Normal Topic Pianoforte verticale non a ridosso della parete (Read 192 times)
freeformusic
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 3
Joined: 14. Jul 2018
Pianoforte verticale non a ridosso della parete
16. Jul 2018 at 18:37
Print Post Print Post  
Salve a tutti,

sono un neofita del mondo del pianoforte, è da quache anno che sto coltivando da autodidatta conoscenze tecniche per l'accordatura e gli interventi di manutenzione dei pianoforti verticali.

È da tempo che ho un dubbio, e siccome su internet non sono riuscito a trovare risposte soddisfacenti ed esaustive al riguardo, mi sono deciso a porre attivamente la questione, e pianoforum mi sembra il luogo ideale dove poterlo fare.

Si tratta della posizione del pianoforte verticale, che nelle case troviamo sempre posizionato contro una parete. Ora, visto che sulla parte posteriore di un verticale c'è la tavola armonica, non sarebbe vantaggioso acusticamente tenere il pianoforte non vicino ad una parete, ma con la tavola armonica rivolta verso gli ascoltatori?

Oppure non si tratta di acustica e sono altre le ragioni per la quale il verticale viene sempre posizionato a muro, come occupare meno spazio nella stanza, oppure proteggere la tavola armonica da correnti d'aria?

Alberto
  
Back to top
 
IP Logged
 
Gabri_BT
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1243
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Re: Pianoforte verticale non a ridosso della parete
Reply #1 - 16. Jul 2018 at 22:08
Print Post Print Post  

freeformusic wrote on 16. Jul 2018 at 18:37:
Ora, visto che sulla parte posteriore di un verticale c'è la tavola armonica, non sarebbe vantaggioso acusticamente tenere il pianoforte non vicino ad una parete, ma con la tavola armonica rivolta verso gli ascoltatori?

Oppure non si tratta di acustica e sono altre le ragioni per la quale il verticale viene sempre posizionato a muro, come occupare meno spazio nella stanza, oppure proteggere la tavola armonica da correnti d'aria?


Ciao  Smiley

infatti idealmente sarebbe bene evitare di posizionare il verticale a ridosso del muro, poiché il suono in questo modo rimane "imprigionato". Idealmente, per ottenere una sonorità migliore, sarebbe consigliabile lasciare uno spazio di almeno 10-15 cm dalla parete.
Come hai ben rilevato, in genere, si posiziona al muro perché, nella maggioranza dei casi, si ha bisogno che lo strumento occupi meno spazio possibile... e probabilmente anche perché molti non sanno che la sonorità ne gioverebbe se il pianoforte ne fosse distaccato. Girarlo con la tavola armonica verso gli ascoltatori? Perché no, se lo spazio permette e se questa soluzione piace. Il solo fatto di non attaccarlo completamente al muro è comunque già sufficiente ai fini di una migliore sonorità.
  
Back to top
 
IP Logged
 
freeformusic
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 3
Joined: 14. Jul 2018
Re: Pianoforte verticale non a ridosso della parete
Reply #2 - 17. Jul 2018 at 05:39
Print Post Print Post  
Grazie Gabri, che bello ricevere risposte a questi dubbi amletici Smiley
Bene, quindi lasciandolo staccato di soli 10-15 cm è sufficiente perchè il suono possa diffondersi per la stanza.
Il fatto è che è da 2 anni che sto utilizzando un pianoforte verticale, che ho posizionato come dicevo precendentemente, con la tavola armonica rivolta verso gli ascoltatori, e quando è qualche ospite a suonare e mi posiziono dietro lo strumento, quindi di fronte alla tavola armonica, ho proprio la sensazione di essere investito dal suono. È un po' come ai concerti, quando ci si mette "sotto cassa", per sentire una qualitá migliore del suono è certamente meglio mettersi in centro e a distanza di diversi metri dal palco, ma è sotto cassa che si riceve la massima potenza sonora, ed è per questo che a molti piace posizionarsi proprio lí.
Trovo dunque molto interessante l'ascolto di un pianoforte posizionandosi davanti alla tavola armonica, è come entrar "dentro lo strumento", e mi chiedevo se ci fossero delle controindicazioni visto che non lo si vede mai posizionato in questa maniera, ma a quanto pare non è cosí.
Grazie ancora
  
Back to top
 
IP Logged
 
Michele Marvulli
God Member
*****
Offline


Mi piace Pianoforum!

Posts: 1307
Location: spoltore
Joined: 26. Oct 2007
Gender: Male
Re: Pianoforte verticale non a ridosso della parete
Reply #3 - 17. Jul 2018 at 11:23
Print Post Print Post  
C'è una soluzione che nessuno ha considerato. Il pianoforte sistemato ad angolo tra due pareti, creando un triangolo rettangolo in cuo la tastiera rappresenta l'ipotenusa e i due muri adiacenti i cateti. Lo spazio che rimane all'interno di detto triangolo riesce a moltiplicare le risonanze scaturite dalla cassa armonica. Ha un piccolo problema: difficile trovare nelle case moderne uno spazio che lo consenta. Da giovane io ho avuto sempre il pianoforte ad angolo...ma abitavo in una antica casa a volta in un salone in grado di ospitare una stanza da pranzo, un salotto e fungere da discreto auditorium. Aggiungo che la sala a volta contribuiva ad accrescere notevolmente l'effetto risonanza con gli echi che venivano naturalmente a formarsi rimbalzando da pareti a soffitto.
  
Back to top
 
IP Logged
 
freeformusic
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 3
Joined: 14. Jul 2018
Re: Pianoforte verticale non a ridosso della parete
Reply #4 - 17. Jul 2018 at 12:11
Print Post Print Post  
Molto interessante Michele, grazie per il tuo apporto.
Ora mi hai reso molto curioso di provare a posizionare il pianoforte ad angolo, cosí come suggerisci, e a posizionarmi esattamente nello spazio tra la cassa armonica e le due pareti mentre qualcuno suona, per provare a verificare quanto le pareti sono in grado di amplificare il suono. In casa mia non ho posso farlo, ma un vecchio pianoforte in una casa di una amica mi permeterrá di fare questo esperimento.
Nel caso che hai raccontato, effettivamente il soffitto a volta sicuramente aiutava parecchio a creare riverbero. Provando con un bouzouki, un interessante strumento a corda, nell'ingresso di una casa con un alto soffitto a volta, era evidentissimo il riverbero quando stoppavo di colpo tutte le corde, sembrava praticamente di ascoltare l'effetto un amplificatore elletronico, ma ovviamente migliore, in quanto acustico, pulito, privo di qualunque fruscio digitale.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Giulio2
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 8
Joined: 13. Jul 2018
Re: Pianoforte verticale non a ridosso della parete
Reply #5 - 18. Jul 2018 at 07:51
Print Post Print Post  
Per quanto riguarda la posizione del pianoforte, la prima preoccupazione è quella di come sistemarlo per il meglio per quanto riguarda l'umidità, gli sbalzi di temperatura, ecc.
http://www.total-piano-care.com/piano-room-placement.html
Quindi meglio vicino un muro interno piuttosto che un muro che da all'esterno, evitare posti vicino a porte e finestre, evitare posti dove va la luce diretta del sole, posti vicino a caloriferi, aria condizionata, ecc. Il pianoforte non va messo attaccato alla parete ma distante, almeno 20cm (meglio 30cm), e questo, prima di tutto per la miglior protezione del pianoforte e, secondariamente, anche per quanto riguarda il miglioramente dell'acustica.
https://pianopricepoint.com/optimizing-piano-acoustics/

E il corretto posizionamento non vale soltanto per i pianoforte acustici, ma anche per quelli digitali. Non vanno messi vicino alle finestre, porte, caloriferi, pareti esterni, ecc. L'umidità e gli sbalzi di temperatura danneggiano anche questi.

Per tenere sottocontrollo umidità e temperatura può essere utile comprare (il prezzo non è eccessivo) un termometro - igrometro per trovare anche il posizionamento migliore

https://www.ebay.it/sch/i.html?_odkw=Termometro+igrometro&_sop=15&_osacat=0&_fro...


  
Back to top
IP Logged
 
Gabri_BT
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1243
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Re: Pianoforte verticale non a ridosso della parete
Reply #6 - 18. Jul 2018 at 10:01
Print Post Print Post  

Michele Marvulli wrote on 17. Jul 2018 at 11:23:
C'è una soluzione che nessuno ha considerato. Il pianoforte sistemato ad angolo tra due pareti, creando un triangolo rettangolo in cuo la tastiera rappresenta l'ipotenusa e i due muri adiacenti i cateti. Lo spazio che rimane all'interno di detto triangolo riesce a moltiplicare le risonanze scaturite dalla cassa armonica. Ha un piccolo problema: difficile trovare nelle case moderne uno spazio che lo consenta. Da giovane io ho avuto sempre il pianoforte ad angolo...ma abitavo in una antica casa a volta in un salone in grado di ospitare una stanza da pranzo, un salotto e fungere da discreto auditorium. Aggiungo che la sala a volta contribuiva ad accrescere notevolmente l'effetto risonanza con gli echi che venivano naturalmente a formarsi rimbalzando da pareti a soffitto.


Sicuramente un effetto notevole...  gli angoli amplificano le frequenze basse  Smiley
  
Back to top
 
IP Logged