Normal Topic "White Rose" by Andrew Ambient (Read 582 times)
AndrewAmbient
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 21
Joined: 29. Nov 2016
"White Rose" by Andrew Ambient
04. Jun 2017 at 18:51
Print Post Print Post  
Ciao a tutti! Ritorno con un nuovo pezzo per pianoforte quasi sempre con stile minimalista. Buon ascolto!
https://www.youtube.com/watch?v=VMYxL6a1quA
  
Back to top
 
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1997
Joined: 04. Mar 2010
Re: "White Rose" by Andrew Ambient
Reply #1 - 05. Jun 2017 at 13:19
Print Post Print Post  
Ho ascoltato il pezzo:
prima di tutto non ha nulla a che vedere con il vero minimalismo di Steve Reich, John Adams... e Philip Glass in cui la ripetizione coincide con una mutazione del materiale di base.
Le idee armoniche, se pur semplici, sono un buon punto di partenza, ma hanno bisogno di un vero sviluppo altrimenti risultano un semplice copia e incolla.
Prova ad ascoltarti:

https://youtu.be/MYkIrYh7zuw

https://youtu.be/_TKVpUSWCug



  
Back to top
 
IP Logged
 
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1063
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Re: "White Rose" by Andrew Ambient
Reply #2 - 05. Jun 2017 at 17:05
Print Post Print Post  
Bello il concerto di P. Glass; già di livello elevato come orchestrazione e composizione, credo.

non so se può risultare interessante anche questo :
https://www.youtube.com/watch?v=0pMkJI4ADyA


  
Back to top
IP Logged
 
AndrewAmbient
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 21
Joined: 29. Nov 2016
Re: "White Rose" by Andrew Ambient
Reply #3 - 05. Jun 2017 at 20:15
Print Post Print Post  
andreavezzoli wrote on 05. Jun 2017 at 13:19:
Ho ascoltato il pezzo:
prima di tutto non ha nulla a che vedere con il vero minimalismo di Steve Reich, John Adams... e Philip Glass in cui la ripetizione coincide con una mutazione del materiale di base.
Le idee armoniche, se pur semplici, sono un buon punto di partenza, ma hanno bisogno di un vero sviluppo altrimenti risultano un semplice copia e incolla.
Prova ad ascoltarti:

https://youtu.be/MYkIrYh7zuw

https://youtu.be/_TKVpUSWCug




Ho ascoltato i concerti che mi hai postato ma il mio intento non era produrre di quel tipo che mi hai citato. Il mio scopo per "white rose" era comporre un brano musicale simile ad Aleksandr Shamaluev, un compositore che suona "arpeggiando" con i tasti, ripetendo la melodia, e usa il climax con gli archi.
Eccone due esempi di cui il primo é ció da cui ho preso ispirazione omettendo la batteria.

https://m.youtube.com/watch?v=ubmrFqTOxcM

https://m.youtube.com/watch?list=PLLthGmJSlA9_Pcv4d5mnolvNUvMWqUPFz&v=XHFIFvKTU-
c

Alla fine non é proprio minimalismo ma é uno stile che prende un pó dal minimalismo data la ripetizione delle stesse note.
  
Back to top
 
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1997
Joined: 04. Mar 2010
Re: "White Rose" by Andrew Ambient
Reply #4 - 08. Jun 2017 at 11:33
Print Post Print Post  
Si capisco il tuo intento, ma francamente a mi avviso è una perdita di tempo  dedicarsi a questo genere, soprattutto per il fatto che è musica che non richiede alcuna "fatica" compositiva, nessuna idea originale, nessuno sviluppo, nessuna vera melodia... praticamente in questa musica viene annullato tutto ciò che di bello esiste nella musica, tranne un poco di ritmo e  qualche barlume di armonia.


  
Back to top
 
IP Logged
 
AndrewAmbient
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 21
Joined: 29. Nov 2016
Re: "White Rose" by Andrew Ambient
Reply #5 - 09. Jun 2017 at 11:47
Print Post Print Post  
andreavezzoli wrote on 08. Jun 2017 at 11:33:
Si capisco il tuo intento, ma francamente a mi avviso è una perdita di tempo  dedicarsi a questo genere, soprattutto per il fatto che è musica che non richiede alcuna "fatica" compositiva, nessuna idea originale, nessuno sviluppo, nessuna vera melodia... praticamente in questa musica viene annullato tutto ciò che di bello esiste nella musica, tranne un poco di ritmo e  qualche barlume di armonia.



Ma come l'avresti composta tu? "Relax Under Sea Waves" sempre composta da me andava bene?
  
Back to top
 
IP Logged
 
Gabri_BT
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1154
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Re: "White Rose" by Andrew Ambient
Reply #6 - 10. Jun 2017 at 10:25
Print Post Print Post  

AndrewAmbient wrote on 09. Jun 2017 at 11:47:
Ma come l'avresti composta tu?


Non condivido questo tipo di risposta  Undecided  Classica reazione di chi non accetta le osservazioni nel momento in cui non sono quelle che vorrebbe sentire  Lips Sealed  Sad 

Quando si pubblica qualcosa si deve mettere in conto che ci si sta mettendo davanti ad un pubblico. Un pubblico fatto di intenditori e non. Non ci saranno solo riscontri favorevoli. Il fatto che oggigiorno, grazie a youtube, mettersi in mostra sia più facile, non fa di colpo tutti dei grandi artisti.

Detto questo... anche i grandissimi ricevono a volte delle grandi stroncature, ma non per questo si fermano. Se ti piace, continua a fare quello che fai  Smiley L'importante però è essere sempre consapevoli dei propri limiti e non farsi prendere dall'effetto Dunning-Kruger  Cool

  
Back to top
 
IP Logged
 
AndrewAmbient
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 21
Joined: 29. Nov 2016
Re: "White Rose" by Andrew Ambient
Reply #7 - 10. Jun 2017 at 14:21
Print Post Print Post  
Gabri_BT wrote on 10. Jun 2017 at 10:25:
AndrewAmbient wrote on 09. Jun 2017 at 11:47:
Ma come l'avresti composta tu?


Non condivido questo tipo di risposta  Undecided  Classica reazione di chi non accetta le osservazioni nel momento in cui non sono quelle che vorrebbe sentire  Lips Sealed  Sad 

Quando si pubblica qualcosa si deve mettere in conto che ci si sta mettendo davanti ad un pubblico. Un pubblico fatto di intenditori e non. Non ci saranno solo riscontri favorevoli. Il fatto che oggigiorno, grazie a youtube, mettersi in mostra sia più facile, non fa di colpo tutti dei grandi artisti.

Detto questo... anche i grandissimi ricevono a volte delle grandi stroncature, ma non per questo si fermano. Se ti piace, continua a fare quello che fai  Smiley L'importante però è essere sempre consapevoli dei propri limiti e non farsi prendere dall'effetto Dunning-Kruger  Cool


Ma non l'ho chiesta in modo provocatorio. Anzi, mi interessava sapere come si poteva comporre appunto per confrontarci. Se non volevo avere pareri di nessun tipo non avrei direttamente postato il brano o non mi sarei iscritto a questo forum. Se ho strappato almeno qualche risata sono contento, almeno non fa deprimere.
Mi sono iscritto a questo forum e postato le canzoni per pianoforte 1. per condividerle con voi e 2. per ricevere eventuali consigli o pareri su come comporre le prossime in relazione al genere e stile musicale. Cheesy
  
Back to top
 
IP Logged
 
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1063
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Re: "White Rose" by Andrew Ambient
Reply #8 - 10. Jun 2017 at 15:42
Print Post Print Post  
AndrewAmbient wrote on 05. Jun 2017 at 20:15:
Ho ascoltato i concerti che mi hai postato ma il mio intento non era produrre di quel tipo che mi hai citato. Il mio scopo per "white rose" era comporre un brano musicale simile ad Aleksandr Shamaluev, un compositore che suona "arpeggiando" con i tasti, ripetendo la melodia, e usa il climax con gli archi.
Eccone due esempi di cui il primo é ció da cui ho preso ispirazione omettendo la batteria.

https://m.youtube.com/watch?v=ubmrFqTOxcM

https://m.youtube.com/watch?list=PLLthGmJSlA9_Pcv4d5mnolvNUvMWqUPFz&v=XHFIFvKTU-
c

Alla fine non é proprio minimalismo ma é uno stile che prende un pó dal minimalismo data la ripetizione delle stesse note.


il secondo video non mi parte. Se posso permettermi (non avertene a male)  quanto a composizione , quello che si sente nel primo video è veramente il nulla cosmico liquefatto e messo in una bottiglia vuota.

Sono 4 accordi dall'inizio alla fine ripetuti ossessivamente su un pattern di batteria elettronica sempre uguale. I ricchi e poveri facevano cose armonicamente  più complesse  Grin

Si tratta al limite di un lavoro di arrangiamento che può più o meno piacere, ovvero forse dovrei dire di scelta dei suoni. Per carità se ti piace lavorare sui suoni , sulle "atmosfere"  ok, ma non scomoderei la parola "composizione"
  
Back to top
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1997
Joined: 04. Mar 2010
Re: "White Rose" by Andrew Ambient
Reply #9 - 12. Jun 2017 at 13:02
Print Post Print Post  
AndrewAmbient wrote on 09. Jun 2017 at 11:47:
andreavezzoli wrote on 08. Jun 2017 at 11:33:
Si capisco il tuo intento, ma francamente a mi avviso è una perdita di tempo  dedicarsi a questo genere, soprattutto per il fatto che è musica che non richiede alcuna "fatica" compositiva, nessuna idea originale, nessuno sviluppo, nessuna vera melodia... praticamente in questa musica viene annullato tutto ciò che di bello esiste nella musica, tranne un poco di ritmo e  qualche barlume di armonia.



Ma come l'avresti composta tu? "Relax Under Sea Waves" sempre composta da me andava bene?


Non avrei esitato a fare un commento positivo nel caso avrei ritenuto il tuo pezzo positivamente.
Ma la mia opinione nei confronti della tua musica non è negativa, soltanto credo che tu possa dare molto di più se solo ci dedicassi più tempo.
Io non posso dirti come comporre (sei tu che devi con la tua testa trovare la tua strada), ma posso dirti cosa eviterei di fare:

1) ripetere lo stesso giro armonico senza variazioni di rilievo, Bach ripeteva lo stesso basso infinite volte nella sua ciaccona per violino solo o nella sua passacaglia e fuga per organo... ma ogni volta creava qualcosa di nuovo

2) cambierei i modelli di riferimento, se vuoi comporre anche solo musica "rilassante" non dovresti prendere a modello chi non ha voglia di faticare, ascoltare la musica di Glass, di Reich non ti serve per copiare o imitarne lo stile ma per cercare di ascoltare come loro riescono a ripetere lo stesso giro (talvolta ripetono lo stesso accordo per 20 o 30 battute) senza essere monotoni.

se vuoi un consiglio per comporre un pezzo in  stile ambient senza essere monotono, potresti utilizzare il seguente piano dei lavoro:

1) scrivi qualche giro armonico tra cui poi scegliere quello definitivo, più ne componi più scelta avrai, prenditi tutto il tempo per scegliere il giro armonico non avere fretta di finire

2) una volta scelto il giro, scrivi la parte del basso, con note di passaggio eventualmente, in questa fase non preoccuparti troppo del ritmo e del timbro.

3) scrivi delle variazioni sul giro armonico, per esempio potresti registrare una base in midi e poi prova a suonarci sopra decine di volte per avere del materiale da cui scegliere 7/8 variazioni.

4) pensa ad un incremento graduale degli strumenti in gioco, puoi partire con il basso da solo, o con la batteria da sola, oppure con il solo tappeto degli archi, ricordati che ogni volta che inserisci un nuovo strumento questo deve creare sorpresa all'ascolto, non deve essere soltanto un' aggiunta timbrica.

4) una volta entrati tutti gli strumenti, inizia a toglierne uno ogni tanto, togli la batteria... poi la batteria rientra e togli il basso...

una volta che hai ottenuto una bozza, lasciala ferma per qualche giorno e poi riascoltala e pensa se non sia il caso di togliere o aggiungere qualcosa.





  
Back to top
 
IP Logged