Page Index Toggle Pages: 1 2 3 [4] 5 6  Send Topic Send Topic Print Print
Very Hot Topic (More than 25 Replies) Il "Buon" Maestro (Read 10184 times)
Phonic
Junior Member
**
Offline


W Pianoforum!

Posts: 61
Joined: 26. Jan 2016
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #60 - 18. Feb 2016 at 15:31
Print Post Print Post  
Gabri_BT wrote on 18. Feb 2016 at 15:19:
Secondo me "sapersi adattare all'allievo" e "scegliere il programma" di volta in volta in base alle necessità dell'allievo...  sono due cose un po' diverse  Huh  Il "sapersi adattare all'allievo" io lo intendo in termini di METODO di studio.

Esattamente, e secondo me decidere se usare o meno un programma fa parte di un metodo di studio. Quindi saper adattare all'allievo il metodo di studio vuol dire, per un buon maestro, capire anche (tra le altre cose) se è il caso (come per me ) di dare delle linee di programma più a lungo termine, oppure (come per te) che non è una cosa utile.
Si ritorna al punto, il maestro è quello che si adatta e capisce cosa può esser utile (nel caso specifico appunto un programma di studi).  O magari anche che ascolta dall'allievo alcune sue esigenze e ne valuta la fattibilità.  Smiley
  
Back to top
 
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2515
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #61 - 18. Feb 2016 at 15:33
Print Post Print Post  
Phonic wrote on 18. Feb 2016 at 13:42:

P.s. interessante l'argomento del "buon allievo".


Gent.mo, già fu detto che tal interessante è Wink

Ed allor: aprimolo!!!

Anzi (io che pigro son Tongue Et furbacchion Cheesy), dico: APRITELLO-ESSO Smiley

Cordiali saluti
  
Back to top
 
IP Logged
 
Gabri_BT
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1107
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #62 - 18. Feb 2016 at 15:38
Print Post Print Post  

10dita wrote on 18. Feb 2016 at 15:33:
Ed allor: aprimolo!!!

Anzi (io che pigro son Tongue Et furbacchion Cheesy), dico: APRITELLO-ESSO Smiley



Eh no... pigro et furbacchion  Angry  tu l'hai proposto, tu lo apri 
  
Back to top
 
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2515
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #63 - 18. Feb 2016 at 15:51
Print Post Print Post  

Gabri_BT wrote on 18. Feb 2016 at 15:38:
Eh no... pigro et furbacchion  Angry  tu l'hai proposto, tu lo apri 


Gentil Und Soavissima, allor codesto tuo è un "richiamo" ufficiale Shocked Huh Embarrassed

Una "ammonizion" Sad

Visto che vien da Gentile Pulzella et pure Global Moderator

Non posso che dir (come disse Giuseppe Grin):

OBBEDISCO Smiley

Ma ch'io abbia a ponsarci

Tuo Devoto 10
  
Back to top
 
IP Logged
 
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1022
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #64 - 18. Feb 2016 at 16:12
Print Post Print Post  
mi sembra "ovvierrimo" che "tal discussion" la debba aprire un Maestro Smiley
  
Back to top
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2515
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #65 - 18. Feb 2016 at 18:11
Print Post Print Post  
pianozero wrote on 18. Feb 2016 at 16:12:
mi sembra "ovvierrimo" che "tal discussion" la debba aprire un Maestro Smiley


Gentile, sì! Ciò è ovvissimo Smiley

Et aggiungo: un Maestrissimo Smiley

Si paleserà Esso Huh Undecided Questioning

Se lo palesamento non avverrà, che dir Huh Undecided

Dovrà esser di Vostro "accontentamento" un:

maestruccio! Cheesy
Vuoi maestrello! Cheesy

Sia che lo tempo sia brutto or bello  Smiley

Cordiali saluti

  
Back to top
 
IP Logged
 
Gabri_BT
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1107
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #66 - 19. Feb 2016 at 11:57
Print Post Print Post  

Phonic wrote on 18. Feb 2016 at 13:42:
Una delle cose che mi ha incuriosito è: quando si deve cambiare maestro? ecco questo punto mi fa pensare un pò... io tempo fa pensavo di cambiare, poi sono rimasto, non mi pento perchè mi trovo bene, ma forse è davvero necessario cambiare ad un certo punto? mah...


Non è per forza necessario cambiare maestro  Huh
Se ti trovi bene e senti che stai facendo progressi, perché dovresti cambiare?

Occorre porsi delle domande nel momento in cui si rileva che si studia a vuoto... che non si fanno progressi... (ma anche in questo caso i motivi potrebbero NON essere dovuti al maestro. Occorre prima analizzare il perché non si fanno progressi)... insomma quando ci si rende conto che la collaborazione non funziona.

Ma se tutto va bene... perché porsi il problema se cambiare o no? Shocked
  
Back to top
 
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2515
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #67 - 20. Feb 2016 at 07:15
Print Post Print Post  
Gent.mi, in codeste ore lo per me poco consuete, mi venia un ponsier cotal fatto, da cui mi scaturisce siffatta domanda:

in che percentual concorre lo apporto del buon Maestro alla riuscita della avventura pianistica del "Buon" Allievo? O senza indugio: sol Allievo, in general parlando Smiley

Ma volendo esser sul preciso, et andando per vie ottimistiche:

la "coppia" Buon Maestro/Buon Allievo, in che percentual lei si "mischia"!?

Buona giornata et Cordiali Saluti


  
Back to top
 
IP Logged
 
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1022
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #68 - 20. Feb 2016 at 10:17
Print Post Print Post  
domanda al di sopra delle mia esperienza e possibilità di rispondere. Io credo che alla fine conti di più l'allievo. Quindi direi 30-40 il  Maestro (che non è poco!) , 60-70 l'allievo. Con grande approssimazione evidentemente...

ma lascio ad altri più esperti allievi la giusta risposta.
  
Back to top
IP Logged
 
Pegasofly
Full Member
***
Offline


W Pianoforum!

Posts: 204
Joined: 19. Apr 2013
Gender: Male
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #69 - 20. Feb 2016 at 11:37
Print Post Print Post  
10dita wrote on 20. Feb 2016 at 07:15:
la "coppia" Buon Maestro/Buon Allievo, in che percentual lei si "mischia"!


60/40
  
Back to top
 
IP Logged
 
Phonic
Junior Member
**
Offline


W Pianoforum!

Posts: 61
Joined: 26. Jan 2016
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #70 - 22. Feb 2016 at 13:33
Print Post Print Post  
Gabri_BT wrote on 19. Feb 2016 at 11:57:
Non è per forza necessario cambiare maestro  Huh
Se ti trovi bene e senti che stai facendo progressi, perché dovresti cambiare?

Occorre porsi delle domande nel momento in cui si rileva che si studia a vuoto... che non si fanno progressi... (ma anche in questo caso i motivi potrebbero NON essere dovuti al maestro. Occorre prima analizzare il perché non si fanno progressi)... insomma quando ci si rende conto che la collaborazione non funziona.

Ma se tutto va bene... perché porsi il problema se cambiare o no? Shocked


E' vero, il tuo ragionamento è corretto, se le cose vanno bene perchè cambiare? delle volte però le cose sono più complesse, può capitare che magari, dopo parecchi anni in cui si è lavorato e bene (certo non dopo 6 mesi, 1 anno), anche se non ci sono dei problemi particolari e si ha ancora da imparare, si ha il bisogno di cambiare, di avere un punto di vista diverso, di "aria nuova", di essere coinvolto in maniera diversa, di non sedersi sempre sulle stese cose... è anche un rischio ovvio, per farlo sarebbe meglio capire bene cosa si cerca.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Phonic
Junior Member
**
Offline


W Pianoforum!

Posts: 61
Joined: 26. Jan 2016
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #71 - 22. Feb 2016 at 13:41
Print Post Print Post  
10dita wrote on 20. Feb 2016 at 07:15:
la "coppia" Buon Maestro/Buon Allievo, in che percentual lei si "mischia"!?

Buona giornata et Cordiali Saluti


Domandone! Shocked
proviamo così:
il solo maestro, senza allievo, cosa potrebbe ottenere? nulla , ovvio!
il solo allievo, senza maestro, cosa potrebbe ottenere da solo? farebbe una gran fatica, ma qualcosa tira fuori alla fine, anche se molto molto scarso.

Allora : 49% Maestro, 51% Allievo Smiley

ma è un rompicapo duro (o impossibile?) da sciogliere  Undecided
  
Back to top
 
IP Logged
 
Gabri_BT
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1107
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #72 - 24. Feb 2016 at 08:46
Print Post Print Post  

Qualcuno di voi ha mai avuto due insegnanti contemporeaneamente in qualche fase del percorso di studio?
Se si, come vi siete trovati?  Huh
Vi dicevano cose contrastanti sullo stesso pezzo... o ricevevate correzioni che si completavano?
  
Back to top
 
IP Logged
 
ALKAN
Senior Member
****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 416
Joined: 31. Oct 2014
Gender: Male
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #73 - 24. Feb 2016 at 18:47
Print Post Print Post  
Gabri_BT wrote on 24. Feb 2016 at 08:46:
Qualcuno di voi ha mai avuto due insegnanti contemporeaneamente in qualche fase del percorso di studio?
Se si, come vi siete trovati?  Huh
Vi dicevano cose contrastanti sullo stesso pezzo... o ricevevate correzioni che si completavano?


Secondo me la musica può essere insegnata su due livelli: una parte di essa è oggettiva, un'altra è invece soggettiva.

Ciò che c'è di oggettivo nella musica sono ad esempio i valori delle note, il ritmo (quasi sempre..), insomma la corretta lettura dello spartito. Appartengono a questo gruppo anche tutte le regole sul l'armonia, ecc..
Ecco, su queste cose gli insegnanti (degni di questo nome) non si contraddicono, ovviamente.

Ma, per fortuna (o purtroppo, secondo come la si vuol vedere) la maggior parte delle cose in musica sono soggettive. Se pensiamo all'intonazione che vogliamo dare ad una frase, alla curva ascensionale con cui vogliamo forgiare un crescendo, al rapporto di intensità tra le parti, o anche semplicemente al modo d'intendere un gruppetto o un trillo o un'appoggiatura, o ancora, in maniera più generale, all'approccio che vogliamo dare ad un brano, se più o meno rigoroso.. Ecco su questo è impossibile trovare due persone che la pensino allo stesso modo.
Basta sentire dieci grandi pianisti che suonano uno stesso pezzo.. ognuno lo esegue in modo diverso da tutti gli altri. Chi ha ragione? Nessuno ovviamente. O meglio, tutti. Proprio perchè si tratta di cose soggettive, si sceglie in base alle proprie idee e motivazioni, ma non c'è una verità. Addirittura, non sono stati rari casi in cui il compositore stesso di un brano lo ha preferito se eseguito da altri (Chopin, Liszt e le Études; Rachmaninov, Horowitz e il terzo concerto..)
E da ciò si deduce ovviamente che anche gli insegnanti non sono mai d'accordo fra di loro. (Certuni hanno però l'arroganza di credere di aver ragione)

Io personalmente ho sempre cercato di dimostrare le mie posizioni qualora discordanti con quelle del mio insegnante, il quale, se queste erano ragionevoli, mi ha sempre lasciato libero di fare come mi sentivo.

Smiley
  
Back to top
 
IP Logged
 
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1022
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #74 - 24. Feb 2016 at 20:08
Print Post Print Post  
che i Maestri vadano in contraddizione su molte cose mi sembra più che evidente. Basti pensare quante ne abbiamo scritte e sentite dire sull'articolazione ! Su you tube uno dice una cosa e uno l'opposta !
Due maestri ? che senso ha ? se dicono le stesse cose (stessa scuola) sono ridondanti, se dicono cose opposte creano una incredibile confusione ! Uno ma buono !!
  
Back to top
IP Logged
 
ALKAN
Senior Member
****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 416
Joined: 31. Oct 2014
Gender: Male
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #75 - 24. Feb 2016 at 20:32
Print Post Print Post  
pianozero wrote on 24. Feb 2016 at 20:08:
se dicono cose opposte creano una incredibile confusione ! Uno ma buono !!


C'è anche la sana pluralità che permette la scelta..  Roll Eyes
Ma quando ci si addentra in questi argomenti mi rendo conto di quanto avesse ragione Gould. Dietro alla musica c'è sempre la filosofia...
  
Back to top
 
IP Logged
 
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1022
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #76 - 24. Feb 2016 at 20:57
Print Post Print Post  
ALKAN wrote on 24. Feb 2016 at 20:32:
C'è anche la sana pluralità che permette la scelta..  Roll Eyes
Ma quando ci si addentra in questi argomenti mi rendo conto di quanto avesse ragione Gould. Dietro alla musica c'è sempre la filosofia...


ah senz'altro, ma poi quello del quale scarti l'insegnamento si offende ? Smiley
  
Back to top
IP Logged
 
ALKAN
Senior Member
****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 416
Joined: 31. Oct 2014
Gender: Male
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #77 - 24. Feb 2016 at 21:02
Print Post Print Post  
pianozero wrote on 24. Feb 2016 at 20:57:
ALKAN wrote on 24. Feb 2016 at 20:32:
C'è anche la sana pluralità che permette la scelta..  Roll Eyes
Ma quando ci si addentra in questi argomenti mi rendo conto di quanto avesse ragione Gould. Dietro alla musica c'è sempre la filosofia...


ah senz'altro, ma poi quello del quale scarti l'insegnamento si offende ? Smiley


Se è una persona intelligente non dovrebbe...
  
Back to top
 
IP Logged
 
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1022
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #78 - 24. Feb 2016 at 22:29
Print Post Print Post  
ALKAN wrote on 24. Feb 2016 at 21:02:
pianozero wrote on 24. Feb 2016 at 20:57:
ah senz'altro, ma poi quello del quale scarti l'insegnamento si offende ? Smiley


Se è una persona intelligente non dovrebbe...



Bè, la Maestra che ho avuto io non era molto aperta da questo punto di vista  Roll Eyes
  
Back to top
IP Logged
 
Gabri_BT
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1107
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Re: Il "Buon" Maestro
Reply #79 - 24. Feb 2016 at 23:11
Print Post Print Post  
pianozero wrote on 24. Feb 2016 at 20:08:
Due maestri ? che senso ha ? se dicono le stesse cose (stessa scuola) sono ridondanti, se dicono cose opposte creano una incredibile confusione ! Uno ma buono !!


Due maestri non dicono mai le stesse cose  Smiley
C'è chi predilige lavorare su un certo aspetto, chi su un altro.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Page Index Toggle Pages: 1 2 3 [4] 5 6 
Send Topic Send Topic Print Print