Normal Topic Prima esperienza di restauro (Read 477 times)
Giuseppe
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 3
Joined: 18. Dec 2018
Prima esperienza di restauro
19. Dec 2018 at 00:26
Print Post Print Post  
Salve a tutti, come ho accennato nella presentazione sto per acquistare un pianoforte marca Hubel degli anni 90 che ha suonato pochissimo per l'importo di meno di 300 euro da utilizzare giusto per strimpellare un po'. Le condizioni non sembrano malvage: logicamente è da accordare (non è MAI stato fatto accordare). Non sono per niente un esperto sulla meccanica e sul restauro però sto iniziando a documentarmi anche perché mi piacerebbe imparare a metterci le mani. Suppongo che i martellu siano da sostituire: i feltri sembrano gonfi e nemmeno bene allineati. Il proprietario mi dice che è stato tenuto un paio di anni in un locale un po' umido. Alcuni tasti si bloccano perché i rispettivi martelletti si toccano tra loro. Vorrei prendere un kit di martelli generici su internet; ne ho trovati di davvero economici. Chiaramente il discorso economico è alla base di tutto: non posso di certo permettermi di affidarmi a un esperto per riportare il piano alla massima funzionalità. Oppure mi consigliate di rasarli? O indurirli? Come si procede per estrarre il martello dall' asta? So che i professionisti utilizzano un apposito strumento ma ho sentito parlare di scollatutto e/o cannello a gas. Un'altra domanda: come si fa l'allineamento dei martelli rispetto alle corde? Ho già  letto qualcosa in merito ma magari qualcuno riusciva a spiegarmelo nel modo più semplice possibile. Magari mi fa pure un disegnino  Grin
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3210
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: Prima esperienza di restauro
Reply #1 - 19. Dec 2018 at 17:55
Print Post Print Post  
Ma senza vedere la situazione come si fa a dare un consiglio?
Parli di una Martelliera con feltro gonfio presumibilmente per l'umidità? Mi sembra una valutazione fantasiosa.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Giuseppe
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 3
Joined: 18. Dec 2018
Re: Prima esperienza di restauro
Reply #2 - 19. Dec 2018 at 20:02
Print Post Print Post  
Appena posso farò qualche foto. Perché ritieni fantasioso l'accostamento umidità/rigonfiamento?
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3210
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: Prima esperienza di restauro
Reply #3 - 20. Dec 2018 at 10:26
Print Post Print Post  
Perchè il feltro dei martelli è molto compresso e teso. Almeno che non siano stati a bagno nell'acqua è difficile che abbiano subito variazioni. Il fatto che i martelli si tocchino non è dovuto ad un rigonfiamento ma al fato che le viti delle forcole si sono allentate. In genere questo accade in ambienti secchi e riscaldati, non umidi... La meccanica è comunque il problema minore: é molto più importante valutare la tavola armonica e gli incollaggi perché un pianoforte vissuto in ambiente umido, riportato poi eventualmente in ambiente secco, può subire danni strutturali che possono essere ripristinati solo con un intervento radicale.

Sconsiglio in ogni caso di acquistare una martelliera a caso dal web. Ci sono delle misure da rispettare, dei parametri etc che possono compromettere anche il buon funzionamento della meccanica. Dubito che un pianoforte di 30 anni abbia bisogno di un cambio della martelliera se mai usato come dici.
  
Back to top
 
IP Logged