Normal Topic L'equilibrio della lucertola (Read 225 times)
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 790
Joined: 22. Sep 2011
L'equilibrio della lucertola
12. May 2018 at 17:41
Print Post Print Post  
So che qui basta pronunciare il nome Giovanni che scattano gli anatemi.
Ma ha pubblicato un libro molto bello, il primo romanzo della nuova casa editrice del Corriere della Sera, cioè Solferino.

Si intitola L'equilibrio della lucertola.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Michele Marvulli
God Member
*****
Offline


Mi piace Pianoforum!

Posts: 1304
Location: spoltore
Joined: 26. Oct 2007
Gender: Male
Re: L'equilibrio della lucertola
Reply #1 - 13. May 2018 at 16:29
Print Post Print Post  
radicchio wrote on 12. May 2018 at 17:41:
So che qui basta pronunciare il nome Giovanni che scattano gli anatemi.
Ma ha pubblicato un libro molto bello, il primo romanzo della nuova casa editrice del Corriere della Sera, cioè Solferino.

Si intitola L'equilibrio della lucertola.

Qual buon vento! Menomale che sei tornato, Radicchio, sennò in questo forum si muove veramente ben poco...tra variazioni didattiche (?) o il mito Hanon. Già, quel povero cristo che ebbe l'infelice idea di scrivere "Il pianista virtuoso"; ma finora solo 10 dita ha citato esattamente il titolo di quella raccolta, tutti gli altri hanno menzionato soltanto "l'Hanon". Vuoi vedere che qualcuno si è sbagliato e ha confuso il nome dell'autore con quello di una raccolta di esercizi? Infatti si va avanti - da mesi, ormai - altalenando "l'Hanon fa bene o fa male?" Come a dire: "Il Mozart protegge il fegato?" ovvero "Il Beethoven è digestivo?"

Giovanni ha scritto un libro! Bella notizia!
Complimenti! Speriamo che ne scriva anche altri. Cordialità.      Wink
  
Back to top
 
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2160
Joined: 04. Mar 2010
Re: L'equilibrio della lucertola
Reply #2 - 13. May 2018 at 18:21
Print Post Print Post  
Non capisco se l'intervento del maestro Marvulli sia serio o ironico... e non capisco il punto interrogativo vicino alle "variazioni didattiche" ... e l'intervento sul "pianista virtuoso"...
  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 790
Joined: 22. Sep 2011
Re: L'equilibrio della lucertola
Reply #3 - 13. May 2018 at 20:29
Print Post Print Post  
Trovo l'intervento del Maestro Marvulli un luminoso esempio di follia.
Ciò che dice sembra privo di senso. Ma tra le parole si percepisce una gioia disperata.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Michele Marvulli
God Member
*****
Offline


Mi piace Pianoforum!

Posts: 1304
Location: spoltore
Joined: 26. Oct 2007
Gender: Male
Re: L'equilibrio della lucertola
Reply #4 - 13. May 2018 at 20:48
Print Post Print Post  
andreavezzoli wrote on 13. May 2018 at 18:21:
Non capisco se l'intervento del maestro Marvulli sia serio o ironico... e non capisco il punto interrogativo vicino alle "variazioni didattiche" ... e l'intervento sul "pianista virtuoso"...

Andrea, scusa, non sono riuscito a spiegarmi bene e in modo semplice, ovvero senza alcuna malizia o sottinteso. Provo adesso a rimediare; ma andiamo per ordine.

1 - Il punto interrogativo, al quale accenni, si riferiva semplicemente al termine "didattiche", aggettivo che si usa in genere per specificare un'attività "scolastica".

2 - Charles Louis Hanon fu un musicista e didatta francese che non si limitò a scrivere soltanto la raccolta di esercizi dal titolo "Il pianista virtuoso" ma anche qualcos'altro come, ad esempio "Le bourriquet de la mère Grégoire", una specie di Fantasia per Pianoforte. Dunque, continuando a ripetere "l'Hanon" anziché "Il pianista virtuoso"mi pare un modo di esprimersi abbastanza scorretto, un modo superficiale col quale si affrontano argomenti che invece avrebbero bisogno di estrema serietà e precisione. Certo, l'ironia era evidente, quando ipotizzavo che anche Mozart o Beethoven potevano subire la stessa sorte...tutto qui e niente altro.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Michele Marvulli
God Member
*****
Offline


Mi piace Pianoforum!

Posts: 1304
Location: spoltore
Joined: 26. Oct 2007
Gender: Male
Re: L'equilibrio della lucertola
Reply #5 - 13. May 2018 at 21:02
Print Post Print Post  
radicchio wrote on 13. May 2018 at 20:29:
Trovo l'intervento del Maestro Marvulli un luminoso esempio di follia.
Ciò che dice sembra privo di senso. Ma tra le parole si percepisce una gioia disperata.

Radicchio, chi ti capisce è bravo! Per una volta che ti scrivo "ben tornato" mi dai del folle...Eppoi, non mi pare di aver scritto cose senza senso...Eh, brutta cosa l'abitudine alla malignità. Si finisce per pensare quasi sempre in senso negativo...menomale che la pazienza è una delle mie più forti qualità...
Ah, dimenticavo: bellissima l'idea di una "gioia disperata". In verità non me l'aveva detta mai nessuna. Grazie di cuore!
  
Back to top
 
IP Logged
 
Gabri_BT
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1239
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Re: L'equilibrio della lucertola
Reply #6 - 13. May 2018 at 21:23
Print Post Print Post  

Michele Marvulli wrote on 13. May 2018 at 16:29:
[...] in questo forum si muove veramente ben poco...tra variazioni didattiche (?) o il mito Hanon. Già, quel povero cristo che ebbe l'infelice idea di scrivere "Il pianista virtuoso"; ma finora solo 10 dita ha citato esattamente il titolo di quella raccolta, tutti gli altri hanno menzionato soltanto "l'Hanon". Vuoi vedere che qualcuno si è sbagliato e ha confuso il nome dell'autore con quello di una raccolta di esercizi? Infatti si va avanti - da mesi, ormai - altalenando "l'Hanon fa bene o fa male?" Come a dire: "Il Mozart protegge il fegato?" ovvero "Il Beethoven è digestivo?"



Carissimo Maestro,

non posso darle torto. Certo, dispiace constatare che il forum non è più attivo come una volta. Comunque, a dir il vero, spunti che avrebbero potuto dare il via ad interessanti discussioni non sono mancati, neanche negli ultimi tempi... ma se gli utenti non hanno né voglia, né tempo di cogliere...  che si può fare ?  Undecided

Da buona appassionata di linguistica, riflettevo, però, sulla sua osservazione riguardo al fatto che tutti menzionano l'Hanon al posto del vero titolo della raccolta.

Ebbene... forse ciò non è del tutto scorretto. Non lo possiamo considerare un caso di metonimia?  Huh  In fin dei conti è lo stesso procedimento linguistico-espressivo secondo il quale ci ritroviamo a dire "leggo Dante", "Ascolto Beethoven" (l'autore per l'opera), "bevi un bicchiere", "devo far la lavatrice" (il contenente per il contenuto), ecc...ecc...

Che ne pensa?  Huh
Suvvia... io proporrei di "assolvere" tutti gli utenti che fecero tal uso (e mi ci metto anch'io  Tongue)

A presto.

  
Back to top
 
IP Logged
 
Michele Marvulli
God Member
*****
Offline


Mi piace Pianoforum!

Posts: 1304
Location: spoltore
Joined: 26. Oct 2007
Gender: Male
Re: L'equilibrio della lucertola
Reply #7 - 14. May 2018 at 08:20
Print Post Print Post  
Gabri, vogliamo arrampicarci sugli specchi? Non mi pare che possa paragonarsi "leggo Dante" ad una specifica raccolta di esercizi...

P.S. A proposito, siamo ampiamente off topic? Non era meglio per tutti di trasferire il malloppo nel topic dedicato al "mito?" I moderatori avrebbero potuto farlo...
  
Back to top
 
IP Logged
 
radicchio
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 790
Joined: 22. Sep 2011
Re: L'equilibrio della lucertola
Reply #8 - 15. May 2018 at 06:59
Print Post Print Post  
Michele Marvulli wrote on 13. May 2018 at 21:02:
radicchio wrote on 13. May 2018 at 20:29:
Trovo l'intervento del Maestro Marvulli un luminoso esempio di follia.
Ciò che dice sembra privo di senso. Ma tra le parole si percepisce una gioia disperata.

Radicchio, chi ti capisce è bravo! Per una volta che ti scrivo "ben tornato" mi dai del folle...Eppoi, non mi pare di aver scritto cose senza senso...Eh, brutta cosa l'abitudine alla malignità. Si finisce per pensare quasi sempre in senso negativo...menomale che la pazienza è una delle mie più forti qualità...
Ah, dimenticavo: bellissima l'idea di una "gioia disperata". In verità non me l'aveva detta mai nessuna. Grazie di cuore!


Maestro Marvulli, mi scusi, non sono riuscito a spiegarmi bene e in modo semplice, ovvero senza alcuna malizia o sottinteso. Provo adesso a rimediare; ma andiamo per ordine.

In realtà volevo farle un complimento.
Ritengo che la follia debba essere la prima qualità di un musicista.
Il suo entrare in contropiede nella discussione, sollevando un argomento all'apparenza fuori luogo (Hanon!!??) e accapigliarsi sul "pianista virtuoso" si o no, è un colpo di genio!
Per la sua entrata in scena ha preferito spiazzare, e ci è riuscito.

  
Back to top
 
IP Logged