Hot Topic (More than 10 Replies) Schirmer's Library vs. Henle. Verlag (Read 689 times)
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1257
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Schirmer's Library vs. Henle. Verlag
18. Dec 2018 at 12:26
Print Post Print Post  
Ciao a tutti,  nella mia  ricerca di buone edizioni di spartiti e collezioni varie in genere ho una spiccata  preferenza per Henle Verlag: mi sono trovato molto bene con mazurke e preludi di Chopin per esempio, però volendo avere diverse cose scollegate fra loro di Debussy dovrei comprare 5 o 6 differenti libri per poi fare due tre pezzi da ciascuno...
Ora vedo queste edizioni complete Schirmer's Library of Musical Classics che in un librone rilegato con  spirale racchiudono tutto Debussy (488 pagine!) o Bach o altri... a costi davvero abbordabili...

https://www.evergreenviolin.com/product/debussy-c-the-ultimate-piano-collection-...

mumble mumble... che fare ? Ho cercato di dare un'occhiata laddove possibile alle pagine... su internet e letto alcune recensioni... molti dicono he sono un vero affare (e ti credo c'è tutto!) però hanno la controindicazione che sono scarse dal lato diteggiatura e hanno pagini sottili...
Per la diteggiatura al limite  non avrei problemi a copiarla da altre edizioni, o a scrivermela direttamente io. Inoltre mi chiedo io ci stanno su un leggìo questi tomi, ?! io qualche dubbio lo avrei soprattutto se posizionati sulle prime o ultime pagine.

Se qualcuno ne ha esperienza sarei grato di un suggerimento!! riguardo questa o altre edizioni Smiley
  
Back to top
IP Logged
 
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1257
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Re: Schirmer's Library vs. Henle. Verlag
Reply #1 - 18. Dec 2018 at 14:14
Print Post Print Post  
PS ho trovato questo interessante commento di un utente che aveva preso le Romanze senza parole della Schirmer's :

The Schirmer Edition of some earlier piano works has been justly criticized, and teachers and scholars generally reject Schirmer editions of Beethoven, Mozart, Haydn and Bach. But from the Romantics onward there is nothing wrong with Schirmer and there is certainly nothing wrong with this edition of the Mendelssohn Songs Without Words.

"... insegnati e studenti generalmente rifiutano le edizioni della Schimer's  per Beethoven, Mozart, Haydn and Bach. Ma dal romanticismo in poi non c'è niente di male in queste edizioni."
  
Back to top
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2297
Joined: 04. Mar 2010
Re: Schirmer's Library vs. Henle. Verlag
Reply #2 - 18. Dec 2018 at 17:02
Print Post Print Post  
A sto punto potresti stampartele da Petrucci Smiley piuttosto che comprare queste edizioni "all'ingrosso".
Il problema non sono tanto le diteggiature (che personalmente non metterei lasciando a chi studia il compito di scriversele) ma la maggior probabilità di errori visto la quantità di pagine.
  
Back to top
 
IP Logged
 
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1257
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Re: Schirmer's Library vs. Henle. Verlag
Reply #3 - 18. Dec 2018 at 23:13
Print Post Print Post  
andreavezzoli wrote on 18. Dec 2018 at 17:02:
..mm ma la maggior probabilità di errori visto la quantità di pagine.

ah vedi non avevo considerato questo aspetto. Immaginavo però che la collezione fosse una raccolta di edizioni precedenti, sperabilmente ben fatte. non è così? quindi tra le due molto meglio Henle Verlag ? ah... e Petrucci chi sarebbe?  Undecided grazie Andrea  Wink
  
Back to top
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2297
Joined: 04. Mar 2010
Re: Schirmer's Library vs. Henle. Verlag
Reply #4 - 19. Dec 2018 at 12:10
Print Post Print Post  
Petrucci è il sito imlsp dove trovi tutte le partiture gratis di ogni grande compositore in edizioni fuori commercio ma valide.
Sto studiando alcuni fondamenti di filologia musicale (Come vengono realizzate le edizioni critiche) e ogni nuova edizione parte dal manoscritto (quando c'e') in modo da eliminare errori di copiatura da altre precedenti edizioni.

  
Back to top
 
IP Logged
 
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1257
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Re: Schirmer's Library vs. Henle. Verlag
Reply #5 - 27. Dec 2018 at 18:28
Print Post Print Post  
andreavezzoli wrote on 19. Dec 2018 at 12:10:
Petrucci è il sito imlsp dove trovi tutte le partiture gratis di ogni grande compositore in edizioni fuori commercio ma valide.
Sto studiando alcuni fondamenti di filologia musicale (Come vengono realizzate le edizioni critiche) e ogni nuova edizione parte dal manoscritto (quando c'e') in modo da eliminare errori di copiatura da altre precedenti edizioni.




Ah bè certo !  io lo chiamo IMSLP!  Smiley è proprio di quello  che vorrei liberarmi, cioè dei fogli in giro che cadono al primo colpo di vento, sento il bisogno dei libri facilmente rintracciabili e ordinati. Insomma le collezioni un tanto al chilo meglio evitarle mi pare di capire  Cry
  
Back to top
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2297
Joined: 04. Mar 2010
Re: Schirmer's Library vs. Henle. Verlag
Reply #6 - 28. Dec 2018 at 19:59
Print Post Print Post  
Io sono abituato con quello perchè a volte leggo il pdf sul PC mentre studio e stampo solamente ciò che poi devo portare in giro ed utilizzando un buon raccoglitore ad anelli il problema si risolve.
  
Back to top
 
IP Logged
 
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1257
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Re: Schirmer's Library vs. Henle. Verlag
Reply #7 - 12. Feb 2019 at 13:41
Print Post Print Post  
Ieri mi è arrivata tramite Amazon una raccolta di TUTTI i pezzi Lirici di Grieg (Dover Pubns) ad un prezzo davvero incredibile: 14€(!!!);  che avevo deciso di spendere anche solo per curiosità. Volendo c'è la versione elettronica pdf a 11€.

Henle Verlag  almeno su Amazon offre i Pezzi Lirici (ma io direi a questo punto Prezzi Lirici) solo separati in volumi (opera per opera) al costo minimo di 10€ l'uno!

Ebbene, sono soddisfattissimo. Sono più di 200 pagine ma in fogli sottili (quindi non i bei fogli Henle Verlag un po' spessi) ma comunque resistenti. Copertina (bella ) morbida si apre  bene sul leggio. E non fa troppa "pancia" malgrado le dimensioni.

Scrittura nitidissima e dettagliatissimo, (Grieg abbonda di indicazioni, pedale, accenti, legature, agogica). C'è anche la diteggiatura che poi va bene, è vero, uno se la fa da solo ma da autodidatta un suggerimento lo gradisco sempre.

Fantastico; davvero da consigliare. Ora non resta che suonarli... tutti...  Grin

Dettagli prodotto
Copertina flessibile: 212 pagine
Editore: Dover Pubns (28 maggio 1990)
Collana: Dover Music for Piano
  
Back to top
IP Logged
 
ibachnew
New Member
*
Offline


ex Ibach13

Posts: 44
Location: Torino [Italy]
Joined: 18. Apr 2016
Gender: Male
Re: Schirmer's Library vs. Henle. Verlag
Reply #8 - 13. Feb 2019 at 16:48
Print Post Print Post  
ho sentito la storia di Dover Publications in una conferenza di presentazione dell’attivita’ editoriale musicale tenuta al Conservatorio di Torino circa 1 anno fa da parte di una responsabile di Schott
come si puo’ pure leggere su Wiki, Dover Pubb e’ essenzialmente nata nella cucina di una casa statunitense trasformata in copisteria + o - abusiva perche’ dedita alla diffusione di opere fotocopiate bypassando in qualche modo le regole del copyrigth che lasciano margini nella legislazione internazionale
in altri momenti ho conosciuto colleghi statunitensi molto rigidi contro le fotocopie di testi anche per uso personale … ma questa e’ un’altra storia?!?!?!

oltre alla differenza della qualita’ cartacea questo e’ quel che spiega la grossa differenza di prezzo rispetto a prodotti quali gli spartiti Henle Verlag che sono “opere originali” in quanto frutto di studio delle fonti musicali
per la qualita’ editoriale sono l’equivalente di una stampa fatta in casa di spartiti reperiti sulla Petrucci Library ma forse costano ancora meno rispetto a una stampa autoprodotta

cmq in quanto sono in vendita pubblicamente credo non ci sia alcun illecito nell’acquisto
  
Back to top
 
IP Logged
 
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1257
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Re: Schirmer's Library vs. Henle. Verlag
Reply #9 - 25. Feb 2019 at 12:27
Print Post Print Post  
ibachnew wrote on 13. Feb 2019 at 16:48:
cmq in quanto sono in vendita pubblicamente credo non ci sia alcun illecito nell’acquisto


Ciao Ibach.
Oddio! su questo direi proprio che non ci siano dubbi! Sulle prime pagine è scritto chiaramente che si tratta di una riproduzione di una vecchia edizione, con licenza ecc.  Non conoscevo tutta questa storia. Ho letto diverse recensioni di utenti su questa casa e ho capito che a seconda di quale edizioni riproducono si possono avere ottime o meno buone riuscite del prodotto.

Questa di Grieg mi soddisfa . Un altra che ho visto in anteprima di Debussy, un po' meno. Devo dire che avrei fatto più attenzione alla impaginazione, ad esempio la pagina 1 e 2 secondo me nel caso di Grieg andrebbero messe affiancate, facendo attenzione a mettere la 1 sempre a sinistra. Purtroppo non è così e spesso si deve girare dove proprio non si vorrebbe interrompere. Ma tanto io memorizzo... 
  
Back to top
IP Logged
 
ibachnew
New Member
*
Offline


ex Ibach13

Posts: 44
Location: Torino [Italy]
Joined: 18. Apr 2016
Gender: Male
Re: Schirmer's Library vs. Henle. Verlag
Reply #10 - 26. Feb 2019 at 00:13
Print Post Print Post  
sono perfettamente d'accordo che visto il vantaggio economico si debba accettare una qualità' editoriale inferiore
anche l'eventuale presenza di qualche errore di "stumpa" e il fatto che non siano lo stato dell'arte per quanto riguarda la filologia non preoccupano noi dilettanti che suoniamo just for fun ...
comunque ora che possiedi questo bel volume perché' non ti sforzi un po' con la lettura anche solo per dare un'occhiata a prima vista a un brano qui un brano la' in tutta calma [si fa per dire ...]
comunque "buona marcia"
  
Back to top
 
IP Logged
 
pianozero
God Member
*****
Offline


Roma

Posts: 1257
Joined: 11. Oct 2011
Gender: Male
Re: Schirmer's Library vs. Henle. Verlag
Reply #11 - 26. Feb 2019 at 11:47
Print Post Print Post  
ibachnew wrote on 26. Feb 2019 at 00:13:
sono perfettamente d'accordo che visto il vantaggio economico si debba accettare una qualità' editoriale inferiore
anche l'eventuale presenza di qualche errore di "stumpa" e il fatto che non siano lo stato dell'arte per quanto riguarda la filologia non preoccupano noi dilettanti che suoniamo just for fun ...
comunque ora che possiedi questo bel volume perché' non ti sforzi un po' con la lettura anche solo per dare un'occhiata a prima vista a un brano qui un brano la' in tutta calma [si fa per dire ...]
comunque "buona marcia"



Mi posso sbagliare ma scorgo una sottile vena d'astio riguardo la scelta di questa edizione. Errori di stampa addirittura ? può darsi! appena ne incontrerò (sperando di accorgermene...) li renderò noti. A me sembra una bellissima edizione rieditata, ma posso sbagliare.
Sulla lettura a prima vista hai perfettamente ragione, ma credo di essere un caso difficile, ricordo che mi riuscicchiava sulla chitarra (un solo pentagramma) ma su due ... Proverò di più comunque !  Smiley
  
Back to top
IP Logged
 
ibachnew
New Member
*
Offline


ex Ibach13

Posts: 44
Location: Torino [Italy]
Joined: 18. Apr 2016
Gender: Male
Re: Schirmer's Library vs. Henle. Verlag
Reply #12 - 27. Feb 2019 at 00:00
Print Post Print Post  
ti sbagli! nessun astio verso Dover Pubb
mi riferivo solo a quanto già' detto da Andrea in Reply #4
sono piccole cose di cui probabilmente non ci accorgiamo e che non inficiano le nostre performance
vai tranquillo e prova la lettura magari iniziando anche solo con la dx: tentar non nuoce
  
Back to top
 
IP Logged