Hot Topic (More than 10 Replies) Upgrade pianoforte acustico (Read 937 times)
Fabiogrs93
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 44
Joined: 16. Aug 2016
Upgrade pianoforte acustico
25. Aug 2019 at 15:52
Print Post Print Post  
Buongiorno a tutti,
Suono da autodidatta da circa 14 anni e ho imparato diversi pezzi anche complicati (Chopin fantasie impromptu..ecc). Certo non sarò un esecutore perfetto ma me la cavo Smiley . Ogni tanto improvviso qualche pezzo mio e lo registro.
Attualmente ho uno yamaha b1 acquistato tre anni quando studiavo ingegneria.  Attualmente sto lavorando e mi piacerebbe comprare un pianoforte migliore in quanto comincio a sentire le sue limitazioni in termini meccanici e sonori. Prima di questo ho sempre suonato sul digitale.
Aggiungo che per preferenza personale sono un po fissato sulla finitura del pianoforte,  quelli lucidi proprio non mi piacciono soprattutto nero. Il mio attuale è noce satinato.

Ho cominciato a valutare lo yamaha b3, u1 o u3 oppure passare ad un coda.

Tra le marche possibili ho visto lo steinbach 152 GM che è un quarto di coda con meccanica renner (venduto dalla steinbach che faceva i pianoforti a torino). Non so come sia l attuale qualità di questo marchio, che credo si sia spostato in cina a produrre.  Avete indicazioni in merito s questo marchio? Esistono versioni anche da 172 e 187 cm.

Yamaha sul quarto di coda ha il gc1 ma costicchia già abbastanza!

Il budget è sui 10 mila euro. Capisco che sui pianoforti a coda nuovi non si trovi molto.

Il mio dubbio è: vale la pena passare ad un verticale più alto ( il mio è un 109cm) oppure prendere un quarto di coda economico?

Attualmente vivo ancora con i miei ma potrei rendermi indipendente entro 4 o 5 anni. Anche per questo sono indeciso se aspettare di sistemarmi o meno. Attualmente vivo in una casa indipendente e posso suonare quando voglio ma sicuramente la mia prima casa sarà più piccola quindi potrei avere problemi di vicini!

Non vorrei fare un acquisto troppo in anticipo o sbagliato. Avete consigli??

Grazie a tutti

Fabio
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3221
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: Upgrade pianoforte acustico
Reply #1 - 26. Aug 2019 at 12:16
Print Post Print Post  
Tutti i pianoforti che hai citato appartengono a linee associate ad un certo marchio, ma prodotte in grosse fabbriche orientali che sono fornitrici di diversi marchi.

Dipende molto da chi ti vende questi pianoforti, che a differenza di uno strumento di costruzione occidentale non hanno sul groppone un numero di ore di lavoro di un tecnico rifinitore sufficienti per renderli appaganti, almeno a parer mio e da ciò che ho visto negli anni.

Certamente Steinbach, che è un marchio venduto dai Piatino (eredi dello storico marchio italiano) è una garanzia, nel senso che l'esemplare scelto, anche da esposto, è stato controllato, preparato, stabilizzato nella accordatura e nelle regolazioni meccaniche presso il punto vendita. E ti garantisco che lavorano bene.

Non acquisterei mai un pianoforte del genere da un rivenditore che semplicemente apre la cassa e lo consegna dopo una "accordatina"...

Materiale Renner...si, è vero che la Renner è ottima, ma ti sei mai chiesto come possa un verticale orientale costare 2000 euro con meccanica e martelliera Renner, quando il costo dei soli martelli e meteriale meccanico completo se ordinato dalla Germania supera abbondantemente quota mille euro?

Semplice, esiste la Renner Shanghai dove si impiega, anche qui, manodopera più a basso costo...

Questione di maestranze insomma, e di mano esperta e di costi orari, non tanto di materiali... certo che a furia di farli stanno diventando bravi...ma è pur sempre una produzione in serie molto frenetica, basata sui grandi numeri, con tutto quel che comporta.

Se ti orienti sul coda cerca di acquistare un pianoforte definitivo, ovvero non più corto del metro e ottanta per vari motivi che non sto qui ad elencare.

Pensa soltanto che un verticale alto ha corde le dei bassi lunghe quanto un pianoforte mezza coda (tutti i discorsi sulla lunghezza d'onda e ricostruzione armonica del suono li tralascio volutamente), per non parlare poi dei leveraggi e la lunghezza dei tasti (che nei pianoforti a coda corti è sfavorevole al pianista, cioè leve corte comportano maggior disagio nel suonare).

Personalmente tra un pianoforte cinese/indonesiano e simili a parità di prezzo sceglierei sempre un tedesco usato (poco) di 20/30 anni o anche di più a seconda del prestigio...ma bisogna saper scegliere e capire cosa c'è da fare o non fare...

Scegliendo Steinbach da Piatino puoi concentrarti solo sul mi piace/non mi piace e non preoccuparti del resto...

Certo io devo essere sincero, e non posso non dirti le cose come stanno da ingegnere e "conoscitore"di pianoforti: potresti spendere sicuramente meglio i tuoi 10 mila euro, ma diventa comunque più complicato per i non addetti ai lavori...

attenzione, nel caso in cui tu dovessi scegliere un pianoforte non definitivo, anche al fattore rivendita...certamente degli Yamaha serie B ho una bassa considerazione, ma avendo il nome Yamaha scritto sopra sono facilmente rivendibili...

  
Back to top
 
IP Logged
 
Fabiogrs93
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 44
Joined: 16. Aug 2016
Re: Upgrade pianoforte acustico
Reply #2 - 26. Aug 2019 at 13:36
Print Post Print Post  
Grazie mille sei stato gentilissimo e completo.

Sulla base della tua risposta credo sia quindi meglio aspettare prima di acquistare un coda prendendo, quando sarà il momento un 180 cm minimo, per evitare di spendere ora 10 mila euro per qualcosa che poi mi ritroverei a definire limitato (come mi è succeso con il b1 che al tempo per questioni di budget ho acquistato per passare ad un acustico). Meglio comprare un coda che sia definitivo considerando anche i costi di ogni spostamento.

A questo punto ti faccio un ultima domanda,
Vale la pena secondo il tuo punto di vista passare dal mio 109 cm ad un 121 come il b3 oppure investire su un verticale di migliore qualità come l'u1 o addirittura  l u3?

Ti faccio questa domanda perché essendo molto giovane, credo che il verticale mi accompagnerà per almeno altro 10 anni e pensare di usare il b1 è un po limitante secondo me.

Ti ho elencato questi yamaha perché sono tra i più diffusi.  Diciamo che il b3 costa sui 5000, l u1 sui 8000 e l u3 sui 9000 ma sicuramente con l u3 hai una grand qualità sonora.

Grazie per il tuo consiglio.  Vorrei capire se ha senso migliorare il mio verticale (se si con quale) o aspettare direttamente un coda.

Ps: ti ho citato solo modelli nuovi perché nell'usato , non essendo addetto ai lavori, non so molto valutare.
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3221
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: Upgrade pianoforte acustico
Reply #3 - 26. Aug 2019 at 13:59
Print Post Print Post  
Ciao, secondo me non val la pena spendere quei soldi per un verticale come quelli che hai citato.

Per esempio, guarda qui:


https://www.subito.it/strumenti-musicali/pianoforte-schimmel-c120-verticale-anno...

C'è veramente un abisso rispetto ai modelli che hai elencato.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Fabiogrs93
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 44
Joined: 16. Aug 2016
Re: Upgrade pianoforte acustico
Reply #4 - 26. Aug 2019 at 14:07
Print Post Print Post  
Grazie mille.
Purtroppo ho il problema che non sopporto proprio la finitura nero lucida  Embarrassed  e questo crea parecchi problemi nella scelta.
In ogni caso grazie ancora per il suggerimento! Farò un' pò di valutazioni..
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3221
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: Upgrade pianoforte acustico
Reply #5 - 26. Aug 2019 at 16:57
Print Post Print Post  
Certo capisco, solitamente però sono le mogli che fanno i capricci per il colore del pianoforte....
I pianoforti noce o palissandro sono comunque i più invenduti, proprio perchè generalmente tutti lo vogliono nero.
generalmente in origine a catalogo la finitura nera è quella che costa meno, eppure le finiture in noce o palissandro sono quelle che svalutano di più lo strumento, proprio perchè non gradite a tutti.

Sei un caso anomalo. Per questo potresti trovare maggiori occasioni. Il problema è il nero lucido a poliestere oppure il nero in generale? Ovvero, il nero semi lucido tipico delle finiture in lacca a tampone sarebbe tollerato?
  
Back to top
 
IP Logged
 
Fabiogrs93
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 44
Joined: 16. Aug 2016
Re: Upgrade pianoforte acustico
Reply #6 - 26. Aug 2019 at 17:24
Print Post Print Post  
Lo so sono un caso anomalo ma tolto questo b1 che voglio sostituire per questioni musicali, il prossimo verticale ho intenzione di tenerlo per molto tempo, fino a quando non avrò una abitazione mia che mi permetta di ospitare un bel coda. Quindi potrebbero essere 10 15 anni.
La finitura che preferisco è proprio in legno ossia con le venature satinate in vista. Yamaha la chiama satinato o a poro aperto, quest'ultima è ancora più bella.
Quindi il nero ameno che non sia un palissandro scuro con venatura, tipo quello che usano spesso per i digitali lo escludo.
So che sono un po' difficile ma oltre che suonare per me il pianoforte è un oggetto che amo curare e guardare e quindi una finitura "sbagliata" mi bloccherebbe parecchio all' acquisto. Non essendo un professionista guardo anche l'aspetto estetico,  non essendo uno strumento di lavoro. Spero di trovare qualcosa nell'usato altrimenti spero in una buona valutazione del mio b1 dallo stesso negoziante da cui lo ho acquistato..
e nel caso in cui non dovessi trovare nulla nell'usato, proverò il b3 che sicuramente ha una buona sonorità e con poca aggiunta mi sistemo , non essendo il pianoforte definitivo.  Riflettendo sui tuoi discorsi ho rivalutato l'acquisto di uno steinbach piccolo o di un pianoforte da 10 mila euro che in ogni caso sarebbe lontano da uno definitivo come un 180 cm o più.  Quest ultimo richiede un certo spazio e certe condizioni abitative per essere apprezzato quindi preferisco o trovare un occasione o passare ad un nuovo in futuro rivendibile  ma dalla spesa contenuta.  Sui 4000 5000. Quello che risparmio me lo tengo per il futuro coda!

Comunque do un occhiata in giro sperando di trovare qualcosa..

Grazie!

Ps: Fra sei di torino?

  
Back to top
 
IP Logged
 
Zabrina
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 1136
Joined: 10. Nov 2013
Gender: Female
Re: Upgrade pianoforte acustico
Reply #7 - 27. Aug 2019 at 10:19
Print Post Print Post  

Fabiogrs93 wrote on 26. Aug 2019 at 17:24:
e nel caso in cui non dovessi trovare nulla nell'usato, proverò il b3 che sicuramente ha una buona sonorità e con poca aggiunta mi sistemo ,



Attenzione... il b3 fa spesso una bella impressione da nuovo (visto anche il costo contenuto), ma regge poco. Conosco casi in cui il pianoforte ha cominciato a perdere il suo splendido effetto iniziale nel giro di due anni... a cominciare dall'accordatura che cominciò ben presto a tenere sempre di meno  Undecided
Non farti ingannare da ciò che colpisce da nuovo, assicurati piuttosto che sia uno strumento che duri negli anni  Smiley
  
Back to top
 
IP Logged
 
Fabiogrs93
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 44
Joined: 16. Aug 2016
Re: Upgrade pianoforte acustico
Reply #8 - 27. Aug 2019 at 12:35
Print Post Print Post  
Zabrina wrote on 27. Aug 2019 at 10:19:
Fabiogrs93 wrote on 26. Aug 2019 at 17:24:
e nel caso in cui non dovessi trovare nulla nell'usato, proverò il b3 che sicuramente ha una buona sonorità e con poca aggiunta mi sistemo ,



Attenzione... il b3 fa spesso una bella impressione da nuovo (visto anche il costo contenuto), ma regge poco. Conosco casi in cui il pianoforte ha cominciato a perdere il suo splendido effetto iniziale nel giro di due anni... a cominciare dall'accordatura che cominciò ben presto a tenere sempre di meno  Undecided
Non farti ingannare da ciò che colpisce da nuovo, assicurati piuttosto che sia uno strumento che duri negli anni  Smiley



Ciao, grazie per il consiglio! Io ho attualmente il b1 e ha tenuto, in questi tre anni, molto bene l accordatura..lo stesso accordatore non ha avuto difficoltà nell'accordarlo..essendo uno strumento molto basso. Forse influisce molto anche come e dove lo si tiene. Il b1 è il "peggiore" della gamma e ho addirittura notato che la sonorità è migliorata nei tre anni. In ogni caso comunque tengo in considerazione questa cosa! Grazie mille
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3221
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: Upgrade pianoforte acustico
Reply #9 - 27. Aug 2019 at 12:42
Print Post Print Post  
Fabiogrs93 wrote on 27. Aug 2019 at 12:35:
Zabrina wrote on 27. Aug 2019 at 10:19:
Fabiogrs93 wrote on 26. Aug 2019 at 17:24:
e nel caso in cui non dovessi trovare nulla nell'usato, proverò il b3 che sicuramente ha una buona sonorità e con poca aggiunta mi sistemo ,



Attenzione... il b3 fa spesso una bella impressione da nuovo (visto anche il costo contenuto), ma regge poco. Conosco casi in cui il pianoforte ha cominciato a perdere il suo splendido effetto iniziale nel giro di due anni... a cominciare dall'accordatura che cominciò ben presto a tenere sempre di meno  Undecided
Non farti ingannare da ciò che colpisce da nuovo, assicurati piuttosto che sia uno strumento che duri negli anni  Smiley



Ciao, grazie per il consiglio! Io ho attualmente il b1 e ha tenuto, in questi tre anni, molto bene l accordatura..lo stesso accordatore non ha avuto difficoltà nell'accordarlo..essendo uno strumento molto basso. Forse influisce molto anche come e dove lo si tiene. Il b1 è il "peggiore" della gamma e ho addirittura notato che la sonorità è migliorata nei tre anni. In ogni caso comunque tengo in considerazione questa cosa! Grazie mille


A volte incide anche il caso. Comunque quando si parla di tenuta si intende "sotto sollecitazioni tipiche di uno studente di conservatorio", non credo che sia il tuo caso anche se studi privatamente. Non credo con intensità pari a 8 ore al giorno o più.

Inoltre il "tiene o non tiene" riferito al timbro (stabilità dei martelli), all'accordatura e alla stabilità meccanica dipende anche tanto dalla tua percezione. Ci sono persone più o meno sensibili ai cambiamenti dello strumento.

Comunque se cerchi un verticale semi definitivo e ti piace Yamaha e lo vuoi nuovo il modello U2 potrebbe essere il migliore compromesso.

Io sicuramente preferirei ancora un tedesco (poco) usato.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Fabiogrs93
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 44
Joined: 16. Aug 2016
Re: Upgrade pianoforte acustico
Reply #10 - 27. Aug 2019 at 14:06
Print Post Print Post  
^Fra^ wrote on 27. Aug 2019 at 12:42:
Fabiogrs93 wrote on 27. Aug 2019 at 12:35:
Zabrina wrote on 27. Aug 2019 at 10:19:
Fabiogrs93 wrote on 26. Aug 2019 at 17:24:
e nel caso in cui non dovessi trovare nulla nell'usato, proverò il b3 che sicuramente ha una buona sonorità e con poca aggiunta mi sistemo ,



Attenzione... il b3 fa spesso una bella impressione da nuovo (visto anche il costo contenuto), ma regge poco. Conosco casi in cui il pianoforte ha cominciato a perdere il suo splendido effetto iniziale nel giro di due anni... a cominciare dall'accordatura che cominciò ben presto a tenere sempre di meno  Undecided
Non farti ingannare da ciò che colpisce da nuovo, assicurati piuttosto che sia uno strumento che duri negli anni  Smiley



Ciao, grazie per il consiglio! Io ho attualmente il b1 e ha tenuto, in questi tre anni, molto bene l accordatura..lo stesso accordatore non ha avuto difficoltà nell'accordarlo..essendo uno strumento molto basso. Forse influisce molto anche come e dove lo si tiene. Il b1 è il "peggiore" della gamma e ho addirittura notato che la sonorità è migliorata nei tre anni. In ogni caso comunque tengo in considerazione questa cosa! Grazie mille


A volte incide anche il caso. Comunque quando si parla di tenuta si intende "sotto sollecitazioni tipiche di uno studente di conservatorio", non credo che sia il tuo caso anche se studi privatamente. Non credo con intensità pari a 8 ore al giorno o più.

Inoltre il "tiene o non tiene" riferito al timbro (stabilità dei martelli), all'accordatura e alla stabilità meccanica dipende anche tanto dalla tua percezione. Ci sono persone più o meno sensibili ai cambiamenti dello strumento.

Comunque se cerchi un verticale semi definitivo e ti piace Yamaha e lo vuoi nuovo il modello U2 potrebbe essere il migliore compromesso.

Io sicuramente preferirei ancora un tedesco (poco) usato.


Ciao Fra, grazie per il tuo riscontro. Si confermo che non suono sicuramente 8 ore al giorno. Lavorando riesco a fare massimo un ora. E nemmeno tutti i giorni. Il modello U2 non è a catalogo yamaha..o almeno io non l ho visto sul sito! Sul nuovo ci sono solo li modelli U1 da 121 cm e l U3 da 132 cm circa.
A quale dei due ti riferisci?

Grazie mille
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3221
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: Upgrade pianoforte acustico
Reply #11 - 27. Aug 2019 at 15:08
Print Post Print Post  
Intendevo comunque il 120, che un tempo si chiamava U2 mi pare.

Non escludere però dalla tua lista strumenti usati come può essere questo:

https://www.subito.it/arredamento-casalinghi/pianoforte-verticale-schulze-pollma...

se poi devi passare al coda...

osserva bene la foro, è uno strumetno che ha ancora le "calzine" sui pedali, quindi mai usato...costava nuovo un bel pò di quattrini...
  
Back to top
 
IP Logged
 
Fabiogrs93
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 44
Joined: 16. Aug 2016
Re: Upgrade pianoforte acustico
Reply #12 - 27. Aug 2019 at 17:13
Print Post Print Post  
Ah ok allora è l U1 Yamaha alto 120. Costa sugli 7500 euro. È sicuramente uno strumento professionale di qualità ..

Bello questo shulze.
Grazie mille!
  
Back to top
 
IP Logged
 
^Fra^
God Member
*****
Offline



Posts: 3221
Joined: 19. Nov 2009
Gender: Male
Re: Upgrade pianoforte acustico
Reply #13 - 28. Aug 2019 at 10:36
Print Post Print Post  
Fabiogrs93 wrote on 27. Aug 2019 at 17:13:
Ah ok allora è l U1 Yamaha alto 120. Costa sugli 7500 euro. È sicuramente uno strumento professionale di qualità ..

Bello questo shulze.
Grazie mille!


Certo, il problema è che appena esce dal negozio vale meno della metà, per cui io lo acquisterei comunque usato purchè recente, in modo che potrai recuperare i soldi quando lo vendi per acquistare il coda.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Fabiogrs93
New Member
*
Offline


W Pianoforum!

Posts: 44
Joined: 16. Aug 2016
Re: Upgrade pianoforte acustico
Reply #14 - 28. Aug 2019 at 14:52
Print Post Print Post  
Certo..hai ragione
  
Back to top
 
IP Logged