Normal Topic Martha Argerich intramontabile (Read 908 times)
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1979
Joined: 04. Mar 2010
Martha Argerich intramontabile
11. Apr 2016 at 20:05
Print Post Print Post  
giovedi 7 aprile 2016 ho avuto la fortuna di ascoltare al teatro grande di Brescia, il concerto N°1 di Beethoven eseguito dalla Argerich, e poi un bis da Scarlatti, straordinario! nonostante gli anni passano il risultato non cambia, e poi era la prima volta che l'ascoltavo dal vivo ed è stata una grande emozione, e poi a fine concerto io e la mia fidanzata siamo riusciti, gli unici credo che hanno avuto la pazienza di aspettare sul retro, il selfie con la grande Martha Smiley che è stata molto gentile e disponibile.

Che dire dell'esecuzione: memorabile il secondo movimento, straordinariamente apollineo, entusiasmante il finale, con uno straordinario diminuendo prima della fine in cui la Argerich ha dimostrato tutte le sue doti nel tocco.

Il bis ha fatto alzare in piedi metà teatro (probabilmente chi non si è alzato era perchè non aveva più la forza di alzarsi dopo l'emozione).

  
Back to top
 
IP Logged
 
sinophilia
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 28
Joined: 09. Nov 2015
Re: Martha Argerich intramontabile
Reply #1 - 07. Dec 2016 at 13:19
Print Post Print Post  
Ho ascoltato lo stesso programma il 10 aprile 2016 a Padova Smiley

Che dire, io sono una fan sfegatata della Martha, proprio del tipo adolescenziale che si infila dietro le quinte nell'intervallo per salutarla e sentirla parlare. Qualche anno fa l'ho sentita per caso su Youtube, non sapevo quasi nulla di pianoforte e poco di musica classica, ma mi ha colpito subito quella capacità meravigliosa di far sentire ogni nota chiarissima e trasparente anche nei passaggi più incalzanti e virtuosistici.

Da allora ho cercato di assistere a più concerti possibile, anche perché temevo che decidesse di mollare tutto da un momento all'altro. Incredibilmente non mi ha mai "dato buca" - anzi ultimamente sta suonando tantissimo. I momenti che ricordo con più emozione: settembre 2013 a Berlino in duetto con Barenboim (indimenticabile la Sagra della primavera, con il povero Daniel che cercava di starle dietro sudando come un pazzo); Shostakovich per pianoforte e tromba a Roma ad aprile 2014; il mio preferito in assoluto, il concerto di Schumann, quest'anno alla Royal Albert Hall. Cerco di ascoltare tanti altri pianisti anche molto più giovani, ma lei è unica!



  

Diana & Wally - Yamaha W110BW
Martha Argerich... è un'incarnazione della metafora artistica dell'eterno femminino che trae verso l'alto. (Sergio Sablich)
http://soundcloud.com/sinophilia
Back to top
 
IP Logged