Normal Topic ogni tipo di notizia sui Grotrian-Steinweg (Read 774 times)
FLiszt93
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 8
Location: Italy
Joined: 18. Dec 2012
Gender: Male
ogni tipo di notizia sui Grotrian-Steinweg
29. May 2016 at 12:30
Print Post Print Post  
se non sbaglio è una delle poche aziende che tutt’oggi fa ancora (o ha fatto fino ad un certo punto?) martelliere impregnate per i loro pianoforti?

A me piacerebbe uno strumento che tollera maggiormente le scordature, non mi piace affatto il suono pulito, fermo, e trasparente, anzi vorrei una cresta un po’ più brillante, con il volume maggiorato.

Quale modello secondo voi è più riuscito?
Anche avere informazioni sulle differenze tra i vari periodi costruttivi sarebbe molto utile….


Insomma, tutto ciò che sapete per me è oro colato..
Grazie in anticipo!
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3176
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: ogni tipo di notizia sui Grotrian-Steinweg
Reply #1 - 30. May 2016 at 10:33
Print Post Print Post  
Perchè ripercorrere la storia per via di un martello?

Oggi i martelli impregnati, se per impregnatura intendi il rinforzo grigio, non li fanno più (almeno la Renner, che è il fornitore, non li fa più).

Ciò non toglie che tu possa decidere di impregnarli sul tuo strumetno ed ottenere un suono più brillante, anche la forma del martello e la superficie di contatto con le corde incidono sul timbro: un punto di contatto più largo taglia le frequenze alte, mentre un martello più a punta permetterà di ottenere un suono più pulito e cristallino ma attenzione, per far questo bisogna rimuovere del feltro e ciò comporta una minor massa del martello e quindi un suono meno intenso....

per quanto riguarda l'impregnatura la diluizione, il punto di applicazioone dipendono da cosa si vole ottenere (rinforzare il corpo del suono, migliorare l'attacco e così via) e si va un pò per esperienza, non esistono delle ricette pronte.

Per quanto riguarda il resto, le informazioni tecniche, le  schede tecniche degli strumenti e dei martelli sono disponibili e reperibili quasi ovunque.

Probabilmente il suono che cerchi potrai solo avvicinarlo con le attuali martelliere ma mai ottenerlo, ti consiglio quindi uno strumento usato dei primi anni 80.


Ciao

  
Back to top
 
IP Logged
 
FLiszt93
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 8
Location: Italy
Joined: 18. Dec 2012
Gender: Male
Re: ogni tipo di notizia sui Grotrian-Steinweg
Reply #2 - 01. Jun 2016 at 20:01
Print Post Print Post  
^Fra^ wrote on 30. May 2016 at 10:33:
Perchè ripercorrere la storia per via di un martello?

Oggi i martelli impregnati, se per impregnatura intendi il rinforzo grigio, non li fanno più (almeno la Renner, che è il fornitore, non li fa più).

Ciò non toglie che tu possa decidere di impregnarli sul tuo strumetno ed ottenere un suono più brillante, anche la forma del martello e la superficie di contatto con le corde incidono sul timbro: un punto di contatto più largo taglia le frequenze alte, mentre un martello più a punta permetterà di ottenere un suono più pulito e cristallino ma attenzione, per far questo bisogna rimuovere del feltro e ciò comporta una minor massa del martello e quindi un suono meno intenso....

per quanto riguarda l'impregnatura la diluizione, il punto di applicazioone dipendono da cosa si vole ottenere (rinforzare il corpo del suono, migliorare l'attacco e così via) e si va un pò per esperienza, non esistono delle ricette pronte.

Per quanto riguarda il resto, le informazioni tecniche, le  schede tecniche degli strumenti e dei martelli sono disponibili e reperibili quasi ovunque.

Probabilmente il suono che cerchi potrai solo avvicinarlo con le attuali martelliere ma mai ottenerlo, ti consiglio quindi uno strumento usato dei primi anni 80.


Ciao




Grazie mille! E' un vero peccato che non vengano prodotti.
Io sapevo che quelli con il feltro grigio che fanno oggi non sono gli stessi di prima...nonostante ci siano.


Mi interessava sapere se la filosofia dei telai e delle tavole era rimasta la stessa. Oggi per esempio abbiamo degli Steinway con tavole armoniche più caricate ed un suono un po' più breve.. Su internet ho guardato ma non ho visto un gran che.

So che la Grotrian si era spostata diverse volte e mi domandavo se c'erano stati dei cambiamenti, per un periodo era stata addirittura in Inghilterra mi sembra..
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3176
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: ogni tipo di notizia sui Grotrian-Steinweg
Reply #3 - 01. Jun 2016 at 23:14
Print Post Print Post  
Quelli di cui parli sono solo sporcati di grigio e hanno delle caratteristiche costruttive molto lontane dal martello che intendi tu.


Penso che negli anni abbia avuto diverse filiali ma quel che conta è che l'azienda  è ancora in mano alla dinastia di origine, cosa molto rara.


Sulla carica e sulla bombatura (sono due aspetti differenti) si potrebbe discutere all'infinito, non credo sia una regola per la Steinway aumentare il dislivello o la bombatura, anche perché quest'ultima è parecchio difficile da ottenere sempre uguale, nemmeno i costruttori di tavole si spiegano come sia possibile che ogni pezzo reagisca in maniera differente. Ogni pianoforte quindi è diverso dall'altro, anche se di stessa marca.

  
Back to top
 
IP Logged
 
Davide.
Full Member
***
Offline


W Pianoforum!

Posts: 132
Joined: 14. Feb 2016
Re: ogni tipo di notizia sui Grotrian-Steinweg
Reply #4 - 28. Aug 2016 at 15:03
Print Post Print Post  
Non avendo mai costruito un pianoforte in fabbrica in vita loro e non riuscendo a discernere le eventuali cause ed eziologie con proprietà, i tecnici riconducono i problemi o le differenze tra strumenti alle componenti più diverse.

Oggi, ad esempio, c'è questa moda diffusa della "carica eccessiva", quando non si sa ancora preparare decentemente una martelliera.

La verità è più semplice e più concreta: intorno agli anni 2000 la Steinway ha cambiato feltro (passando al Wurzen) e da quel momento i pianoforti Steinway hanno cambiato la loro timbrica, ottenendo quel suono pulito e trasparente giustamente menzionato.
  
Back to top
 
IP Logged