Normal Topic Organo liturgico MIDI... a qualcuno interessa? (Read 176 times)
strimpella
Senior Member
****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 263
Location: Roma
Joined: 19. Sep 2009
Gender: Male
Organo liturgico MIDI... a qualcuno interessa?
12. Dec 2018 at 12:56
Print Post Print Post  
Sono sempre stato affascinato dall'organo e dopo anni di sudore spesi sul pianoforte ho trovato con piacere dei software gratuiti e liberi per trasformare il pc in un organo da chiesa, ovviamente collegando via MIDI tastiera (meglio più tastiere) e possibilmente pedaliera con uscite midi.

Collegando l'uscita audio del pc ad un impianto serio si ottiene in casa un suono che imita bene gli ambienti (chiese o teatri) dove i suoni sono stati campionati.
Mi riferisco in particolare ai software GrandOrgue e Hauptwerk (free).

Qualcuno li ha utilizzati? Se sì, ha incontrato problemi?
  

sbagliando s'impara... forse...
Back to top
 
IP Logged
 
Michele Marvulli
God Member
*****
Offline


Mi piace Pianoforum!

Posts: 1316
Location: spoltore
Joined: 26. Oct 2007
Gender: Male
Re: Organo liturgico MIDI... a qualcuno interessa?
Reply #1 - 13. Dec 2018 at 00:59
Print Post Print Post  
Purtroppo non ho alcuna esperienza in questo campo ma, se non hai fretta, in un paio di settimane ti giungerà certamente una qualche risposta.
  
Back to top
 
IP Logged
 
strimpella
Senior Member
****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 263
Location: Roma
Joined: 19. Sep 2009
Gender: Male
Re: Organo liturgico MIDI... a qualcuno interessa?
Reply #2 - 13. Dec 2018 at 17:57
Print Post Print Post  
Grazie per l'attenzione Maestro.

Ovviamente non ho fretta perchè devo ancora procurarmi la pedaliera e per ora utilizzo per i manuali l'uscita midi di un pianoforte digitale (ovviamente soltanto i 61 tasti centrali degli 88 vengono riconosciuti dal programma) ma il risultato lo trovo già molto intrigante. Poi acquisterò due tastiere da 61 tasti soltanto midi (costano intorno ai 100 € l'una) e intendo costruire un supporto scalettato in legno per avere il giusto posizionamento...  Smiley

sarebbe interessante sentire anche altre esperienze di questo tipo... intendo l'utilizzo del midi in musica classica.  Shocked
  

sbagliando s'impara... forse...
Back to top
 
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2236
Joined: 04. Mar 2010
Re: Organo liturgico MIDI... a qualcuno interessa?
Reply #3 - 13. Dec 2018 at 19:16
Print Post Print Post  
Il problema vero sta nel fatto che utilizzando software free spesso (parlo per esperienza) si possono avere problemi del tipo "il programma non risponde..." ma di principio non sono contro  queste tecnologie se vengano usate per studiare a casa, oppure per realizzare brani con suoni virtuali (in questo caso forse meglio comprarsi delle librerie professionali).
  
Back to top
 
IP Logged
 
strimpella
Senior Member
****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 263
Location: Roma
Joined: 19. Sep 2009
Gender: Male
Re: Organo liturgico MIDI... a qualcuno interessa?
Reply #4 - 14. Dec 2018 at 10:54
Print Post Print Post  
concordo sulle problematiche midi...  Wink in tempi ormai lontani ho sprecato ore preziose senza mai riuscire a far funzionare completamente le tastiere con out midi che avevo con diversi software di gestione... tanto che mi ero convinto che l'interfaccia MIDI fosse una bestiaccia (oltre al fatto che non ero capace io di gestirla, ovviamente)....  Angry

Ma questa estate dovevo decidere se disfarmi di un vecchio organo classe 1980, dotato di generatori di suoni elettronici "non campionati", quindi una lontana imitazione dei timbri che pretendeva di suonare e anche perchè dotato soltanto di 13 pedali (una ottava do-do) quindi insufficienti per suonare Bach...  Sad
così nelle ricerche mi sono imbattuto nel software GrandOrgue, liberamente scaricabile, e sono riuscito a capire facilmente i dovuti settaggi per fargli vedere tre tastiere midi (una l'ho usata al posto della pedaliera)... e così che sono rimasto impressionato dalla timbrica realistica (certo il confronto con i timbri del vecchio organo era abissale)...

Certamente è una soluzione che va bene per studiare l'organo in casa, senza dover spendere migliaia di euro per l'acquisto di un organo liturgico, che comporta anche il fatto di dover dedicare stabilmente dello spazio prezioso in casa...  Sad mentre le singole tastiere si possono trasferire da un tavolo in un armadio)...

Poi, se l'esperimento riuscirà, potrò in futuro acquistare anche le licenze software che offrono maggiori potenzialità rispetto alla versione free, giustamente limitata...
  

sbagliando s'impara... forse...
Back to top
 
IP Logged