Normal Topic Nuovo ordinamento conservatori.... (Read 775 times)
fran4music
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 12
Location: Andante con espressione
Joined: 01. Jul 2013
Nuovo ordinamento conservatori....
04. Mar 2016 at 23:07
Print Post Print Post  
Ciao a tutti,
L'ultima volta che sono stata su questa board era per il problema al mio pianoforte che fortunatamente ho risolto....😁
Quello che mi piacerebbe sapere riguarda la riforma sui Conservatori....mi pare di avere capito che sono diventati come le Università, e che per accedere basterebbe avere il diploma di scuola secondaria superiore. Ora detto questo, qualcuno saprebbe dirmi cosa sono i corsi Pre-accademici e come accedervi? Stessa domanda per quanto riguarda i corsi Accademici; non ho alcun tipo di licenza in ambito musicale. Mi è parso di capire che si può accedere tramite esame di attitudine alla musica è allo strumento scelto, ovvero pianoforte.
Esiste ancora secondo voi la possibilità di sostenere l' esame di compimento inferiore di 5 anno secondo il vecchio ordinamento? Perché se non ho capito male il 5* anno rientra nel 2* livello di corso pre-accademico....non è che sia molto chiaro quello che si può fare con questi corsi.....mi piacerebbe sperare fosse accessibile a tutti la possibilità di approfondire ad alto livello lo studio di uno strumento tra i più favolosi....
Spero di non avere fatto troppa confusione a riguardo....
Ringrazio fin da ora chi mi aiuterà a capirne qualcosina in più....
Grazie. 😃
 

  
Back to top
 
IP Logged
 
ALKAN
Senior Member
****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 416
Joined: 31. Oct 2014
Gender: Male
Re: Nuovo ordinamento conservatori....
Reply #1 - 05. Mar 2016 at 08:51
Print Post Print Post  
La confusione c'è, molta, troppa, ma non l'hai fatta tu. Quella stramaledetta riforma ha rovinato tutto.


Ti dico quanto ne so.
I pre-accademici sono i corsi per chi parte da zero, e li puoi iniziare a qualunque età. Spesso ci sono molti bambini che vogliono accedervi, quindi devono scegliere quelli più predisposti alla musica istintivamente, sottoponendoli ad alcune prove molto semplici..
Gli accademici li puoi fare solo dopo le superiori, ma devi già saper suonare. Per l'ammissione a questi ultimi c'è un test di ingresso sia teorico (dettati, teoria, solfeggio) sia pratico (suonare lo strumento).
Alcuni conservatori fanno ancora qualche esame del vecchio ordinamento, ma solo quelli di ottavo e decimo, tuttavia ho sentito anche persone che dovevano fare l'esame del 'settimo'  Huh Huh Huh Huh Huh
Eventuali licenze pregresse sono assolutamente inutili, ma ciò non esclude che 'amici di amici' riescano a farle valere qualcosa.
  
Back to top
 
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2580
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Nuovo ordinamento conservatori....
Reply #2 - 06. Mar 2016 at 04:42
Print Post Print Post  
fran4music wrote on 04. Mar 2016 at 23:07:
mi piacerebbe sperare fosse accessibile a tutti la possibilità di approfondire ad alto livello lo studio di uno strumento tra i più favolosi....


Gent.ma, cosa intendi con ciò?

Qualsivoglia età?
Qualsivoglia "talento"?

Comunque, anche pur nella "confusion", salvo eventual possibil picciol differenze-peculiarizzanti, non mi par QUI leggendo sia così impossibil districarsi Smiley


D'altronde codesta tua non è priva di interesse et meriterebbe approfondimento alquanto Smiley

Non v'è dubbio che allargar la platea potrebbe esser cosa buona e giusta!

Anche perché sol una picciola minoranza potrà portar a casa lo guiderdone Arte praticando!

Cordiali saluti
  
Back to top
 
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1979
Joined: 04. Mar 2010
Re: Nuovo ordinamento conservatori....
Reply #3 - 01. Jun 2017 at 10:59
Print Post Print Post  
La riforma dei conservatori, inevitabile, per mettersi al passo degli altri paesi della UE in realtà è semplicissima da capire:

corsi preaccademici (per chi parte da zero)

corsi accademici: triennio + eventuale biennio (serve un diploma di maturità, e si entra superando un esame di ammissione che riguarda la materia specifica, eventuali lacune in "solfeggio", armonia e storia della musica verranno valutati con test d'ingresso dando luogo ad eventuali debiti formativi da sanare entro i tre anni).

Questo nuovo ordinamento, che potrebbe apparire complicato, in realtà permette a tutti coloro in possesso di certi requisiti di poter accedere allo studio della musica.

Personalmente consiglierei di prepararsi privatamente ad accedere direttamente al triennio, scavalcando i corsi preaccademici.
  
Back to top
 
IP Logged