Hot Topic (More than 10 Replies) Consigli su libri per cominciare (Read 2158 times)
jungle
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 3
Joined: 04. Jan 2017
Consigli su libri per cominciare
06. Jan 2017 at 12:16
Print Post Print Post  
Buongiorno a tutti,
studio canto da 3 anni e ad ottobre ho iniziato un corso professionale, fra le varie materie c'è anche piano complementare e quindi sono proprio agli inizi.
Le lezioni purtroppo sono collettive (45 minuti per 4 studenti) per ora stiamo facendo accordi e rivolti delle scale maggiori, i rispettivi turnaround e qualche brano a scelta con pochi accordi.
Io però vorrei approfondire lo studio del pianoforte, non vorrei ritrovarmi a saper al massimo mettere 4 accordi in fila per accompagnarmi.
Volevo quindi chiedere qualche testo di riferimento da cui iniziare, e se possibile magari anche un "piano di studi", ovvero sapere da quali testi cominciare e anche gli altri con cui eventualmente continuare.
Ho letto altre richieste su questo forum ma c'erano talmente tanti titoli consigliati che non so proprio quale scegliere per non sbagliare.

Grazie a chi vorrà consigliarmi
  
Back to top
 
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Online


W Pianoforum!

Posts: 2187
Joined: 04. Mar 2010
Re: Consigli su libri per cominciare
Reply #1 - 06. Jan 2017 at 13:39
Print Post Print Post  
Dal mio punto di vista non condivido il fatto di iniziare ad insegnare pianoforte partendo dagli accordi, capisco che in ambito di musica leggera possa essere utile saper fare gli accordi per accompagnarsi ma questo ha poco a che vedere con lo studio del pianoforte, dove il suonare accordi arriva più avanti nel percorso, che dovrebbe iniziare con esercizi sulle 5 note.
Strano che l'insegnante di pianoforte non vi abbia consigliato dei testi.

Potrei consigliarti il Beyer come inizio.
  
Back to top
 
IP Logged
 
jungle
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 3
Joined: 04. Jan 2017
Re: Consigli su libri per cominciare
Reply #2 - 06. Jan 2017 at 15:06
Print Post Print Post  
andreavezzoli wrote on 06. Jan 2017 at 13:39:
Dal mio punto di vista non condivido il fatto di iniziare ad insegnare pianoforte partendo dagli accordi, capisco che in ambito di musica leggera possa essere utile saper fare gli accordi per accompagnarsi ma questo ha poco a che vedere con lo studio del pianoforte, dove il suonare accordi arriva più avanti nel percorso, che dovrebbe iniziare con esercizi sulle 5 note.
Strano che l'insegnante di pianoforte non vi abbia consigliato dei testi.

Potrei consigliarti il Beyer come inizio.


Lo so, purtroppo non è un corso di pianoforte, ma di piano complementare e l'intento è sia quello di permettere a noi cantanti di poterci accompagnare il prima possibile, sia quello di maggiore comprensione dei principi armonici per gli studenti che non lavorano con uno strumento armonico (anche i batteristi del professionale frequentano lo stesso corso di piano complementare, per capirci)
Non sono soddisfatta neanche io di questo approccio, per questo ho chiesto consiglio qui per capire da dove poter cominciare per approfondire lo studio del pianoforte.
Grazie del consiglio!
  
Back to top
 
IP Logged
 
occhibelli
Senior Member
****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 383
Joined: 25. Apr 2010
Re: Consigli su libri per cominciare
Reply #3 - 06. Jan 2017 at 15:46
Print Post Print Post  
Caspita Beyer.........un pochino datato... il corso che stai facendo mica male,  ti aiuta a capire la musica,
se vuoi invece impostarti al pianoforte è altra cosa,  ma non dipende dal libro ma dal maestro perché ci sono varie scuole pianistiche
  
Back to top
 
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2702
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Consigli su libri per cominciare
Reply #4 - 07. Jan 2017 at 02:31
Print Post Print Post  
Gentile, sempre difficile dar buoni consigli su codesta materia Undecided

Inoltre non ho ben capito: in questo tuo percorso ti segue(guirebbe) un maestro?

Concordo sul detto di occhibelli, sia sulla vetustità del mitico Beyer che sull'altro.

Proprio volendo rimaner sulla scia del mitico, al volo mi potrebbe venir questo:

método rosa - 1º ano de piano


Forse:


Bela Bartok - Mikrokosmos - Vol. 1


Poi c'è tutta la "linea" per adulti del Bastien, eventualmente.

Di metodi "classici" tanti ci stan!

Se ci dici un po' più di Te, forse possiam orientarci meglio Smiley


Cordiali saluti
  
Back to top
 
IP Logged
 
jungle
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 3
Joined: 04. Jan 2017
Re: Consigli su libri per cominciare
Reply #5 - 07. Jan 2017 at 15:20
Print Post Print Post  
10dita wrote on 07. Jan 2017 at 02:31:
Gentile, sempre difficile dar buoni consigli su codesta materia Undecided

Inoltre non ho ben capito: in questo tuo percorso ti segue(guirebbe) un maestro?

Concordo sul detto di occhibelli, sia sulla vetustità del mitico Beyer che sull'altro.

Proprio volendo rimaner sulla scia del mitico, al volo mi potrebbe venir questo:

método rosa - 1º ano de piano


Forse:


Bela Bartok - Mikrokosmos - Vol. 1


Poi c'è tutta la "linea" per adulti del Bastien, eventualmente.

Di metodi "classici" tanti ci stan!

Se ci dici un po' più di Te, forse possiam orientarci meglio Smiley


Cordiali saluti


Innanzitutto grazie a tutti per i consigli,
allora io sto frequentando un corso professionale di canto, in cui ci sono diverse materie, sia teoriche che pratiche (quindi teoria e armonia, sensibilizzazione ritmica, tecnica vocale etc) fra queste materie c'è anche pianoforte complementare, che però ovviamente non ha lo scopo di insegnare a suonare il pianoforte, non siamo pianisti, lavoriamo su altri strumenti.
Io vorrei approfondire da autodidatta, poiché si sono seguita dall'insegnante di pianoforte complementare, ma non sarei seguita su questo mio percorso di approfondimento. La lezione è di 45 minuti ogni due settimane e siamo in 4 perciò non posso mettermi a chiedergli consigli su un mio percorso personale.
Siccome quando faccio una cosa mi piace farla bene (o almeno non mi piace farla in modo approssimativo) vorrei approfondire lo studio, non ho l'ambizione di diventare una virtuosa del pianoforte, ma di saperlo suonare discretamente almeno si.
  
Back to top
 
IP Logged
 
sinophilia
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 28
Joined: 09. Nov 2015
Re: Consigli su libri per cominciare
Reply #6 - 08. Jan 2017 at 18:42
Print Post Print Post  
Se vuoi studiare musica classica io prenderei un metodo come Fundamental Keys (http://fundamentalkeys.com/piano-method/), altrimenti per iniziare con di tutto un po' (mix di classica, folk, blues) ci sono i 3 volumi dell'Alfred's Adult Piano Course (su Amazon). Io ho seguito quest'ultimo e dà una buona base anche di teoria. Da accompagnare con altri materiali come Il mio primo Bach, antologie di studi e cose così, a seconda del tuo interesse.


  

Diana & Wally - Yamaha W110BW
Martha Argerich... è un'incarnazione della metafora artistica dell'eterno femminino che trae verso l'alto. (Sergio Sablich)
http://soundcloud.com/sinophilia
Back to top
 
IP Logged
 
Leo Ravera
New Member
*
Offline


La musica è un dono per
tutti

Posts: 1
Location: Licciana Nardi - Italia
Joined: 08. Jun 2018
Gender: Male
Re: Consigli su libri per cominciare
Reply #7 - 10. Jun 2018 at 06:39
Print Post Print Post  
Ciao, mi permetto di segnalare un articolo sul mio blog che tenta di rispondere alla tua domanda, in particolare su come affrontare i quattro aspetti - tecnica, indipendenza, lettura e teoria, nel primo anno di studio

https://www.leoravera.it/2018/03/04/imparare-suonare-pianoforte-studiare-tecnica...

Il primo approccio allo strumento può essere faticoso, procedere in modo ordinato è molto importante. Se avrai voglia di leggere il mio articolo, fammi sapere cosa ne pensi e se hai trovato consigli utili.
  
Back to top
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2702
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Consigli su libri per cominciare
Reply #8 - 16. Jun 2018 at 00:17
Print Post Print Post  
Leo Ravera wrote on 10. Jun 2018 at 06:39:
Ciao, mi permetto di segnalare un articolo sul mio blog che tenta di rispondere alla tua domanda, in particolare su come affrontare i quattro aspetti - tecnica, indipendenza, lettura e teoria, nel primo anno di studio
https://www.leoravera.it/2018/03/04/imparare-suonare-pianoforte-studiare-tecnica...

Gent.mo, ho letto con molto interesse l'articolo nel quoto citato.

Concordo assai con codesto tuo vergato:

"Tecnica "sottrattiva": un approccio naturale e rilassato

Nella mia esperienza di insegnante, quando nei primi mesi di studio suggerisco ad un allievo di tenere la mano o le dita in un certo modo, quasi sempre questo si traduce in una tensione e rigidità ulteriore. Sono arrivato così ad adottare una sorta di "tecnica sottrattiva", ovvero i miei consigli sulla tecnica sono rivolti nel 99% dei casi a togliere tensione dalla mano e dal polso. Non importa se la mano è un po' più stesa o un po' più alta."

In linea generale ho sempre pensato anch'io (nella prima fase, ma non solo) che sia un lavoro più a "sottrarre" che a "mettere".

In ciò ho trovato conforto in codesto passo tratto da "Techniques pianistiques" di G. Kaemper:

"Cap. 2°- Lo studio scientifico della tecnica (pag. 50)

[...] Riconoscere in un movimento quelle componenti che intralciano ed eliminarle gradualmente [...]".

Sostanzialmente un lavoro contrario a ciò che molti si ostinano (ancor Shocked) far!
Mettere in "più" ciò che deve essere in "meno", ottimizzato e coordinato al meglio, è cosa tanto assurda, quanto brutale Sad
Per non parlar poi di quanti ancor credono nel mero esercizio (tramite i "soliti noti" metodi Tongue) per rinforzar, con la "forza bruta", le varie componenti: inqualificabili Angry

Cordiali saluti
  
Back to top
 
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Online


W Pianoforum!

Posts: 2187
Joined: 04. Mar 2010
Re: Consigli su libri per cominciare
Reply #9 - 21. Jun 2018 at 08:40
Print Post Print Post  
Sono d'accordo con il metodo "sottrattivo"
in quanto parte dal correggere soltanto i movimenti errati
e non "impone" fin da subito "l'obbligo" del "devi fare questo,
devi fare quest'altro...
cioe' parto dal presupposto che gia' l'istinto possa
guidare l'allievo.
Questo vale secondo per molte altre discipline
compresa la composizione in cui spesso lo studente
vorrebbe avere la ricetta giusta per comporre...
cioe' vorrebbe un metodo pratico infallibile
mentre dovrebbe cominciare lanciandosi
con l'istinto per poi essere corretto e guidato.
  
Back to top
 
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2702
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Consigli su libri per cominciare
Reply #10 - 22. Jun 2018 at 23:48
Print Post Print Post  
andreavezzoli wrote on 21. Jun 2018 at 08:40:
parto dal presupposto che gia' l'istinto possa
guidare l'allievo.
Questo vale secondo per molte altre discipline
compresa la composizione in cui spesso lo studente
vorrebbe avere la ricetta giusta per comporre...
cioe' vorrebbe un metodo pratico infallibile
mentre dovrebbe cominciare lanciandosi
con l'istinto per poi essere corretto e guidato.

Gent.mo, interessante codesto tuo vergato.

Compito del Maestro credo sia proprio questo: armonizzare la Cultura, l'appreso, con l'istinto (istinto magari latente) del soggetto.

Cordiali saluti

Cordiali saluti
  
Back to top
 
IP Logged