Normal Topic Come trasformare un pf a muro in pf a coda (Read 179 times)
F. Franciszek Esperanto
Full Member
***
Offline


Esperanto sempre

Posts: 213
Joined: 10. Oct 2010
Gender: Male
Come trasformare un pf a muro in pf a coda
29. Sep 2017 at 21:30
Print Post Print Post  
Ragazze e ragazzi devo farvelo sapere: questo tizio giapponese di nome Yukimitsu Fujii ha aggiunto due molle alla meccanica del pianoforte verticale compiendo un miracolo (o almeno sembrerebbe).

La prima molla fa ribattere il tasto come in un pianoforte a coda (tipo doppio scappamento) perché spinge la meccanica per farla tornare immediatamente alla posizione di partenza senza aspettare la gravità.

La seconda molla allontana velocemente il martelletto dalla corda, permettendole di vibrare immediatamente e con un suono più limpido, di nuovo come un pianoforte a coda.

La semplicità dell'idea ben spiegata nel video sotto con dei modellini è spiazzante. Come hanno fatto a non pensarci prima?

Lo vorreste? Qui viene il bello: non dovrete vendere il vostro verticale: per far suonare il vostro pianoforte a muro come un gran coda (o quasi...) basterà installargli le suddette molle. Il lavoro dura due giorni, è tanto o poco a seconda dei punti di vista, di certo meglio mettersi in coda da subito per avere il vostro takumi (artigiano) che effettuerà il lavoro. Non so quanto costa ma di certo lo strumento varrà molto di più. La voce del vostro strumento sarà portata al massimo.

Qui il video dove ho visto la cosa (in inglese):
https://www.youtube.com/watch?v=ivuczNJPubo

I modellini che usano fanno capire anche ad uno come me come funziona la cosa.

Qui il brevetto:
https://patents.justia.com/inventor/yukimitsu-fujii

Che ne pensate? Sarà una bolla di sapone?
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3201
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: Come trasformare un pf a muro in pf a coda
Reply #1 - 29. Sep 2017 at 23:54
Print Post Print Post  
In realtà se una meccanica verticale tradizionale è registrata al meglio e i componenti e i perno sono sani e funzionali si riesce comunque a ribattere senza riportare su completamente il tasto.

Esistono molti brevetti di meccaniche a doppia ripetizione già dagli anni 20, con molle aggiuntive...oppure anche con magneti....storie vecchie e superate tanto che i grandi costruttori sono ritornati al tradizionale.

Troppe molle a lungo andare creano un effetto deleterio, si tratta pur sempre di una forza “artificiale”, non della gravità che invece governa il principio di una meccanica a coda.

L’unica osservazione corretta (e ben nota a tutti i tecnici) è che ridurre la permanenza del martello sulla corda all’atto della percussione rende il suono più pulito.

L’efficienza della meccanica è all base di tutto ciò, e sia ben inteso che un verticale rimane sempre un verticale.
  
Back to top
 
IP Logged
 
F. Franciszek Esperanto
Full Member
***
Offline


Esperanto sempre

Posts: 213
Joined: 10. Oct 2010
Gender: Male
Re: Come trasformare un pf a muro in pf a coda
Reply #2 - 30. Sep 2017 at 21:24
Print Post Print Post  
Capito, in effetti mi sembrava strano che non ci avessero pensato prima ma soprattutto la prima molla che mette a posto la meccanica mi sembrava che creasse un po' di attrito in più (l'attrito comunque c'è sempre, ma con meno irruenza).

Però, se il prezzo non è alto e se l'usura della meccanica non ne risente poi tanto, ci si potrebbe pensare. Anche solo la molla che fa tornare indietro il martelletto, sembra meno invasiva.

Sarebbe buono avere un confronto prima e dopo dello stesso pianoforte, e/o il riscontro di chi ha provato l'invenzione, che magari conosceremo tra qualche anno.
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3201
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: Come trasformare un pf a muro in pf a coda
Reply #3 - 01. Oct 2017 at 05:27
Print Post Print Post  
Esiste già belle meccaniche tradizionali una molla che aiuta il martello a ritornare indietro. È il paramartelli che deve essere regolato in modo che il martello stia vicino alla corda e pronto a ribattere, con lo sfondo del tasto tale per cui lo spingitore riesca prontamente a rientrare sotto la noce del martello appena si rilascia il tasto.

Per me non serve a niente, se non a complicare le cose.
  
Back to top
 
IP Logged