Normal Topic Concorsi per insegnanti di pianoforte (Read 141 times)
tgdigit
Global Moderator
*****
Offline


Argh !

Posts: 913
Joined: 30. Jul 2008
Gender: Male
Concorsi per insegnanti di pianoforte
24. Nov 2019 at 21:45
Print Post Print Post  
Non esistono, che io sappia.

Pensiamo a quanto è importante e quanto dipende il futuro di un pianista dai suoi maestri.

Giustamente premiamo i grandi pianisti, ma non sarebbe il caso di premiare e magari anche di rendere pubbliche le doti didattiche di grandi maestri?

Pensiamo a quanto diverrebbe importante, per i docenti, il riconoscimento delle capacità didattiche, come una certificazione, senza ombra di dubbio, riconosciuta universalmente.

Allora se questi concorsi non esistono, non sarebbe il caso di inventarli?

Pensiamo a come questi concorsi potrebbero essere regolamentati e quali prove dovrebbero sostenere i candidati.

La commissione dovrebbe essere composta da maestri di chiara fama, non da concertisti, ma da noti maestri di pianoforte.
Inoltre dovrebbero essere scelti con oculatezza gli allievi che si dovrebbero sottoporre alla simulazione di lezione, stabilendone cioè i criteri di scelta, ad esempio secondo il livello di studio.

Un banale esempio potrebbe essere quello tipico di una lezione di pianoforte di Conservatorio, dove l’allievo si presenta con un brano da lui studiato che il docente ascolta e poi analizza nelle sue varie parti proponendone la correzione/interpretazione. La differenza è che qui ci sarebbe una commissione giudicatrice che valuta l’operato dell’insegnante.

I premi potrebbero essere classicamente in denaro oppure, meglio, in una o più docenze retribuite per master di pianoforte o altre forme di docenza.
  

"Se pensi di usare le dita per suonare il pianoforte stai commettendo un grande errore, devi usare le mani."

Piano Masterclass Gyorgy Sebok
Back to top
 
IP Logged
 
Duriel
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 529
Joined: 06. Dec 2008
Gender: Male
Re: Concorsi per insegnanti di pianoforte
Reply #1 - 27. Nov 2019 at 16:04
Print Post Print Post  
Il concorso di Cortemilia ( e mi pare quello di moncalieri) premiano il maestro del maggior numero di premiati al concorso. Ma che io  sappia non ce ne sono altri esempi :/ . Va detto cmq che a volte alcuni concorsi o cmq associazioni legate a concorsi si prendono la "libertà" di assegnare dei riconoscimenti ad honorem a determinati insegnanti ma questo ovviamente non è classificabile come "risultato" di un concorso ( anche se , nei pochi esempi che ho potuto vedere, hanno sempre premiato persone con una lunga tradizione dietro e soprattutto con una certà età , sia didattica che biologica XD)
  
Back to top
 
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2425
Joined: 04. Mar 2010
Re: Concorsi per insegnanti di pianoforte
Reply #2 - 29. Nov 2019 at 19:22
Print Post Print Post  
Il vero premio per un insegnante è vedere il suo allievo raggiungere certi traguardi, fare un concorso per far "gareggiare" gli insegnanti a mio avviso sarebbe contro la natura della musica, che dovrebbe essere un'arte e non uno sport. Chi insegna bene emerge comunque non ha bisogno di gare o altro. Quello che secondo me servirebbe invece è potenziare le masterclass facendo in modo che non solo i ricchi possano parteciparvi.
  
Back to top
 
IP Logged
 
tgdigit
Global Moderator
*****
Offline


Argh !

Posts: 913
Joined: 30. Jul 2008
Gender: Male
Re: Concorsi per insegnanti di pianoforte
Reply #3 - 01. Dec 2019 at 15:49
Print Post Print Post  
andreavezzoli wrote on 29. Nov 2019 at 19:22:
Chi insegna bene emerge comunque non ha bisogno di gare o altro.

Cosa mi garantisce che chi è bravo emerge?
Pensa ad un insegnante (potenzialmente bravissimo) che deve ancora cominciare, che fatica ad avere degli allievi.
Oppure, pensa a chi è bravissimo, ha molti allievi, ma è conosciuto solo in una piccola realtà locale.

Il concorso, che, come tutti i concorsi, come anche qualsiasi esame, prevede un giudizio (un giudizio artistico nel caso della musica, e perciò, che c'entra lo sport?  Roll Eyes), renderebbe certificabili e pubbliche le capacità di sconosciuti ai più, al di là delle fortunate coincidenze della vita o passaparola in una ristretta cerchia di conoscenze.
  

"Se pensi di usare le dita per suonare il pianoforte stai commettendo un grande errore, devi usare le mani."

Piano Masterclass Gyorgy Sebok
Back to top
 
IP Logged
 
Duriel
God Member
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 529
Joined: 06. Dec 2008
Gender: Male
Re: Concorsi per insegnanti di pianoforte
Reply #4 - 01. Dec 2019 at 16:02
Print Post Print Post  
Il problema è che non basterebbe una singola "competizione" per accertare le capacità di un maestro. I risultati sono sempre nel "medio/lungo periodo" in base anche all'impegno dell'allievo ovviamente. Puoi esser bravo a spiegare un argomento ma tra il saper spiegare un argomento a saper seguire un allievo prestando attenzione alle varie difficoltà che incontrerà ce ne passa di acqua sotto i ponti. non è un qualcosa valutabile al momento. Meglio il metodo suggerito da Andrea: se i tuoi allievi vincon premi devi esser per forza bravo. quante probabilità hai di beccare tutti "nuovi mozart" che vivono di vita propria? per forza deve esserci anche qualcosa di tuo.
  
Back to top
 
IP Logged
 
tgdigit
Global Moderator
*****
Offline


Argh !

Posts: 913
Joined: 30. Jul 2008
Gender: Male
Re: Concorsi per insegnanti di pianoforte
Reply #5 - 01. Dec 2019 at 16:09
Print Post Print Post  
Duriel wrote on 01. Dec 2019 at 16:02:
Il problema è che non basterebbe una singola "competizione" per accertare le capacità di un maestro.

Ritengo che potrebbe essere un'opportunità in più che non c'è, in particolare per chi deve cominciare.
  

"Se pensi di usare le dita per suonare il pianoforte stai commettendo un grande errore, devi usare le mani."

Piano Masterclass Gyorgy Sebok
Back to top
 
IP Logged
 
andreavezzoli
Global Moderator
*****
Offline


W Pianoforum!

Posts: 2425
Joined: 04. Mar 2010
Re: Concorsi per insegnanti di pianoforte
Reply #6 - 01. Dec 2019 at 17:19
Print Post Print Post  
Oppure un'opportunità in più per i raccomandati...
Vedi io penso che le opportunità ci siano già basta darsi da fare, magari cominciando dalle lezioni private (ripetizioni per il conservatorio... ecc), poi mandando i curriculum alle varie scuole private (magari anche all'estero) poi esiste anche il passa parola. Già personalmente eliminerei le graduatorie d'insegnamento dove persone meno brave scalano la classifica soltanto per aver conseguito dei "titoli" ottenuti solamente con una presenza ad un corso...
e con i concorsi secondo me accadrebbe la stessa cosa.
Invece bisognerebbe puntare sulla divulgazione della musica in modo da aumentare i potenziali allievi del futuro.

All'epoca di Bach si facevano i chilometri a piedi per poter proporsi alle varie istituzioni.
  
Back to top
 
IP Logged