Normal Topic molle di richiamo alla forcola (Read 992 times)
Kroeger
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 8
Joined: 01. Aug 2016
molle di richiamo alla forcola
26. Nov 2016 at 23:18
Print Post Print Post  
Ciao a tutti, io ho un coda che presumibilmente montava le molle di richiamo alla forcola. Sto pensando di metterle, ma dato che non c'è mai stato il cordoncino volevo sapere, dove va "allacciato"?

Sotto alla forcola del cavalletto non vedo buchi o agganci dove inserire questo cordoncino. Va "avvitato" sotto la forcola per caso?

Grazie in anticipo!
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3186
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: molle di richiamo alla forcola
Reply #1 - 27. Nov 2016 at 09:55
Print Post Print Post  
Su cavalletto tipo Steinway vecchio la molletta lavorava con i riccioli in basso e il gancetto in alto: c'era quindi un perno guarnito che teneva la molletta è il laccetto era una treccia con tre fili i cui capi finivano bello stesso buco, fatto sul cavalletto, centrale, sopra la forcola dove veniva fissato con una spina di legno e colla vinilica.

Il cavalletto moderno invece fa lavorare la molletta al contrario: la molla ha le spire fissate sopra nel cavalletto ed il gancio in basso: il laccetto è fissato sotto la forcola, incollato in due scabalature.

Può essere che il cavalletto sia predisposto ma che le molle non siano mai state montate in fabbrica, può essere che qualcuno le abbia rimosse (ma in genere si vedono i segni).

Sicuramente si può verificare il peso di discesa del tasto, se questo è tra i 50 e i 60 grammi è probabile che la molletta non ci sia mai stata. Se invece è più alto, intorno ai 70 grammi, è probabile di si. Verificare anche se sui tasti sono stato aggiunti dei piombini per compensare la mancanza della molla, che serve per far risparmiare appunto un piombino in quanto va caricata per sottrarre circa 8 o 10 grammi e non di più.

http://cdn1.bigcommerce.com/n-ww20x/sramxo/products/1013/images/3791/Grand_Whipp...
  
Back to top
 
IP Logged
 
Kroeger
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 8
Joined: 01. Aug 2016
Re: molle di richiamo alla forcola
Reply #2 - 30. Nov 2016 at 19:27
Print Post Print Post  
ciao, oggi finalmente ho avuto un po di tempo per controllarlo
dalla misurazione al netto degli attriti è quasi 70 grammi

poi ho guardato bene il cavalletto, la forcola è come nella foto ma senza scanalature sotto. si potrebbero fare? forse li hanno cambiati
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3186
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: molle di richiamo alla forcola
Reply #3 - 01. Dec 2016 at 07:53
Print Post Print Post  
Innanzitutto, a parte la questione attriti che salvo perni che si bloccano o lenti metterei un attimo da parte,  c'è da capire come mai esiste questo eccessivo peso:

- sono stati sostituiti martelli o astine?
- i rullini sono originali?

Eventualmente si possono creare le scanalature per la cordicella, che dovrà avere un'asola giusta, non troppo larga ma nemmeno troppo stretta: direi che 7 mm di spazio tra l'estremo dove si aggancia la molletta siano la misura corretta.

Le molle si vendono in sacchetti e sono graduate con tre spessori, quelle più spesse possono sottrarre fino a 20 grammi o più e si usano sui bassi, a scalare verso gli acuti.

Sconsiglio di caricarle troppo, il giusto assetto è quello che sottrae un peso di 8-10 grammi, una carica eccessiva rende la tastiera lenta e penalizza il ritorno del tasto.

Ti consiglio l'aggiunta delle mollette solo nel caso in cui siano stati montati dei martelli nuovi più pesanti, come intervento riparatore per evitare di rendere inerte la tua meccanica.

Se invece tutte le componenti sono originali, di fabbrica, è meglio valutare se non sia stata alterata la bilanciatura, con piombini rimossi o scavati.

Questa ultima verifica la farei a prescindere, non si sa mai cosa si trova.
Considera anche che i 70 grammi assoluti di peso non dovrebbero essere un ostacolo nel suonare se la meccanica è sana, registrata bene e se non sono dovuti ad un eccessivo peso dei martelli.

Buon lavoro.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Kroeger
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 8
Joined: 01. Aug 2016
Re: molle di richiamo alla forcola
Reply #4 - 10. Jan 2017 at 01:16
Print Post Print Post  
^Fra^ wrote on 01. Dec 2016 at 07:53:
Innanzitutto, a parte la questione attriti che salvo perni che si bloccano o lenti metterei un attimo da parte,  c'è da capire come mai esiste questo eccessivo peso:

- sono stati sostituiti martelli o astine?
- i rullini sono originali?

Eventualmente si possono creare le scanalature per la cordicella, che dovrà avere un'asola giusta, non troppo larga ma nemmeno troppo stretta: direi che 7 mm di spazio tra l'estremo dove si aggancia la molletta siano la misura corretta.

Le molle si vendono in sacchetti e sono graduate con tre spessori, quelle più spesse possono sottrarre fino a 20 grammi o più e si usano sui bassi, a scalare verso gli acuti.

Sconsiglio di caricarle troppo, il giusto assetto è quello che sottrae un peso di 8-10 grammi, una carica eccessiva rende la tastiera lenta e penalizza il ritorno del tasto.

Ti consiglio l'aggiunta delle mollette solo nel caso in cui siano stati montati dei martelli nuovi più pesanti, come intervento riparatore per evitare di rendere inerte la tua meccanica.

Se invece tutte le componenti sono originali, di fabbrica, è meglio valutare se non sia stata alterata la bilanciatura, con piombini rimossi o scavati.

Questa ultima verifica la farei a prescindere, non si sa mai cosa si trova.
Considera anche che i 70 grammi assoluti di peso non dovrebbero essere un ostacolo nel suonare se la meccanica è sana, registrata bene e se non sono dovuti ad un eccessivo peso dei martelli.

Buon lavoro.


ciao! no infatti non è un ostacolo suonare, anche con 70 grammi.

io pensavo di mettere dei normali perni d'acciao alle molle, ci sono controindicazioni?
se no quale è l'alternativa?

il piombo era stato scavato, e ho provveduto a rimpiazzarlo. poi stranamente avevano messo del piombo dentro alle placchette nere che quanto prima devo provvedere a levare
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3186
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: molle di richiamo alla forcola
Reply #5 - 10. Jan 2017 at 06:05
Print Post Print Post  
I perni si possono mettere, purché siano quelli delle forcole e purché vengano guarniti interamente con cachemire (i riccioli della molletta non devono toccare il perno).

  
Back to top
 
IP Logged
 
Kroeger
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 8
Joined: 01. Aug 2016
Re: molle di richiamo alla forcola
Reply #6 - 10. Jan 2017 at 22:32
Print Post Print Post  
^Fra^ wrote on 10. Jan 2017 at 06:05:
I perni si possono mettere, purché siano quelli delle forcole e purché vengano guarniti interamente con cachemire (i riccioli della molletta non devono toccare il perno).




grazie mille  Smiley no le forcole attualmente non hanno un perno, come si potrebbe creare la spina?

sull' attrito invece, parlando degli altri perni del cavalletto, li ho bagnati e lasciati asciugare, ora a questo punto qualcuno consiglia il Ballistol, ad avere ancora attrito è in pratica soltanto la forcola del cavalletto. secondo te conviene cambiare il perno in quel punto? è effettivamente un po bloccata. sono indeciso se alesare con lo stesso spessore del vecchio perno e inserire uno nuovo dello stesso spessore, oppure lo maggioro dello 025
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3186
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: molle di richiamo alla forcola
Reply #7 - 11. Jan 2017 at 09:15
Print Post Print Post  
I perni non si bagnano, quando sono lenti o si bloccano tutti i rimedi (qualcuno li scalda, qualcuno li bagna con trielina per sgrassarli etc.) sono poco efficaci. L'unico intervento definitivo è la maggiorazione del perno, cioè si sfila il perno, si rettificano guarnizioni e fori si inserisce un perno di misura superiore al precedente. la rettifica può essere fatta in assenza di strumenti specifici con un perno (lungo, inteso come filo non il perno pronto e tagliato) della stessa misura di quello estratto che va fatto girare, si può usare un trapanino. Il perno che rettifica il legno deve essere liscio, quello che rettifica la guarnizione zigrinato (la zigrinatura te la puoi fare da te).

Se non ci sono alloggiamenti per il perno della molletta sul cavalletto è necessario forarlo con una punta da 1 mm, se non c'è la tasca in corrispondenza dei fori va creata...


Comunque se la molla non era prevista per i tuoi cavalletti è consigliabile rivedere la bilanciatura della tastiera, anche perchè la molletta non è una forza constante nel tempo, non è una forza di tipo naturale come lo è il peso del piombo per gravità, e non è nemmeno facilmente regolabile per ottenere l'uguaglianza tra i tasti.


Ciao
  
Back to top
 
IP Logged
 
Kroeger
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 8
Joined: 01. Aug 2016
Re: molle di richiamo alla forcola
Reply #8 - 10. Mar 2017 at 20:03
Print Post Print Post  
^Fra^ wrote on 11. Jan 2017 at 09:15:
I perni non si bagnano, quando sono lenti o si bloccano tutti i rimedi (qualcuno li scalda, qualcuno li bagna con trielina per sgrassarli etc.) sono poco efficaci. L'unico intervento definitivo è la maggiorazione del perno, cioè si sfila il perno, si rettificano guarnizioni e fori si inserisce un perno di misura superiore al precedente. la rettifica può essere fatta in assenza di strumenti specifici con un perno (lungo, inteso come filo non il perno pronto e tagliato) della stessa misura di quello estratto che va fatto girare, si può usare un trapanino. Il perno che rettifica il legno deve essere liscio, quello che rettifica la guarnizione zigrinato (la zigrinatura te la puoi fare da te).

Se non ci sono alloggiamenti per il perno della molletta sul cavalletto è necessario forarlo con una punta da 1 mm, se non c'è la tasca in corrispondenza dei fori va creata...


Comunque se la molla non era prevista per i tuoi cavalletti è consigliabile rivedere la bilanciatura della tastiera, anche perchè la molletta non è una forza constante nel tempo, non è una forza di tipo naturale come lo è il peso del piombo per gravità, e non è nemmeno facilmente regolabile per ottenere l'uguaglianza tra i tasti.


Ciao


ciao, per bagnati intendevo con l'alcool etilico, ma infatti non ha funzionato e l'unica cosa che mi resta da fare quindi è quella che mi hai consigliato. 
come diametro del perno che userò per alesare va bene lo stesso del vecchio perno?



si forse non ho scritto chiaramente, i fori  che (dovranno) ospitare un perno o simili, e che dovrebbe tenere i riccioli della molla ci sono...... quello che manca sono solo le scanalure reggi-cordoncino

il fatto è che appunto perni suoi non ce ne sono, come si può fare una spina di legno?
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3186
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: molle di richiamo alla forcola
Reply #9 - 10. Mar 2017 at 21:44
Print Post Print Post  
A volte è sufficiente alesare con lo stesso diametro e inserire una altro perno di pari diametro o di diametro maggiore, regole non ce ne sono e devi vedere tu.

Il "perno" di legno per tenere la molla li si può creare con uno stuzzicadenti, tagliato poi a filo col taglierino e sporcato conun filo di colla alle estremità in modo che rimanga fisso.

  
Back to top
 
IP Logged