Normal Topic Perplessità su Rachmaninoff... (Read 484 times)
ALKAN
Senior Member
****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 416
Joined: 31. Oct 2014
Gender: Male
Perplessità su Rachmaninoff...
05. Feb 2017 at 11:37
Print Post Print Post  
Cari amici,
è un po' che non scrivo qui. Spero vada tutto bene. Un dì di questi stavo dando un'occhiata al terzo concerto di Rachmaninov per vedere se cimentarmici o meno. Come saprete, è pieno zeppo di passaggi virtuosistici davvero complicati, che se da un lato un po' spaventano, dall'altro danno quel senso di sfida che invoglia a mettersi alla prova.
C'è però un passaggio che mi ha totalmente scoraggiato, seppure all'ascolto sembri così "innocente"...  Embarrassed mi riferisco all'inizio del finale:

....ma seriamente?!   Sad
Quel passaggio della mano sinistra, tenuto conto del tempo a cui va eseguito, mi pare impossibile..
sentendo le varie registrazioni, mi pare che molti siano TROPPO scorrevoli nel farlo.. che tolgano qualche nota? Mi riferisco, ad esempio, alla Argerich che seppur tecnicamente sopraffina, non ha delle mani tanto grandi da poter eseguire quel passaggio con tanta scioltezza, ma anche ad altri.
Mi rivolgo a voi per sapere se abbiamo testimonianze chiare sul modo di semplificare quel passaggio, o se sono io che tendo a generalizzare un limite mio.
Ciao  Smiley
  
Back to top
 
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1965
Joined: 04. Mar 2010
Re: Perplessità su Rachmaninoff...
Reply #1 - 06. Feb 2017 at 11:53
Print Post Print Post  
Ti posso dare il mio modesto parere: il passaggio è certamente difficile ma non mi pare impossibile , l'ho provato e secondo me è solo questione di allenamento, tanto allenamento.
Considera che la difficoltà maggiore è arrivare col pollice sul fa#, è piuttosto scomodo ma ho visto passaggi molto più difficili, considera che l'allargamento della mano nell'accordo di nona è cosa piuttosto comune nella letteratura pianistica, ne ho trovati anche in Brahms.
Sarebbe bello sentire il parere di 10dita che è molto più pianista di me. Ho ascoltato la Argerich non mi sembra tolga note...
  
Back to top
 
IP Logged
 
Michele Marvulli
God Member
*****
Offline


Mi piace Pianoforum!

Posts: 1244
Location: spoltore
Joined: 26. Oct 2007
Gender: Male
Re: Perplessità su Rachmaninoff...
Reply #2 - 06. Feb 2017 at 12:43
Print Post Print Post  
Scusa, Vezzoli, dove lo vedi tu questo fa#? Siamo in re minore, abbi pazienza!
  
Back to top
 
IP Logged
 
ALKAN
Senior Member
****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 416
Joined: 31. Oct 2014
Gender: Male
Re: Perplessità su Rachmaninoff...
Reply #3 - 06. Feb 2017 at 14:38
Print Post Print Post  
Errore mio! Tagliando l'immagine non ho fatto vedere che entrambe le righe sono in chiave di violino..
  
Back to top
 
IP Logged
 
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1035
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Re: Perplessità su Rachmaninoff...
Reply #4 - 06. Feb 2017 at 15:06
Print Post Print Post  
immagino comunque che intendesse mi# (in realtà do# dopo specifica sulla chiave)
  
Back to top
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1965
Joined: 04. Mar 2010
Re: Perplessità su Rachmaninoff...
Reply #5 - 06. Feb 2017 at 16:00
Print Post Print Post  
Michele Marvulli wrote on 06. Feb 2017 at 12:43:
Scusa, Vezzoli, dove lo vedi tu questo fa#? Siamo in re minore, abbi pazienza!


Ho fatto confusione per la mancanza dell'armatura di chiave scusate... errore mio.  Allora è ancora più facile il passaggio in questo modo perchè il do# fa da perno.
  
Back to top
 
IP Logged