Page Index Toggle Pages: 1 2 [3] 4 5  Send Topic Send Topic Print Print
Very Hot Topic (More than 25 Replies) Allevi - Piano Concerto n.1 (Read 11319 times)
Davide.
Full Member
***
Offline


W Pianoforum!

Posts: 185
Joined: 14. Feb 2016
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #40 - 08. Jan 2018 at 17:46
Print Post Print Post  
Desolato per tutti i laureati d'Italia, ma "lavoro" e "ARTE" sono due questioni diverse.


Per capirlo bisognerebbe guardarsi un pò intorno, studiare un pò... affrontare quelle materie che chi sta cercando di fare della musica o della pittura il proprio lavoro, evita naturalmente a piedi pari: sarebbe troppo doloroso affrontare la verità.



Allevi non fà solo quello per cui ha studiato, mi spiace.


Nessuno di noi "fà solo quello per cui è preparato"...



Questa visione iper-semplicistica della vita e della realtà è già di per sé la dimostrazione che non siete ancora artisti, che non avete la più pallida idea del senso, dei significati antropologici e psicologici del fare arte. Siete "professionisti del settore" ed è per questo che di nuovi "Beethoven" non ce ne sono in vista.



Sono sinceramente dispiaciuto nel vedere persone molto colte e preparate pensare come ragionieri.


Nessun ragioniere è mai stato un grandissimo artista...



Buona serata


  
Back to top
 
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2205
Joined: 04. Mar 2010
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #41 - 08. Jan 2018 at 17:50
Print Post Print Post  
Lo aveva già fatto Chick Corea..., oppure alcuni musicisti del rock-progressive, però il concetto è in qualche modo condivisibile, cioè la contaminazione come vero "elemento" della contemporaneità (pensando che la contemporaneità non si è fermata a Boulez o a Cage...), cioè una contemporaneità in cui avendo a disposizione molteplici linguaggi, il compositore sceglie quelli che ritiene più utili ad esprimere le sue idee, ...
Quindi non una questione estetica su ciò che sia in assoluto "bello", ma dare importanza alla pluralità dei linguaggi oggi utilizzati senza "snobbare" generi come il POP.
  
Back to top
 
IP Logged
 
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1181
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #42 - 08. Jan 2018 at 18:09
Print Post Print Post  
Un grandissimo compositore "contemporaneo" a mio avviso è Gyorgy Ligeti. eppure di lui si hanno ben poche tracce, credo che la percentuale di persone che lo conoscano sia dello 0,000x.

Tra lui e Allevi a mio avviso c'è l'abisso, una sorta di fossa delle marianne sia nel senso della qualità sia della notorietà (a favore di Allevi quest'ultima ahimé).

Volgiamo dire che Ligeti è un parruccone neoclassico, un accademico? Faccio notare che ha composto anche musica da film (e che film...  Odissea nello spazio, Eyes Wide Shut).

Non capisco se Allevi prenda le distanze anche da lui e si proponga lui come nuovo anche nei suoi confronti. Sarebbe ancor più comico.

https://www.youtube.com/watch?v=xAYGJmYKrI4
https://www.youtube.com/watch?v=iPgwF3G5i4k
  
Back to top
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2205
Joined: 04. Mar 2010
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #43 - 08. Jan 2018 at 18:17
Print Post Print Post  
Ligeti è a mio avviso l'ultimo dei grandi:
bellissimi i suoi studi per pianoforte, ma anche Lux aeterna, Lontano e Atmosphere (gli ultimi lavori composti utilizzando la tecnica delle fasce sonore, cioè dei clusters in lentissimo movimento, che danno l'impressione di un contrappunto fermo ed immobile).

  
Back to top
 
IP Logged
 
Davide.
Full Member
***
Offline


W Pianoforum!

Posts: 185
Joined: 14. Feb 2016
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #44 - 08. Jan 2018 at 18:19
Print Post Print Post  
Naturalmente Allevi conosce Ligeti, ma troverebbe subito il modo, la frecciatina sarcastica, per dire che anche Ligeti è un cretino.


Allevi vuole essere il non plus ultra della musica: ora che c'è lui, tutto il resto è (gentilmente, pacatamente) da "archiviare"...
  
Back to top
 
IP Logged
 
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1181
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #45 - 08. Jan 2018 at 18:52
Print Post Print Post  
andreavezzoli wrote on 08. Jan 2018 at 18:17:
Ligeti è a mio avviso l'ultimo dei grandi:
bellissimi i suoi studi per pianoforte, ma anche Lux aeterna, Lontano e Atmosphere (gli ultimi lavori composti utilizzando la tecnica delle fasce sonore, cioè dei clusters in lentissimo movimento, che danno l'impressione di un contrappunto fermo ed immobile).




conosco gli studi per pianoforte, vado ad ascoltare le altre opere che hai citato!


Davide. wrote on 08. Jan 2018 at 18:19:
Naturalmente Allevi conosce Ligeti, ma troverebbe subito il modo, la frecciatina sarcastica, per dire che anche Ligeti è un cretino.


Allevi vuole essere il non plus ultra della musica: ora che c'è lui, tutto il resto è (gentilmente, pacatamente) da "archiviare"...




ah sì . sicuramente direbbe che manca di ritmo  Grin https://youtu.be/uoLam2O3gtY
  
Back to top
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 819
Joined: 22. Sep 2011
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #46 - 08. Jan 2018 at 21:52
Print Post Print Post  
Devo ritrovare il punto, ma in uno dei suoi 4 libri Giovanni Allevi parla di Ligeti. E ne parla bene!
  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 819
Joined: 22. Sep 2011
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #47 - 08. Jan 2018 at 21:54
Print Post Print Post  
Ma ditemi la verità:
siete davvero convinti che alla gente importi cosa pensa Allevi di Ligeti???
A malapena sanno chi è il primo...  Shocked
  
Back to top
 
IP Logged
 
Davide.
Full Member
***
Offline


W Pianoforum!

Posts: 185
Joined: 14. Feb 2016
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #48 - 08. Jan 2018 at 22:22
Print Post Print Post  
radicchio wrote on 08. Jan 2018 at 21:54:
Ma ditemi la verità:
siete davvero convinti che alla gente importi cosa pensa Allevi di Ligeti???
A malapena sanno chi è il primo...  Shocked



Bravo... continua a fare lo spiritoso...

  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 819
Joined: 22. Sep 2011
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #49 - 09. Jan 2018 at 18:43
Print Post Print Post  
Davide, cominci ad essere pesante, rompendo continuamente l'etichetta che vuole di rispondere possibilmente a tema.
Il problema è che davvero non capisco quale sia la tua preoccupazione.
Non è in corso nessuna guerra del Vietnam, nessun conflitto epocale.
Inoltre, buon per te, Giovanni Allevi ha tutti contro.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Davide.
Full Member
***
Offline


W Pianoforum!

Posts: 185
Joined: 14. Feb 2016
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #50 - 11. Jan 2018 at 18:43
Print Post Print Post  
radicchio wrote on 09. Jan 2018 at 18:43:
Davide, cominci ad essere pesante, rompendo continuamente l'etichetta che vuole di rispondere possibilmente a tema.
Il problema è che davvero non capisco quale sia la tua preoccupazione.
Non è in corso nessuna guerra del Vietnam, nessun conflitto epocale.
Inoltre, buon per te, Giovanni Allevi ha tutti contro.



Come la musica che ascolti, dimostri di possedere poco senso morale, poco senso estetico, scarsissima profondità spirituale e praticamente assente senso della responsabilità sociale e civile.


Sei tu a non rispondere mai a tema né a tono e assomigli a un tipico mercante cerimonioso un pò cialtrone.


I più gravi massacri della storia hanno sempre avuto le loro più intime origini da questioni di lana caprina, sapientemente concertate da "individui" gravemente frustrati che hanno saputo strumentalizzare il malcontento delle persone impreparate al fine di soddisfare le loro brame di potere.


Proprio come fa Allevi.


Beethoven sta ad Allevi come gli ebrei stanno a Hitler.


  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 819
Joined: 22. Sep 2011
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #51 - 11. Jan 2018 at 21:24
Print Post Print Post  
Beethoven è (artisticamente) vivo e vegeto.
Non ha nulla da temere, specialmente da Allevi.
Ti esorto ad essere più moderato nei ragionamenti, meno estremista.
Altrimenti discutere non ha senso.
  
Back to top
 
IP Logged
 
staff
Forum Moderator
*****
Offline


Stiamo lavorando per voi

Posts: 1149
Joined: 24. Nov 2007
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #52 - 11. Jan 2018 at 22:46
Print Post Print Post  

Gentilissimi,

l'accostamento della questione Allevi ad un capitolo drammatico della nostra storia come quello sopracitato è davvero fuori luogo.

È, inoltre, auspicabile che i partecipanti siano in grado di portare avanti una discussione senza apportare giudizi sulla persona con cui si discute.

Il fatto di non condividere gli stessi gusti musicali, principi estetici (o qual si voglia) non dà in alcun modo il diritto di accusare l'altro di poco senso morale, scarsa profondità spirituale, ecc... ecc...

Se avete proprio voglia di intraprendere una "battaglia" a favore delle vostre idee, fatelo con intelligenza. Argomentate le vostre posizioni, utilizzate le vostre conoscenze musicali e la vostra capacità di analisi.

Buona continuazione!
  
Back to top
 
IP Logged
 
Davide.
Full Member
***
Offline


W Pianoforum!

Posts: 185
Joined: 14. Feb 2016
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #53 - 11. Jan 2018 at 23:26
Print Post Print Post  
Il mio ultimo e doveroso intervento sul forum per precisare che non si proponeva alcun accostamento di nessuna natura né vi era l'intento di formulare giudizi sulla persona.

L'intenzione era quella di far riflettere su procedimenti psicologici attraverso i quali Allevi "vende il suo prodotto" che presentano clinicamente e oggettivamente delle similitudini con casi di natura storica. Nelle università si parla di queste cose e lo si fà in questo modo.


Che poi in Italia "riflettere" (e su tematiche importanti), sia diventato un tabù, questo è un caso come tanti che lo dimostra.


Ma sappiate che senza contrasti, non c'è progresso, per nessuna delle parti.



I miei più sinceri ossequi.


Buona giornata.
  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 819
Joined: 22. Sep 2011
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #54 - 12. Jan 2018 at 12:23
Print Post Print Post  
Davide. wrote on 11. Jan 2018 at 23:26:
...Che poi in Italia "riflettere" (e su tematiche importanti), sia diventato un tabù, questo è un caso come tanti che lo dimostra.
Ma sappiate che senza contrasti, non c'è progresso, per nessuna delle parti.


Hai totalmente ragione su questo! Ma se sei mosso soltanto da un intento distruttivo a prescindere, non è possibile alcun progresso.
Sparare a zero e basta, ingigantire la negatività e renderla assoluta, emettere giudizi morali sull'interlocutore senza conoscerlo, non può in alcun modo essere la base di un dialogo.
A meno ché, da vero hater, tu non abbia alcuna intenzione di dialogare.
  
Back to top
 
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2205
Joined: 04. Mar 2010
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #55 - 12. Jan 2018 at 18:02
Print Post Print Post  
Anch'io trovo molto fuori luogo il riferimento alla seconda guerra mondiale da parte di Davide...
Alla fine ciò che avevo previsto è successo:
si preferiscono le argomentazioni soggettive prive di riferimenti "scientifici", al confronto sui fatti oggettivi, non ho mai visto in questo TOPIC nessuno tentare di analizzare dal punto di vista musicale una partitura di Allevi,... argomentando le opinioni su fatti musicali concreti (armonia, forma...)...

Tutti che pensano di poter giudicare senza avere gli strumenti tecnici per farlo...

Vediamo se qualcuno di voi se la sente di portare la discussione su fatti musicali concreti analizzando la musica, e non l'aria fritta...
  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 819
Joined: 22. Sep 2011
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #56 - 12. Jan 2018 at 23:31
Print Post Print Post  
Dobbiamo attendere la pubblicazione dello spartito, prima di affrontare un'analisi più dettagliata.
A giudicare da quanto ascolto sul cd, sembra un concerto per pianoforte e orchestra molto difficile da suonare, con grandi spunti melodici e soluzioni ritmiche tipiche "alleviane".
...ma l'Adagio sta su un altro pianeta...
Giovanni Allevi possiede un istintivo senso della bellezza.
  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 819
Joined: 22. Sep 2011
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #57 - 14. Jan 2018 at 19:08
Print Post Print Post  
andreavezzoli wrote on 12. Jan 2018 at 18:02:
Anch'io trovo molto fuori luogo il riferimento alla seconda guerra mondiale da parte di Davide...
Alla fine ciò che avevo previsto è successo:
si preferiscono le argomentazioni soggettive prive di riferimenti "scientifici", al confronto sui fatti oggettivi, non ho mai visto in questo TOPIC nessuno tentare di analizzare dal punto di vista musicale una partitura di Allevi,... argomentando le opinioni su fatti musicali concreti (armonia, forma...)...

Tutti che pensano di poter giudicare senza avere gli strumenti tecnici per farlo...

Vediamo se qualcuno di voi se la sente di portare la discussione su fatti musicali concreti analizzando la musica, e non l'aria fritta...


In ogni caso non credo che parlare degli altri aspetti oltre l'analisi musicale, significhi dedicarsi all'aria fritta.
Giovanni Allevi è un compositore contemporaneo la cui figura artistica rompe con la consuetudine, sollevando una miriade di questioni, sulle quali si gioca il futuro stesso della composizione.
  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 819
Joined: 22. Sep 2011
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #58 - 14. Jan 2018 at 19:15
Print Post Print Post  
Visto che siamo in una sezione dedicata ai compositori, vorrei sapere il vostro parere su questioni importanti.
Prima tra queste:

E' necessario lo studio? Il titolo di studio, la competenza che esso attesta, è  considerato un elemento indispensabile?
E' importante studiare Composizione al Conservatorio?
  
Back to top
 
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2205
Joined: 04. Mar 2010
Re: Allevi - Piano Concerto n.1
Reply #59 - 16. Jan 2018 at 13:08
Print Post Print Post  
Il futuro della composizione non è sicuramente influenzato da Allevi, che è uno dei tanti... sicuramente Allevi come personaggio ha portato a discutere su alcune questioni, alcune tu stesso le hai evidenziate.

Per aria fritta io intendo l'utilizzo di aggettivi utilizzati in maniera soggettiva, il parlare di questioni non misurabili...

E' necessario studiare composizione?: dipende da cosa si vuole comporre
  
Back to top
 
IP Logged
 
Page Index Toggle Pages: 1 2 [3] 4 5 
Send Topic Send Topic Print Print