gender: Male
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #16 - 03. Nov 2015 at 21:03
Print Post Print Post  
Gabri_BT wrote on 03. Nov 2015 at 20:38:
F. Franciszek Esperanto wrote on 03. Nov 2015 at 19:30:
Fuori tema


uffi...   Tongue

Qui

Messaggio ricevuto (ma ad un cultore* dell'italiano come me non si può chiedere di andare in thre... discussioni del genere, io scrivo fuori tema, non offtopic Tongue)
Comunque ora sto  Lips Sealed

*nel senso contadino
  
Back to top
 
IP Logged
 
ALKAN
Senior Member
****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 416
Joined: 31. Oct 2014
Gender: Male
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #17 - 03. Nov 2015 at 23:30
Print Post Print Post  
10dita wrote on 03. Nov 2015 at 19:52:
F. Franciszek Esperanto wrote on 03. Nov 2015 at 19:30:

Fuori tema: ma quale è la differenza tra questo, codesto e quello? Cioè, non tra questo e quello, ma il problema è "codesto"... mi porto il dubbio dalle medie e tu lo usi spesso. Ho chiesto ad un toshano (tos-hano, di quelli senza c) e ha parlato mezz'ora per dirmi meno di niente  Roll Eyes

[sai, in esperanto non ce l'abbiamo  Grin Grin ]


Non Chiederci La Parola

Non chiederci la parola che squadri da ogni lato
l'animo nostro informe, e a lettere di fuoco
lo dichiari e risplenda come un croco
perduto in mezzo a un polveroso prato.

Ah l'uomo che se ne va sicuro,
agli altri ed a se stesso amico,
e l'ombra sua non cura che la canicola
stampa sopra uno scalcinato muro!

Non domandarci la formula che mondi possa aprirti,
sì qualche storta sillaba e secca come un ramo.
Codesto solo oggi possiamo dirti,
ciò che non siamo, ciò che non vogliamo.



Montale Roll Eyes


Meravigliosa.. Me la chiesero alla maturità e gliela dissi ed esposi a memoria
  
Back to top
 
IP Logged
 
Cristina
God Member
*****
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 1330
Joined: 01. Jun 2006
Gender: Female
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #18 - 04. Nov 2015 at 09:05
Print Post Print Post  
10dita wrote on 01. Nov 2015 at 22:36:
Gabri_BT wrote on 01. Nov 2015 at 22:23:
In effetti, a sentir il maestro e a sentir me, sembra che parliamo di due bimbe diverse. Al momento ha sotto mano un branetto non proprio facilissimo, ci son parecchi spostamenti di mano. Il maestro le fece studiare a lezione i passaggi più ostici... dopodiché mi disse: “É incredibile, tiene una concentrazione eccezionale per tutta l’ora, ha subito acchiappato cosette difficili, ...si vede che le piace suonare”

Allorché io lo guardo sbalordita: “Si vede che le piace suonare???”  Shocked E dire che a casa brontola e piange, non vuole studiare e suona al massimo 10 minuti”. Boh?!



Questo avvalora la mia tesi che la "canonica" lezion isolata è sostanzialmente priva di senso!

Ma si può far altrimenti! Huh Questioning

O siamo nello regno della utopia Questioning


Smiley


.. Torno in topic  Wink
Adesso farò un pò di concorrenza a 10 dita
da: "Lettere ad una giovane fanciulla sull'arte di suonare il pianoforte" di Carl Czerny
su richiesta degli editori della "Scuola di pianoforte" Czerny spiegò in forma epistolare la maniera di procedere all'istruzione degli allievi.. Czerny stesso nella'introduzione spiega " Il lettore dovrà immaginarsi che io mi rivolga a ragazze di circa dodici anni (di talento, bene educate e che abitino in campagna) alle quali le mie spiegazioni serviranno per meglio comprendere e applicare le regole insegnate quasi da ogni maestro di pianoforte. "
(bellissimo il quasi Grin)

dalla Prima lettera:
(dopo varie raccomandazioni su lettura, diteggiatura, osservazioni sull'impegno del lavoro al pianoforte ecc.ecc.) il buon Czerny scrive:
"È molto importante, infine, che il vostro insegnante vi dia lezione ogni giorno per un'ora. E, se in aggiunta a questo, voi dedicherete un'altra ora (o anche due) a far pratica da sola, avreste in pochi mesi superato quello che di noioso e difficile esiste all'inizio dello studio del pianoforte e vedrete aumentare ogni giorno il piacere che la deliziosa arte della musica riccamente concede ai suoi adepti:"

Eh sarebbe il mio sogno tenermi 4 o 5 bimbe di talento e bene educate  Grin e poter fare lezione ogni giorno con tutta la calma e senza guardare l'orologio e che poi magari corrono a casa a studiare altre 2 o 3 ore...
E abito pure in campagna, per cui il luogo sarebbe l'ideale...
Ma quali famiglie oggi potrebbero permetterselo?
... È difficile perfino far acquistare lo strumento... Cry .. in questo periodo ho parecchi allievi che lavorano a casa con tastiere, o con pianoforti vecchissimi di genitori o zii impossibili da intonare..


  

...ciascuno cresce solo se sognato.  (Danilo Dolci)&&...non più veloce, più alto, più forte; ma più piano, più profondo, più dolce... (Alexander Langer)
Back to top
 
IP Logged
 
Cristina
God Member
*****
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 1330
Joined: 01. Jun 2006
Gender: Female
Re: Pargoli di 10 anni e STUDIO
Reply #19 - 04. Nov 2015 at 10:49
Print Post Print Post  
[quote author
Eh sarebbe il mio sogno tenermi 4 o 5 bimbe di talento e bene educate  Grin e poter fare lezione ogni giorno con tutta la calma e senza guardare l'orologio
[/quote]

Smiley mi auto-quoto
in realtà mi annoierei a morte con queste 4 o 5 bimbe ... vuoi mettere litigare con il mio bellissimo gruppetto di adolescenti? (in questo periodo ho un discreto numero di ragazzi delle medie che stanno mettendo a dura prova la mia pazienza  Grin Grin)
  

...ciascuno cresce solo se sognato.  (Danilo Dolci)&&...non più veloce, più alto, più forte; ma più piano, più profondo, più dolce... (Alexander Langer)
Back to top
 
IP Logged
 
Page Index Toggle Pages: [1] 2 
Send Topic Send Topic Print Print