Normal Topic Come imparano i bambini l'indipendenza delle mani? (Read 254 times)
alessio_maestri
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1
Joined: 22. Nov 2017
Come imparano i bambini l'indipendenza delle mani?
24. Nov 2017 at 16:34
Print Post Print Post  
Ciao,
premetto che non suono il piano né intendo impararlo (sebbene suoni un altro strumento e conosca la teoria musicale). Le mie sono semplici curiosità. Vorrei sapere, nel caso di un bambino che intende iniziare a suonare, qual è il percorso didattico, inteso proprio come successione di tipologie di esercizio, per arrivare a sviluppare l'indipendenza delle mani. Io vorrei capire attraverso quali esercizi, anche con esempi di spartiti, con titoli di manuali di cui posso vedere in rete qualche esercizio, come si miri a sviluppare questa indipendenza che per me è molto affascinante perché stimola aspetti e capacità del nostro cervello che non sono poi così comuni nella vita di tutti i giorni. Ripeto, a me interessa l'aspetto dell'indipendenza delle mani, non l'aspetto tecnico, di cui so che esistono manuali che mirano praticamente solo a quello (cfr. Hanon) o l'aspetto più generale di coordinazione e rapidità.

Spiegato questo, qual è poi la differenza fra sviluppare l'indipendenza delle mani da bambini e da adulti? Ho già fatto una veloce ricerca sul forum a proposito di quelli che sono gli ostacoli di chi si accinge ad imparare a suonare il piano in età adulta e appunto, come avevo già letto da altre parti, si fa notare che esistono motivazioni fisiologiche e persino cerebrali per cui un adulto non potrà mai imparare come impara un bambino. L'approccio didattico per sviluppare l'indipendenza delle mani in un adulto è lo stesso di un bambino o esistono altri metodi?
  
Back to top
 
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2066
Joined: 04. Mar 2010
Re: Come imparano i bambini l'indipendenza delle mani?
Reply #1 - 24. Nov 2017 at 17:01
Print Post Print Post  
Secondo la mia esperienza il  metodo tra bambino e adulto non cambia, cambiano i tempi di apprendimento, col bambino bisogna cercare di fare in modo che pensi sia un gioco trovando soluzioni o anche dandogli qualche piccola soddisfazione a fine lezione: per esempio io avevo ideato un gioco in cui il bambino doveva dirmi il nome di un animale e io improvvisando gli facevo sentire come poteva essere una musica che rappresentasse l'animale.

tornando al TOPIC: l'indipendenza delle mani dipende tutta dal cervello, ci sono metodi progressivi (il beyer per esempio)  che partono dal suonare nota contro nota (cioè le due mani con le stesse figure di valore) e progressivamente introducono figurazioni diverse tra le mani (due note contro una... poi tre contro una...), lo studio a mani separate è utile ma non deve portare via troppo tempo.
Poi il vero scoglio per l'indipendenza della mani è iniziare a suonare BACH: qualche piccolo preludio, poi le invenzioni a 2 voci e cosi via, perchè in BACH il più delle volte le due mani hanno la stessa importanza e questo complica sia la lettura che lo studio.
Mentre, per esempio, ritmicamente eseguire un valzer con la mano sinistra che fa sempre le stesso ritmo è più semplice...

Il microcosmos di Bartok (una raccolta di piccoli pezzi che vanno da brani polimodali, a danze con ritmi bulgari (per esempio 2+2+2+3/8) può servire per avvicinare il ragazzo ha nuove difficoltà ritmiche.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Gabri_BT
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1178
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Re: Come imparano i bambini l'indipendenza delle mani?
Reply #2 - 25. Nov 2017 at 21:14
Print Post Print Post  

alessio_maestri wrote on 24. Nov 2017 at 16:34:
qual è il percorso didattico, inteso proprio come successione di tipologie di esercizio, per arrivare a sviluppare l'indipendenza delle mani. Io vorrei capire attraverso quali esercizi, anche con esempi di spartiti, con titoli di manuali di cui posso vedere in rete qualche esercizio, come si miri a sviluppare questa indipendenza



Ciao e benvenuto!

non sono ben sicura di aver capito cosa cerchi  Huh
Mah... secondo la mia modesta esperienza, non è che esistano esercizi etichettati come specifici per sviluppare l'indipendenza delle mani  Huh che forse io chiamerei "coordinazione" delle due mani...  Tutto ciò si sviluppa, automaticamente e gradualmente, nel momento in cui si comincia a studiare lo strumento. L'importante è procedere con gradualità. Comunque, a titolo di esempio, potresti sfogliare qualsiasi libro/metodo dedicato a chi comincia da zero. In realtà, i possibili esercizi/brani con i quali si può procedere sono infiniti...

...ma (...e c'è sempre un ma Grin), a dir la verità, a mio modestissimo parere, l'esercizio in sé non sviluppa proprio alcunché  Huh  Mi spiego meglio...  non è l'esercizio che sviluppa una certa cosa, ma sono le indicazioni del Maestro che ti dicono come farlo che fanno progredire... quindi non saprei proprio che esercizio indicarti  Embarrassed

Dici che suoni un altro strumento. Posso chiederti cosa suoni?  Smiley
  
Back to top
 
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2644
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Come imparano i bambini l'indipendenza delle mani?
Reply #3 - 25. Nov 2017 at 23:06
Print Post Print Post  
Gent.mi, e di codesti che dite Questioning:

KUNZ, 200 Piccoli canoni Op.14


Cordiali saluti
  
Back to top
 
IP Logged
 
10dita
Forum Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2644
Joined: 21. Sep 2009
Gender: Male
Re: Come imparano i bambini l'indipendenza delle mani?
Reply #4 - 26. Nov 2017 at 20:20
Print Post Print Post  
Gabri_BT wrote on 25. Nov 2017 at 21:14:
l'indipendenza delle mani  Huh che forse io chiamerei "coordinazione" delle due mani...  Tutto ciò si sviluppa, automaticamente e gradualmente, nel momento in cui si comincia a studiare lo strumento. L'importante è procedere con gradualità.


Gent.ma und Soavissima, mi hai fatto riflettere sulla questione terminologica Huh

Che ci sia un equivoco di fondo Undecided

Riguardo pargoli>adulti, nella mia modesta esperienza, non ho trovato abissali differenze.
Ovvero: pargoli con grosse difficoltà>adulti con grosse difficoltà, et ovviamente viceversa.

Non credo al "mito" del bambino recettivo in assoluto: dipende dal soggetto.

Ho forti dubbi poi che si debba iniziar l 'addestramento (vuoi di "indipendenza" o "coordinazione") leggendo la partitura, cosa che complica ancor più la vita del principiante, vuoi pargol o adulto.

Ma attendiamo i pareri degli autorevoli didatti.

Cordiali saluti
  
Back to top
 
IP Logged
 
Gabri_BT
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1178
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Re: Come imparano i bambini l'indipendenza delle mani?
Reply #5 - 26. Nov 2017 at 20:47
Print Post Print Post  

10dita wrote on 26. Nov 2017 at 20:20:
vuoi di "indipendenza" o "coordinazione"


mah... è solo una mia "fissazione"  Grin
preferisco parlare di "coordinazione"... perché nel momento in cui le due mani agiscono contemporaneamente, che sia con compiti diversi o uguali, trattasi sempre di un lavoro di coordinazione fra i due arti.

Con la parola "indipendenza" forse ci si riferisce più specificatamente ai casi in cui le due mani fanno cose completamente diverse? Ad esempio: una mano suona legato, l'altra staccato? Ma non è, in fondo, anche questa una forma di coordinazione?

Vabbé, alla fine, però, la sostanza non cambia, è solo una sottigliezza terminologica  Wink
  
Back to top
 
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2066
Joined: 04. Mar 2010
Re: Come imparano i bambini l'indipendenza delle mani?
Reply #6 - 27. Nov 2017 at 14:48
Print Post Print Post  
10dita wrote on 25. Nov 2017 at 23:06:
Gent.mi, e di codesti che dite Questioning:

KUNZ, 200 Piccoli canoni Op.14


Cordiali saluti


Ho guardato alla veloce questi canoni, mi sembrano interessanti allo scopo perchè progressivi
  
Back to top
 
IP Logged